mercoledì 1 giugno 2022

AVVERTIMENTO

Associazione  CONCERTODAUTUNNO
Una scelta che non costa nulla ma un prezioso contributo per la promozione della cultura.
se volete potete sostenere il nostro lavoro con una donazione:
Donate un sostegno alle attività di CONCERTODAUTUNNO

Cari lettori, Questo sito/e-zine non rappresenta una testata giornalistica in quanto non viene aggiornato con cadenza periodica né è da considerarsi un mezzo di informazione o un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62/2001.

sabato 18 settembre 2021

Samuele Traviganti, pianoforte

SAMUELE TRAVIGANTI ha iniziato lo studio del pianoforte all’età di sei anni, formandosi sotto la guida di Gigi Pasqualin e Roberto Olzer. Attualmente è allievo di Alberto Magagni, maestro con il quale studia presso la Scuola di Musica “A. Toscanini” di Verbania. Ha superato esami pratici e teorici presso il Conservatorio “G. Cantelli” di Novara. Ha perfezionato lo studio partecipando alle master class dell’Associazione Umbria Classica. Ha accompagnato la corale della Cappuccina di Domodossola e la corale di Crevoladossola, ha suonato all’organo del Santuario del SS. Crocifisso al Sacro Monte Calvario di Domodossola. Nel 2020 ha conseguito la laurea magistrale in Matematica presso l’Università di Pavia ed è stato docente di matematica e fisica al liceo.
L’attività concertistica della Cappella Musicale del Sacro Monte Calvario è sostenuta dall'Istituto della Carità – PP. Rosminiani, dalla Ente di Gestione dei Sacri Monti - Riserva Naturale Speciale Regionale del S. Monte Calvario, dalla Parrocchia di Calice, con la Fondazione Comunitaria del VCO e la Città di Domodossola.

Matteo Carigi, violino

MATTEO CARIGI è nato a Varese nel 2002, inizia lo studio del violino sotto la guida di Davide Besana e in seguito con Luca Braga. Attualmente è allievo del celebre violinista polacco Vadim Brodski a Roma. Fin da giovanissimo collabora ed è ospite di orchestre quali l’orchestra Filarmonica Amadeus di Trecate, l’Orchestra Sinfonica delle Alpi, l’Orchestra da camera della Cappella Musicale del Sacro Monte Calvario di Domodossola e l’Orchestra da camera del Duomo di Novara. Ha partecipato a master class in violino, con Virginia Luminita Burcã e Barbara Broz, e in musica da camera, con Alberto Magagni. Suona un violino costruito dal maestro liutaio Massimo Ardoli a Cremona.

domenica 5 settembre 2021

MAURO ROVERI, direttore d'orchestra

Ha studiato con Ludmil Descev e Donato Renzetti diplomandosi in direzione d'Opera e direzione d'Orchestra. 
E' stato alla testa di prestigiose orchestre, ne citiamo alcune: Orchestra da Camera di Sofia, Orchestra Filarmonica di Schumann, Orchestra Sinfonica di Plovdiv, Orchestra Filarmonica di Bourgas, Orchestra da Camera di Salerno, Orchestra San Marco di Pordenone, Orchestra Provincia di Catanzaro, Orchestra Sinfonica provincia di Bari, Orchestra Filarmonica di Trento, Orchestra Sinfonica del Friuli, Orchestra Filarmonica del Piemonte, Orchestra Accademia d'Opera Italiana, Orchestra Sinfonica di Maracaibo. 
Ha fondato l'Orchestra "Collegium Ducale" e l'Orchestra Toti Dal Monte .

Molto attivo in campo operistico, nel suo repertorio troviamo: Cavalleria e Pagliacci, Bohéme, Un Ballo in Maschera, Falstaff, l'Elisir d'amore, Il Barbiere di Siviglia, Manon Lescaut, Madama Butterfly, Tosca, Aida, Nabucco, La Traviata, Il Trovatore, Rigoletto, Lucia di Lammermoor, Don Pasquale, Suor Angelica. 
Come Direttore musicale del "Concentus Musicus Patavinus" dell'università di Padova, ha eseguito molti capolavori della musica sacra: la Kronungsmesse, la Grande Messa in do minore  e il Requiem di Mozart; la  Missa Solemnis in Do maggiore, Op. 86 di Beethoven, il Requiem in do minore di Cherubini, il Requiem di Fauré, il Gloria di Vivaldi. 
Dalla sua collaborazione con la scuola "G. Verdi" di Venezia hanno visto la luce varie prime nazionali di Oratori, Piéces e Fiabe musicali per l'infanzia tra cui "I Musicanti di Brema" al Teatro Malibran di Venezia, sotto l'egida del Gran Teatro La Fenice. 
Di grande successo è stato "Pierino e il Lupo" di Prokofiev, replicato in tutto il Veneto.
Ricopre prestigiosi incarichi presso il Teatro La Fenice di Venezia ed è Vicepresidente dell'Orchestra Filarmonica dello stesso teatro.

sabato 4 settembre 2021

Centro di Musica Antica della Fondazione Ghislieri

Centro di Musica Antica della Fondazione Ghislieri è una delle realtà musicali italiane attive a livello nazionale ed internazionale nel campo della ricerca, produzione e diffusione della musica storicamente informata, con particolare riguardo al repertorio sacro italiano del XVIII secolo.

Intorno a questo ambito, il Centro ha dato vita nel corso degli anni a una serie di attività di elevato profilo scientifico ed artistico, in grado di interfacciarsi con i più rilevanti contesti europei del settore, mantenendo al tempo stesso un forte radicamento con la propria città – Pavia – e il suo territorio, attraverso un’efficace e capillare azione divulgativa, specialmente rivolta ai giovani.
Tra le principali attività del Centro di Musica Antica (che dal 2010 è membro di REMA – Rete Europea di Musica Antica) si annoverano:

  • un’intensa attività di produzione concertistica e discografica dell’ensemble residente Coro e Orchestra Ghislieri, che sotto la direzione del suo direttore Giulio Prandi si esibisce regolarmente nei più prestigiosi Festival e sale da concerto d’Europa (Concertgebow Amsterdam, Berliner Philharmonie, Bozar Bruxelles, Festival d’Ambronay, Oude Muziek Utrecht e molti altri);

  • una ricca programmazione di eventi sul proprio territorio, attraverso rassegne concertistiche (fra cui Pavia Barocca – Rassegna Internazionale di Musica Antica), incontri, spettacoli, prove aperte, laboratori, musica nelle scuole ecc.

  • un regolare programma di residenze artistiche, rivolto in particolare ad artisti e ensemble emergenti selezionati in tutta Europa nel quadro del Progetto eeemerging+, che vengono così supportati nello sviluppo del proprio progetto artistico e nel loro inserimento nel mondo internazionale della musica antica

  • la diffusione della cultura musicale tra le nuove generazioni attraverso il loro coinvolgimento diretto nell’ambito di progetti formativi di carattere innovativo e trasversale, oltre ad attività culturali di vario genere;

  • un’articolata azione di networking sul piano internazionale, nazionale e locale, con l’intento di sviluppare sia progetti culturali di grande impatto e ampio respiro, sia micro azioni sul territorio, volte ad abbattere le barriere verso la cosiddetta musica “colta”, avvicinando nel modo più inclusivo possibile fasce di popolazione solitamente estranee a tale repertorio.

L’ensemble residente Coro e Orchestra Ghislieri, con il supporto di un Comitato Scientifico costituito in partenariato con l’Università di Pavia, ha sviluppato negli anni un progetto unico nel suo genere: studiare ricreare il modello delle grandi Cappelle musicali del Settecento per ridare vita, a fianco dei capisaldi del repertorio barocco e classico, a straordinari capolavori dimenticati di autori quali Perez, Jommelli, Galuppi.

Le due ultime incisioni di Coro e Orchestra Ghislieri per l’etichetta Arcana – Outhere Music, dedicate a due inediti di G.B. Pergolesi (Messa in re e Dignas laudes Resonemus, 2018) e al Requiem di Niccolò Jommelli (2020), hanno ricevuto il Diapason Découverte assegnato dalla rivista francese Diapason.

Nel 2019 il Centro di Musica Antica ha ottenuto il prestigioso Premio Abbiati per la migliore attività musicale italiana del 2018.

martedì 24 agosto 2021

Maria Malatesta Calabrò, soprano leggero d'agilità

Maria Malatesta Calabrò, soprano leggero italo argentino nata il 12 novembre 1931 a Buenos Aires (Argentina) scomparsa il 17 maggio 2021 a Milano, ha studiato tecnica vocale con Madeleine Mansion, cantante francese.
Si è perfezionata all'Istituto Superiore del Teatro Colòn di Buenos Aires, con Isabel Marengo e Amanda Cetera.
Ha cantato in numerosi concerti a Buenos Aires e provincia, facendo parte del Teatro Sperimentale B.Gigli e debuttando nel ruolo di Elvira ne I Puritani di V.Bellini (Teatro Avenida Buenos Aires sett.1962) dir. M.A.Veltri.  Apparizione nel Macbeth di G.Verdi, Voce dal cielo nel Don Carlos di G.Verdi Teatro Colon di Buenos Aires sett.1962) dir.Fernando Previtali. Oscar nel Ballo in maschera di G.Verdi  alla RAI di Roma dir. Walter Crabeels (Vincitore del premio per direttore d'orchstra 1973).
Ha continuato gli studi privatamente con il M° Baldino, debuttando al Teatro Colòn sotto la direzione di Fernando Previtali.
Ha partecipato ai programmi classici di "Radio Municipal" e "Radio del Estado", accompagnata al pianoforte dal M.° Carlos Malloyer del Teatro Colòn, con il quale ha studiato il repertorio.
Ha continuato gli studi a Milano con la celebre Lina Pagliughi e si è perfezionata con i maestri Ettore Campogagliani e Vladimiro Badiali.
Ha interpretato i ruoli protagonistici del suo repertorio nelle opere quali Rigoletto, Lucia di Lammermoor, I Puritani, La Serva Padrona in diverse località quali Ferrara, Cento, Imperia, Busto Arsizio, Lecco, Tolosa (Francia).
Ha preso parte ai "Concerti in miniatura" alla RAI Radiotelevisione Italiana nelle sedi di Roma, Torino, Milano. Ha cantato con il tenore Angelo Lo Forese, nel concerto in onore del Cancelliere Conrad Adenauer in occasione della sua visita a Villa Carlotta, Lago Maggiore.
Ha tenuto recital e concerti a Milano, Rep.San Marino, Rimini, Varese, Borgio Verezzi, Lodi, Roma, Torino, Terni d'Acqui, Cologno, Parma, Belluno, Aosta, Piacenza, Busto Arsizio, Castellanza, Bologna ed altre città.
Ha partecipato al "Memorial Flaviano Labò" al Teatro delle Erbe (Milano) ed al "Columbus Day", con un recital di canzoni spagnole e centro-sudamericane, e a Parma con il soprano Gabriella Tucci.
Recentemente si è esibita in diversi concerti a Santa Cruz de Tenerife a La Laguna (Isole Canarie). 
Nel 1998 ha partecipato al prestigioso Festival Bach a Compesières (Ginevra) con la Cantata profana BWV206 di J.S.Bach e la Scena della pazzia dalla Lucia di Lammermoor di G.Donizetti.
Ha raccolto vive espressioni di elogio dal tenore Franco Corelli presente al concerto del 28/06/1996.
La sua registrazione dell'Aria delle campanelle dalla Lakmè di L.Delibes, eseguta a Bologna in un concerto del 16/06/96, è stata mandata in onda nella trasmissione "La Barcaccia" su RadioTre il 15/11/1996 insieme alle versioni di Lily Pons, Roberta Peters e Joan Sutherland.
E' stata diretta dai Maestri Fernando Previtali, Graziano Mucci, Tito Petralia, Enrico Pessina, Walter Crabeels, Pietro Argento, Sergio Massaron e V.La Ferla.
Con Franco Patanè ha inciso in USA, un disco con arie dal Flauto Magico, La Sonnambula e Rigoletto.
Negli anni 2004/2005 si è esibita in diverse recite in forma di concerto nel ruolo di Amina (Sonnambula), Gilda (Rigoletto) e in concerti di musica spagnola : De Falla, Obradors, Luna, Rodrigo.
E' stata ospite d'onore alla prima edizione del "Karaoke lirico" condotto da Stinchelli e Suozzo, in Conservatorio Verdi a Milano per la "Notte bianca" il 18/06/2005.

Maria Malatesta Calabrò, soprano
Wolfgang Amadeus Mozart
Il flauto magico, K. 620
Atto II, Scena 8: "Gli angui d'inferno"
Gli angui d'inferno
Mi sento in petto,
Megera, Aletto
Ho intorno a me.
Svelga al fellone,
Pamina il core,
Se il reo non muore, 
Figlia non è.
La lascio, l'abbandono,
Più madre sua non sono,
Paventi il mio furore,
Se non sarà crudel.
Paventi ... ah! tu, l'orrendo
Mio voto ascolta, o ciel.



Maria Malatesta Calabrò, soprano leggero d'agilità

Vincenzo Bellini
LA SONNAMBULA
Come per me sereno 
Oggi rinacque il dì! 
Come il terren fiorì 
Più bello e ameno! 
Mai di più lieto aspetto 
Natura non brillò; 
Amor la colorò 
Del mio diletto.





in collaborazione con


Ultimi aggiornamenti:  
2005
Giugno 2005 Concerto lirico, Sala comunale Comune di Nerviano (MI)
Novembre 2005 Concerto lirico Sala del "Museo del tessile" Busto Arsizio (MI)
Dicembre 2005 Ospite della trasmissione "Ugole d'oro" di Radio Meneghina (MI)
2006
Gennaio 2006 Concerto lirico XV stagione di Classica e lirica tra i navigli Teatro EDI (MI)
Gennaio 2006 Concerto di arie di W.A.Mozart" da Flauto magico Regina della notte Auditorium di Arese (MI)
Settembre 2006, concerto a Palazzo Roncalli di Vigevano per la manifestazione organizzata dalla Pro Loco per la giornata dello sport  "L'agilità della voce".
2007
Concerto di canzoni spagnole e zarzuela Sala del Podestà - Soresina Sabato 28 giugno 2007 ore 21 alle nacchere Gilda Calabrò
2009
21 marzo 2009 Concerto Bel canto di Primavera
01 maggio 2009 Concerto Ben venga maggio
2010
28 febbraio 2010 Galà lirico per la Croce Rossa Italiana
2016
3 aprile 2016 Concerto con Ambrogio Maestri

VERSIONE BREVE Soprano leggero italo-argentino. Inizia lo studio della tecnica vocale con Madeleine Mansion celebre cantante francese. Si perfeziona presso l’Istituto Superiore del Teatro Colon di Buenos Aires (Argentina) sua città natale. Debutta nei Puritani di V.Bellini a Buenos Aires e si esibisce nell’ambito di programmi radiofonici e in vari sedi teatrali con opere del suo repertorio. Continua gli studi a Milano con Lina Pagliughi, Ettore Campogalliani e Vladimiro Badiali. Debutta a Cento(Ferrara) nel Rigoletto nel ruolo di Gilda e in altre città: Imperia, Bologna,Parma, Colorno, Milano e all’estero: Toulon (teatro Municipal) Sta Cruz de Tenerife (teatro Guimera’) la Laguna , (Circolo culturale) , Ginevra (Svizzera) Festival Bach. Partecipa nei programmi della RAI Radio 3 di Milano-Torino-Roma nei concerti in miniatura diretta da Tito Petralia- Graziano Mucci – Pietro Argento(orchestra della Rai) Opere del suo repertorio quali:Lucia di Lammermoor – Rigoletto – Sonnanbula –in diverse città italiane . Nel 2004 diverse recite di Sonnambula di V. Bellini nel ruolo di Amina e Gilda nel Rigoletto di G. Verdi. Ha collaborato con altri direttori d’orchestra quali: Franco Patanè (disco LP u.s.a.) Walter Crabeels- Enrico Pessina- Ferdinando Previtali. Il 18-6-05 è ospite d’onore nel I° Karaoke presso il Conservatorio G.Verdi di Milano cantando “scena della pazzia” dalla Lucia di Lammermoor”

giovedì 5 agosto 2021

Orchestra giovanile, Tradate, Saronno

Dal 2012 è attivo un progetto avviato inizialmente in collaborazione con il Liceo Bellini di Tradate e dal 2015 proseguito con la scuola Albero musicale di Saronno. 
Una compagine sempre più numerosa di studenti dai 10 ai 25 anni vi ha preso parte. 
I giovani provengono da un po' tutte le istituzioni ad indirizzo musicale della Provincia di Varese e limitrofe, come per esempio Conservatori di Milano, Como, Novara, Pavia, Gallarate, Licei musicali di Varese, Busto Arsizio, Como, Pavia e numerosissime scuole private, a partire da Albero musicale che è partner di riferimento del progetto. Ad oggi il repertorio è già molto vasto e comprende brani di Vivaldi, Bach, Pergolesi, Stamitz, Chopin, Beethoven, Mozart con organici dal cameristico al sinfonico e con numerosi brani nell'ambito del concerto per solista e orchestra. 
Ha tenuto ormai decine di concerti in tutta la Provincia. Gli studenti nelle prove e nei concerti sono affiancati da musicisti per lo più appartenenti all'orchestra “senior” che li guidano nella preparazione dei brani sulla base della loro lunga esperienza orchestrale.

Orchestre e cori di Lombardia

Lista Province della Regione Regione Lombardia

Bergamo
Brescia


Como
Cremona
Lecco


Lodi
Mantova


Milano

Milano - Provincia

Monza e della Brianza

Pavia


Pavia Provincia

Vigevano
Sondrio

Varese


SONG
Sistema delle Orchestre e dei Cori giovanili e infantili in Lombardia

PYO - Pasquinelli Young Orchestra
bambini dagli 8 ai 14 anni
Ha debuttato nel maggio 2011
Coordinata sin dall’avvio da Carlo Taffuri

FuturOrchestra
elementi dai 12 ai 24 anni
Ha debuttato a Milano nel maggio 2011
Coordinato da Alessandro Cadario

Coro SONG (2012)
oltre 100 cantori tra i 7 e i 19 anni
formazione da camera, con 25 ragazzi
Coordinato da Pilar Bravo

Coro delle Manos Blancas
bambini sordi e con abilità speciali affiancati da un coro di Voci Bianche

http://www.sistemalombardia.eu/

Orchestra Giovanile Ducale, Vigevano

Associazione di volontariato
Orchestra Giovanile Ducale
Sede teatro Antonio Cagnoni, Vigevano
Nata a Vigevano nel 2018, con il patrocinio dell’assessorato alla Cultura del Comune di Vigevano, ha per intento la formazione di una nuova orchestra che prenderà il nome di "Orchestra Giovanile Ducale", presidente della Associazione è il dr.Roberto bellazzi, direttore Maurizio Terzaghi, flauto e tutor Agnese Yurkowska, violino.
Il progetto che si è interrotto per la pandemia riprenderà a settembre 2021
L’associazione di volontariato di Vigevano è aperta gratuitamente a tutti i ragazzi dalle elementari all’università che, formati musicalmente dalla scuola o con lezioni singole, vogliano provare a condividere la passione per la musica suonando assieme in una orchestra.
Referenti:
Maurizio Terzaghi, flauto maurizio.terzaghi@alice.it
Agnese Jurkowska, violino polonaise@libero.it



Larissa Yudina, soprano

Larissa Yudina, soprano si diploma in pianoforte alla Scuola Musicale Kaliningrad. Diploma di direttrice del coro presso il Conservatorio di Kalinigrad nel 1989. Diploma di canto al Conservatorio di Minsk nel 1993. Laurea breve in Canto presso l’accademia delle belle arti di Minsk nell’anno 1996. 
Nel 1996 supera gli esami d'ammissione presso il Conservatorio Statale di Fermo (AP), dove studia canto sotto la guida della M°. A. M. Fichera. 
Dal 1996 al 1998 si specializza ulteriormente sotto la guida del fu tenore Antonio Galie determinante per la formazione professionale. Nel 2000 si diploma in canto presso il Conservatorio G.Verdi di Milano (con il programma sperimentale); 
Larissa Yudina, soprano foto Concertodautunno

Nel 1997 partecipa alla rappresentazione dell’opera “Carmina Burana” di C. Orff (Teatro dell’Aquila di Fermo), nel ruolo di soprano solista. Partecipa a numerosi concerti organizzati dal Conservatorio di Fermo. Vincitrice del 1° premio assoluto al Concorso Internazionale “D. Ala-Leona” di M. Giorgio (AP) nel 1998; 
Nel marzo del 2000 vince il premio speciale “Giovani” del II concorso internazionale di canto “Re Se - Jiong” a Milano; Vincitrice del premio del concorso lirico internazionale “Cascina lirica” ad ottobre dello stesso anno; 
Nel Giugno del 2001 vince il 2° premio del concorso Lirico Internazionale di Lignano Sabbiedoro; E' vincitrice del 2° premio del Concorso lirico Internazionale Camillo de Nardis-Orsogna nel settembre del 2001; 
Nell’agosto del 2002 ottiene il 2° posto al Concorso lirico internazionale “Una voce per Marchetti” che si è svolto a Camerino (MC).
Nel 1999 esegue lo “Stabat Mater” di G. B. Pergolesi nel ruolo di soprano solista presso il Teatro dell’Aquila di Fermo con l’orchestra del conservatorio statale di Fermo e debutta nel ruolo di Musetta ne “La Boheme” a Matelica. Sempre al Teatro dell’Aquila di Fermo esegue il ruolo di Micaela nella selezione di “Carmen” di Bizet. Nello stesso anno si trasferisce a Milano per terminare gli studi di canto in uno dei più prestigiosi conservatori d’Europa, il conservatorio G. Verdi di Milano dove si diploma con successo nel settembre del 2000 sotto la guida della prof.ssa Francoise Ogeas. Ammessa all’Accademia Lirica del Distretto Rotary International al Corso di interpretazione lirica nel marzo del 2000. A dicembre dello stesso anno presso il Teatro Cantoni in Legnano interpreta con grande successo il ruolo di “Musetta” ne “La Boheme”. Inizia la collaborazione con il Teatro Regio di Torino come artista del coro. 
Nel Febbraio del 2001 interpreta presso il Teatro Rosetum (Milano) il ruolo di Valencienne de “La Vedova allegra”.In novembre supera le selezione e diventa artista del coro del Teatro alla Scala di Milano dove tutt’ora collabora frequentemente. Ricopre il ruolo di Leonora nella selezione dell’opera “Il Trovatore” di G.Verdi al Festival Lirico Mario Filippeschi di Pallaia. Ad ottobre invece partecipa alle celebrazioni Verdiane di Genova presso il teatro Carlo Felice con l’orchestra del conservatorio di Genova e debutta nuovamente al teatro Rosetum di Milano con “I Pagliacci”nel ruolo di Nedda. Frequenta il I° anno del triennio Superiore della Facoltà di musica Vocale da camera e il I° anno del biennio superiore post-diploma con indirizzo lirico concertistico presso il Conservatorio G. Verdi di Milano nel dicembre del 2001. In Dicembre esegue una serie di Concerti con la compagnia Opera Italiana sotto la direzione del maestro A. Gotta presso il duomo di Borgomanero a Novara dove ha eseguito come solista: Kalmann: la gran aria di Maritza; J. Offenbach: Les Contes d’Hoffmann (duetto); Verdi: Rigoletto parte di Gilda (quartetto); Partecipa al Concerto per organo e tromba presso il duomo di Sesto San Giovanni (MI); musiche di Mozart: Exsultate jubilate; di Rossini: Arie di soprano dalla “Petite messe solennelle” e di Haendel: arie da “Messia”. 
Nel 2003 esegue presso il Duomo di Ceres (TO) in occasione del Concerto di Pasqua, Mozart: “Exsultate jubilate”; Rossini: Arie di soprano dalla “Petite messe solennelle”; Haendel: alcune arie da “Messia”. A Maggio dello stesso anno partecipa sempre come solista, in concerto col Maestro Velardi col coro dei loggionisti della Scala di Milano presso il Circolo Ufficiali dell’esercito; Verdi: “La Vergine degli Angeli”; Rossini: arie e duetti dalla “Petite Messe Solennelle”; Dvorak: Lied canzone della madre; Concerto col maestro Velardi con orchestra e coro del Conservatorio G. Verdi di Milano; Scarlatti: La passione di signore nostro Gesù Cristo (La colpa, il pentimento, la grazia) Ruolo di colpa. In Giugno di nuovo sotto la direzione del M° A. Gotta Concerto con l’orchestra della compagnia Opera Italiana esegue come solista presso la chiesa di Rocca Grimalda di CN “Exsultate jubilate” di Mozart e un Concerto di musica lirica e cameristica russa presso l’auditorium di Cascinette di Ivrea (TO) . A settembre del 2003 partecipa alla tournèe in Giappone del Teatro alla Scala di Milano nella produzione “Otello” e “Macbeth” di Verdi, come Artista del Coro. 
Ad ottobre del 2004 esegue, con grande riconoscimento da parte del pubblico in sala, la parte di soprano solista della “Sinfonia n° 9 “ con coro e orchestra di Beethoven, insieme all’Orchestra UECO sotto la direzione del Maestro Massimo Palumbo presso la Sala Verdi del Conservatorio di Milano. Nello stesso periodo esegue una serie di recital presso l’auditorium di Monza con esecuzione di liriche del compositore M° Bellisario Angelo a gennaio del 2005 ed ad aprile splendida interpretazione in Purcell, nel “Didone ed Enea” debuttando nella parte di Belinda, sempre presso la Sala Verdi del conservatorio di Milano, con l’Orchestra UECO e la direzione del M° Massimo Palumbo. A Giugno interpreta Musetta, in “La Boheme” a Pian del Tivano, per Il Comune. Ad ottobre presso il teatro di Livigno, interpreta il ruolo di Sazietà nello spettacolo di musical del regista Mario Migliara, “Bengodi”. E nel ruolo di soprano solista con il coro di Carbonate, il concerto di Natale in dicembre, sotto la direzione del Maestro Salvo Sgrò, del Teatro alla Scala. Interpreta al Teatro delle Erbe in Milano le “Le Nozze di Figaro” di Mozart nel ruolo di Marcellina e debutta al Teatro Astra di Schio nel ruolo di Violetta nella “Traviata di G. Verdi” nel febbraio 2006
In aprile esegue come soprano solista e l’Orchestra Sinfonica di Rivoli sotto la direzione del M° Gotta, la messa di “Requiem di Mozart” ottenendo gran favore da parte del pubblico. A Giugno come solista nel Gran Galà di operetta, al Teatro Estivo di Pero (MI). Seguono poi un concerto lirico dedicato al dialogo epistolare di Maria Callas e Luchino Visconti ideato dal regista Mario Migliara presso il Teatro del Comune di Tirano, Sondrio e a settembre grande successo alla manifestazione annuale di Torre D’Isola, - Pavia – con l’ Orchestra Sinfonica Italica diretta dal M° Giuliano Sogni e la Corale Verdi di Pavia, dove interpreta ruoli solistici da “ Norma” – Casta Diva - e Ballo in Maschera alla presenza e partecipazione del grande Baritono Leo Nucci. 
A ottobre del 2006 il pubblico apprezza ancora l’interpretazione del Concerto lirico dedicato al dialogo epistolare di Maria Callas e Visconti, ideato dal regista Mario Migliara al Teatro Delle Erbe a Milano. Vincitrice alle selezioni finali del Concorso Internazionale “Maria Kraja” che si e’ svolto a Tirana, Albania, nel dicembre del 2007. 
A novembre recita il ruolo di Cesca nel Gianni Schicchi di Puccini presso il Teatro delle Erbe a Milano. Ruolo di Norma nel capolavoro Belliniano i giorni 9,10,11, di febbraio al Teatro delle Erbe di Milano (debutto). Ruolo di Anna nel “Nabucco” di Giuseppe Verdi ( Marzo 2007) al teatro di Gallarate. Sempre nel Marzo 2007, protagonista nel Concerto di Pasqua con l’Orchestra Sinfonica del Lario, diretta dal maestro Pierangelo Gelmini. Il 2 giugno nella Chiesa di Barlassina con l’orchestra di Como diretta dal M° Moretti esegue di Mozart, “I Vespri Solenni di Confessore”; Il 7 luglio al Castello di Manta (Saluzzo) esegue la parte solistica nella 9 Sinfonia di Beethoven diretta da M° L. Quadrini; 19 luglio Soprano solista nella Carmina Burana a Castelfrancoveneto, diretta dal M°Maffeo Scarpis. 20 Luglio partecipa al Gran Galà dell’Operetta a Sesto S. Giovanni, Milano Il 21 luglio a Pignataro (CE) partecipa al Gran Galà Lirico (solisti partenopei) diretto dal M° Ivano Caiazzo con grandissimo successo e favore del pubblico evidenziato nelle pagine delle rassegne giornalistiche; L’11 agosto un altro applauditissimo successo nel ruolo di Violetta Valerì in “Traviata”, diretta da M° G. Froio al Primo Festival di musica classica a Soverato (RC).
Venerdì 25 aprile 2008, Organizzatori:   Amadeus Kamerchor Trecate, Comune di Trecate, Ass. San Vincenzo Ferreri è Violetta Valery in Traviata (VEDI FOTOSERVIZIO CONCERTODAUTUNNO)
Ottobre 2010 Associazione Musicale Arteviva  Wolfgang Amadeus Mozart Missa Solemnis KV 337 e Vesperae Solemnes de Confessore KV 339 per soli, coro e orchestra Coro Polifonico Theophilus Orchestra da camera Arteviva Direttore Matteo Baxiu
Novembre 2015 Teatro Belloni Barlassina recital Regine dell'opera lirica

Raffaele Kohler, tromba

Raffaele Kohler nato a Milano il 17 marzo 1981 inizia lo studio della tromba privatamente dal grande Maestro Emilio Soana e in seguito frequenta il Conservatorio dove forma nel 1997 gli Ottavo Richter insieme al trombonista Luciano Macchia,nel 2001 si diploma ed inizia la sua carriera musicale in ogni forma musicale, partendo dal free jazz con il pianista Gaetano Liguori, passando per i Musical (Fame e Giamburrasca), collabora con la Banda Osiris, con il gruppo Mariachi La Plaza, il fisarmonicista serbo Jovica Jovic, con il gruppo Rock 7grani, con il poeta Vincenzo Costantino Cinaski, con l'attore Gianfelice Facchetti e con numerosi artisti e numerosi cantautori italiani e internazionali con la quale ha condiviso palchi e inciso dischi.

mercoledì 28 luglio 2021

Vladimir Reutov, tenore

Vladimir Reutov, tenore, nel 2008 si diploma presso l’Accademia d'Arte Drammatica Russa (GITIS-rati-Dipartimento del Teatro Musicale) con una laurea nell’ambito del teatro musicale.  Al Teatro GITIS (teatro dell’Accademia di Mosca) debutta il ruolo di Lenskiy in Eugene Onegin di Čajkovskij e di Luigi ne Il tabarro di Puccini. Nello stesso anno debutta Lykov ne La sposa dello Zar di Rimskij-Korsakov presso il teatro “Novaya Opera” a Mosca. Da novembre 2010 fa parte della Scuola dell'Opera Italiana di Bologna. Nel 2011 è studente(biennio) del conservatorio G.B. Martini di Bologna. Nel 2011 come allievo della scuola dell’opera presso il Teatro Comunale di Bologna partecipa ad una tournée di 13 recite delle opere Frankenstein di Aurelio Scotto e Monsieur Choufleri di J.Offenbach e nel mese di giugno interpreta il ruolo di Gastone ne La traviata di G. Verdi al Teatro Lirico di Cagliari. Nel mese di ottobre partecipa al concerto “13 tenori per Giuseppe Di Stefano” a Oderzo, e nel novembre di 2011 interpreta il ruolo di Alfredo ne La traviata al Teatro dell’Olivo di Camaiore, successivamente anche al Teatro Rossini di Pontasserchio e nel 2012 al Teatro Eni Agip Petroli di Livorno, nel mese di febbraio al Teatro Puccini di Altopascio e al Teatro Odeon a Ponsacco.
Nella foto Vladimir Reutov, tenore
Nel novembre 2011 partecipa nel concerto "I Padri d'Italia, dialogo tra musica e parole" al Teatro Paisiello di Lecce. In febbraio-marzo 2012 interpreta il ruolo di Gastone ne “La Traviata” al Teatro Comunale di Bologna (direttore Michele Mariotti). Nel mese di aprile interpreta il ruolo di Duca di Mantova in Rigoletto al Teatro Alfieri di Castelnuovo di Garfagnana. In maggio in collaborazione con Accademia d’Arte Lirica di Osimo interpreta i ruoli di Monostatos e il primo Armigero in Die Zauberfloete di   W.A. Mozart al Teatro La Nuova Fenice di Osimo. In giugno partecipa al concerto di celebrazione di 50 anni di carriera di Maestro Renato Bruson al circolo lirico di Parma. In luglio interpreta di nuovo il ruolo di Alfredo ne La traviata a Pescara e nel mese luglio-agosto con Firenze Opera Festival il ruolo del Messaggero in Aida. In settembre ancora ruolo di Alfredo ne La Traviata a Leivadia in Grecia. Ha frequentato masterclass sotto la guida dei Maestri Dolora Zajich, Raul Gimenez e Donata D’Annunzio Lombardi al Teatro Carlo Felice a Genova. Altri ruoli debuttati: Prince Orlofsky in Die Fledermaus di J. Strauss, Flavio in Norma, Gherardo e Rinuccio in Gianni Schicchi, Vaudemont in Jolanta di Čajkovskij, Vakula in Cherevichki di Čajkovskij, Ismaele in Nabucco. In dicembre - gennaio 2012/ 2013 impegnato ne Il Naso all’Opera di Roma. In gennaio 2013 concerto di capodanno al teatro di Giglio, Lucca. In ottobre 2013 Requiem di Mozart al Teatro Manzoni a Bologna. In gennaio 2014 ha partecipato al Galà dell’Operetta al Teatro Alighieri di Ravenna. Attuale insegnante – il baritono Sergio Bologna.
Vladimir Reutov, tenore  attenzione curriculum agg. solo al 2014
Vedi:
http://www.concertodautunno.it/141212-coccia-amore/141212-coccia-amore-1.htm

venerdì 23 luglio 2021

Duo InContra (Camilla Patria, violoncello Tommaso Fiorini, contrabbasso)

Camilla Patria, violoncello
Tommaso Fiorini, contrabbasso

Camilla Patria e Tommaso Fiorini si conoscono nel 2018 nell’ambito dei corsi annuali di Obiettivo Orchestra tenuti presso la scuola APM di Saluzzo dai professori d’orchestra della Filarmonica Teatro Regio Torino. Tra i due nasce una grande intesa musicale e la voglia di fare musica insieme, non solo in orchestra. Decidono pertanto di formare un duo e di iniziare ad esplorare il repertorio per questa insolita formazione cominciando proprio dal brano più celebre, il Duetto di Gioachino Rossini.
Da qui il loro repertorio si allarga velocemente, toccando tutte le epoche e gli stili che hanno interessato e interessano questa formazione.
Il duo si è perfezionato presso il Conservatorio “G. Verdi” di Torino nell’ambito del Biennio di Musica d’Insieme sotto la guida del M.o Claudia Ravetto, conseguendo la laurea con il massimo dei voti e la lode.
Nel novembre 2020 si aggiudicano il I Premio Assoluto e il Premio Crescendo per la sezione Musica da Camera del Concorso “Premio Crescendo – XI edizione” organizzato dall’A.Gi.Mus di Firenze.
Nel giugno 2021 sono premiati con il Primo Premio al 22° Concorso Musicale Premio Placido Mandanici ottenendo anche il Premio Speciale Michele Giamboi per aver dato “maggior prova di sensibilità interpretativa e dedizione verso l’arte musicale”.
Dal 2020 il duo coordina il Progetto Giovani nell’ambito della rassegna Suoni in Movimento – Percorsi sonori nella Rete Museale Biellese, organizzata dall’Associazione Nuovo Insieme Strumentale Italiano, all’interno della quale hanno avuto modo di collaborare con importanti istituzioni italiane come la Filarmonica Teatro Regio Torino e il Dipartimento di Composizione del Conservatorio “G. Verdi”
di Torino.
La formazione vanta la dedica di due brani per loro concepiti: “Gravity” di Sandro Montalto, scritto nel 2019 e pubblicato nel 2020 da Da Vinci Edition, e “Drama” di Elena Ballario, ultimato nel gennaio 2021.

Duo InContra in “Luci e ombre”
G. Rossini (1792-1868) Duetto
Allegro moderato – Andante assai – Allegro
A. Schnittke (1934-1998) Hymn Nr. 2
A. Corelli (1653-1713) Variazioni sul tema della Follia (arrangiamento di T. Fiorini)
J. Goltermann (1825-1876) Souvenirs de Bellini
E. Ballario (1964) Drama (2021)
J. Barriere (1707-1747) Sonata in Sol per violoncello e contrabbasso
Andante – Adagio – Allegro prestissimo
Durata totale: 65’ circa

Esempio di un loro programma: “Luci e ombre” si propone di immergere l’ascoltatore in un vero e proprio viaggio sonoro attraverso un alternarsi di brani che generano un forte contrasto tra chiarezza e oscurità. Questo contrasto, su cui si basa l’idea del programma, è reso possibile in primis dalla natura degli strumenti coinvolti, dotati di ampie possibilità timbriche e di registro, e successivamente dalla scelta del repertorio, in cui convivono brani come il luminoso e celebre Duetto di Rossini e il tenebroso Hymn Nr 2 di Alfred Schittke, impiegato anche nella colonna sonora del film Shutter Island. Al centro del programma si trovano anche due pagine curiose, che rientrano nel mondo delle trascrizioni e rielaborazioni: si tratta di un recentissimo arrangiamento della Follia di Corelli ad opera del contrabbassista del duo T. Fiorini e di un brano, Souvenirs de Bellini, in cui il violoncellista tedesco Georg Goltermann riprende temi operistici di Bellini ri-arrangiandoli per questa formazione in maniera molto fantasiosa e accattivante. Infine, si ritorna alla luce con la Sonata in Sol di Jean-Baptiste Barrière, originale per due violoncelli qui presentata nella versione che vede il contrabbasso al posto
del secondo violoncello. All’interno del programma è presente anche “Drama”, brano scritto e dedicato a questa formazione nel 2021 dalla pianista e compositrice biellese Elena Ballario.


Banda Santa Cecilia Vigevano

Banda musicale Santa Cecilia - Vigevano

2020  direttore della Banda di Santa Cecilia, M.o Giovanni Rotondi
2018  direttore della Banda di Santa Cecilia, M.o Antonio Bologna
2010  direttore della Banda di Santa Cecilia, M.o Maurizio Terzaghi Presidente Luciano Gioia

Nata nel 1913 questa banda musicale è composta da musicisti dai 16 ai 70 anni
Svolge attività istituzionali accompagnando solennità civili e religiose, ma innumerevoli decenni non tiene più il tradizionale concerto della domenica in Piazza Ducale a Vigevano.
Attualmente le attività sono state ridotte in quanto la sede presso le scuole Diaz non ha la capacità necessaria a poter svolgere le prove mantenendo il necessario distanziamento per assicurare la sicurezza in tempo di pandemia.

La "Banda Musicale Santa Cecilia" di Vigevano è nata nel lontano 1913 come Fanfara, essendo costituita solo da ottoni, successivamente divenne Banda Musicale grazie all'interessamento di don Aurelio Perotti, della Congregazione degli Oblati, che ne rimase alla guida fino al 1936. Prima di don Perotti, il gruppo era seguito dal M° Pietro Feroldi, già direttore della Banda Municipale. Dopo gli anni difficili della Guerra, la Banda "S. Cecilia" ritorna in auge per le celebrazioni relative alla pace e alla nascita della Repubblica, ma poi anche per i tradizionali cenoni di Carnevale, quando suona sul palco del Teatro dell'Oratorio per far ballare i ragazzi in platea. Negli anni Cinquanta sostituisce la disciolta Banda Municipale nei servizi di carattere civile. E di esibizione in esibizione si arriva agli ultimi vent'anni in cui la banda "S. Cecilia" tiene un numero sempre crescente di concerti a Vigevano, in Lomellina e nelle città limitrofe, da Voghera a Pavia. In questi anni il repertorio bandistico è cambiato. 
Dalle riduzioni di musiche sinfoniche ed operistiche, tipiche del novecento, si è passati agli arrangiamenti per fiati e percussioni di brani di musica leggera, spaziando dalle colonne sonore al rock, dalle canzoni Natalizie al jazz. 
La funzione della banda è divenuta così poliedrica: da promotrice della musica e della cultura musicale presso il grande pubblico a colonna sonora delle cerimonie ufficiali, fino al ruolo di intrattenitrice. La "Banda Musicale S. Cecilia" è completamente autonoma ed autogestita, è composta da circa trenta elementi.Essa intende mantenere vivo il patrimonio culturale, musicale, folcloristico, garantire la continuità della tradizione bandistica di questi novant'anni e promuovere un'attività che faciliti la socializzazione fra diverse generazioni, ma al tempo stesso assicurare l'inserimento in organico di forze nuove, utili all'avvicendamento di strumentisti facenti parte di questa formazione da più di cinquant'anni.
 
Banda musicale Santa Cecilia - Vigevano
In occasione del 100° di fondazione della Santa Cecilia
Vigevano - Piazza Ducale
Domenica 5 maggio 2013 ore 14:00
Organizzato da Banda Santa Cecilia Vigevano
in collaborazione con Comune di Vigevano
La banda compie 100 anni
Raduno bandistico 
VEDI FOTOSERVIZIO CONCERTODAUTUNNO

l’Informatore vigevanese 19 maggio 1988
In occasione del 75° anno di fondazione della Santa Cecilia
Facciam festa con la banda
Domenica al Regina Margherita il primo di quattro concerti
VEDI FOTOMEMORIA CONCERTODAUTUNNO

lunedì 19 luglio 2021

Im Sun Tae, tenore

IM SUNTAE, nato a Gimchoen (Corea del Sud) nel 1986 e' un tenore lirico. 
Inizia gli studi musicali presso l'Universita' di Keimyung e si laurea in canto lirico nel 2012, sotto la guida del Maestro Ha Seok Bae. 
Nel suo Paese ha partecipato a diversi concerti e ha debuttato nel 2016 nell’Elisir d’Amore. 
Nel 2017 è stato ammesso al corso accademico di secondo livello presso il Conservatorio Nicolini di Piacenza, dove sta studiando canto con la Maestra Laura Groppi. 
Ha cantato in concerto a Busto Arsizio, Castel San Giovanni e Piacenza. Ha cantato in opera a Castel san Giovanni .
Si è diplomato in Pianoforte e Composizione al “Conservatorio Giuseppe” Verdi di Milano.
Ha svolto un’intensa attività di accompagnatore collaborando con nomi prestigiosi della musica lirica (Ghena Dimitrova, Fiorenza Cossotto, Gianni Raimondi, ecc.), nonché attività didattica presso l’Accademia Verdiana di Busseto (diretta dal M° Carlo Bergonzi) e presso la Fondazione T. Coscarelli di Bilbao.
È stato accompagnatore al Concorso nazionale voci verdiane di Busseto, al Concorso internazionale “Flaviano Labò” di Piacenza e al Concorso internazionale “Mario Basiola” di Cremona.
È docente di Lettura della partitura presso il Conservatorio “Giuseppe Nicolini” di Piacenza.

venerdì 16 luglio 2021

Gianmarco Straniero, contrabbasso

 Classe 1992 studia Contrabbasso Classico presso ISSM Franco Vittadini di Pavia con Paolo Badiini. Negli anni di studio del repertorio classico si è sempre interessato anche al mondo della musica Jazz e della musica “leggera” studiando privatamente contrabbasso e basso elettrico con grandi maestri come Dino D’Autorio e Aldo Zunino.
Nell’estate 2013 partecipa ai seminari estivi di Umbria Jazz dove gli viene assegnata un’importante borsa di studio dal Berklee College of Music di Boston.
Nel 2016 si classifica secondo tra tutti i Conservatori Italiani alle selezioni per l’OrchestraNazionale Jazz Giovani Talenti diretta dal M. Paolo Damiani.
Dal 2017 è Membro della Milano Hot Jazz Orchestra con la quale ha partecipato a molti festival tra i quali Mantova Jazz Festival e Piacenza Jazz Festival.
Dal 2017 è inoltre membro fondatore dei RedNeko Plane con i quali ha partecipato a Bergamo Jazz Festival e Seui Jazz festival.

martedì 13 luglio 2021

Loris Stefanuto, percussioni

Nato a Udine il 7 agosto 1967. Consegue il diploma in strumenti a percussione con il massimo dei voti.  Ha collaborato, nell'ambito della musica classica, con le orchestre sinfoniche: "A. Toscanini" di Parma, RAI di Milano e Torino, Maggio Musicale Fiorentino ed altre; dirette da S. Argiris, M. Sasson, V. Delman, D. Oren, Z. Metha, ecc. Nel 1990 vince il concorso per percussionisti presso il teatro "Bellini" di Catania con il quale collabora per più di due anni.Un anno dopo è idoneo nel concorso nazionale per l'insegnamento del proprio strumento nei conservatori di musica.Accanto alla musica classica nutre da sempre l'interesse per i linguaggi etnici, latini e jazzistici, dedicandosi anche alla composizione e suonando con musicisti come: Piero Bassini, Mario Zara, Enrico Fazio, Tito Mangialajo, Piero Leveratto, Nicola Muresu, Stefano Senni, Attilio Zanchi, Flaco Biondini, Andrea Braido, Franco Brambati, Augusto Mancinelli, Stefano Bagnoli, Giorgio Di Tullio, Marco Ricci, Roberto Martinelli, Tony Scott, Guido Bombardieri, Eleonora D'Ettole, Paola Folli, Emanuele Cisi, Paolo Fresu, Fabrizio Bosso, Alberto Mandarini, Daniele Di Gregorio, Andrea Dulbecco, Gianni Coscia ed altri.Si è perfezionato studiando batteria con il M° Enrico Lucchini e percussioni con Ernestico Rodriguez, Candelo Cabezas e Alex Acuna.Nel marzo 2001 partecipa a Ravenna al seminario di batteria e percussioni tenuto da Horacio Hernandez ed Elvin Jones.
Già docente presso i Conservatori di musica di Cesena, Cuneo, Milano e Parma, attualmente insegna percussioni presso il Conservatorio "L. Campiani" di Mantova.
Fa parte dei seguenti progetti musicali:
- Progetto Jazz di Loris Stefanuto, Mario Zara, Marco Ricci, Massimo Pintori;
- Ottoni e Percussioni "A. Gabrieli" di Luigi Bascapè;
- Rossolatino (orchestra latina) www.rossolatino.it;
- Horus Percussion Music Group (gruppo di sole percussioni);
- Massimiliano Alloisio – Emilio Belloni Project (repertorio ispanico-brasiliano);
- Eleonora D'Ettole Quartet;
- Luca Campioni Quintet (L. Campioni- S. Bagnoli – M. Ricci – R. Bianchi – L. Stefanuto).
Collaborazioni discografiche:
1991 ZAIRA Katia Ricciarelli – Simone Alaimo
1995 LIVE Juan Carlos Flaco Biondini
1998 FUN JAZZ Simone Lisino
1999 IGAPO Pietro Bonelli Group
1999 MUSICA E POESIA Mogol
1999 SANREMO II – N.XV
2000 LATITUD ZERO Esperanza
2001 SMALL BIG DREAM Stefano Bertolotti
2002 TURUTUTELA Fabrizio Poggi
2002 FAMME PASSA’ Danilo Visco Saint Rock
2003 INCONTRI E CONTRASTI Luca Campioni Quintet – Splasc(h)
2003 INDACO E SABBIA Roberto Durkovic Storie Di Note
2004 INSIDE ME Felice Clemente Splasc(h)
2004 MOSAICO Alloisio, Belloni, Lampugnani, Stefanuto UltraSound
2004 RITMO CALIENTE Rossolatino Bumshiva
2004 GOCCE Loris Stefanuto Quartet Splasc(h)

ALESSIO VERNA, baritono

Nato ad Alessandria nel 1988, intraprende lo studio del canto lirico sotto la guida del mezzosoprano Franca Mattiucci. Partecipa e vince numerosi concorsi lirici. 

Ha recentemente debuttato nei ruoli di Silvio ne “I Pagliacci” e Don Alvaro ne “Il Viaggio a Reims” al Teatro Filarmonico di Verona, Mirko Zeta ne “La Vedova Allegra” al Petruzzelli di Bari, Marcello ne “La Bohème”, “i ragazzi e l’amore” al Teatro Regio di Torino, Malatesta in “Don Pasquale” al Teatro Comunale di Bologna e a Piacenza, Guglielmo in “Così Fan Tutte” in forma concerto a Piacenza, Don Bartolo ne “Il Barbiere di Siviglia” al Maggio Musicale Fiorentino e il ruolo di “Don Pasquale” al Teatro Sociale di Como e al Teatro Pergolesi di Jesi. Per l'Opera di Roma, alle Terme di Caracalla interpreta Dancario in “Carmen” e Matteo in “Fra Diavolo”.
Per l'Arena di Verona è Monterone in “Rigoletto”, Morales in “Carmen” e il Barone ne “La Traviata”. 
E' il Principe Yamadori e Yakusidé in “Madama Butterfly” nei Teatri Municipale di Piacenza e Comunale Pavarotti di Modena, Sagrestano in “Tosca” al Teatro Alfieri di Asti, Bello ne “La Fanciulla del West” al Teatro del Giglio di Lucca e Teatro Goldoni di Livorno, Dandini ne “La Cenerentola” in una serie di spettacoli estivi nella riviera ligure. Canta Guglielmo nel “Così fan tutte” ad Alessandria nella rassegna estiva "Cortile all'Opera" ove ritorna per il debutto del ruolo di Figaro ne “Le Nozze di Figaro”. 
Ampia è la sua attività concertistica che lo ha visto protagonista in numerose sale musicali e rassegne concertistiche, anche per l’Arena di Verona. 
Tra gli impegni futuri: Schaunard ne “La Bohème” al Teatro San Carlo di Napoli; Bello ne “La Fanciulla del West” nei Teatri Verdi di Pisa, Alighieri di Ravenna, Pavarotti di Modena e Goldoni di Livorno; Barone ne “La Traviata” al Teatro San Carlo di Napoli.

KIM BONGJUNG, baritono

Nato nella Corea del sud si è laureato al Chonnam National University College of Music in Corea (2015). 
Ha proseguito gli studi al Conservatorio di Musica di Parma Francesca Ziveri e proseguito presso l'Accademia di Busseto (Renato Bruson).
Ha vinto il 2 premio al concorso vocale di Busan (Corea). 
Finalista al 'Cleto Tomba' (Italia)
Finalista alla 'Maria Malibran' (Italia)
Vincitore del premio speciale "Arturo Toscanini" (Italia) e del premio speciale ai 'Cappuccilli' (Italia) ,  3 premio 'Pietro Mongini' , 2 premio all''Arteincanto '(Italia),  1 premio al concorso 'Gaetano Zinetti' (Italia) ,  premio speciale alla 'Matera di Sassi' (Italia) .

Greta Doveri, soprano

Diplomata al Liceo Musicale A. Passaglia di Lucca, nel 2017 si iscrive al primo anno di triennio accademico c/o il Conservatorio L. Boccherini e qui, nel 2018, le viene assegnata la borsa di studio (Premio Pierluigi Guidi). Oggi frequenta il Conservatorio C. Monteverdi di Cremona, seguita dalla Prof.ssa Maria Billeri.
Da novembre 2020 è membro dello Young Artists Program 2020/2021 presso L’Accademia del Teatro del Maggio Musicale Fiorentino. 
PREMI E RICONOSCIMENTI: 
    • 1’ Classificata Concorso Lirico Internazionale Voci In…canto, 2018
    • 2’ Classificata Concorso Lirico Internazionale Benvenuto Franci, OperaPienza, 2018
    • Vincitrice dei premi: Canadian Opera Company, Teatro Carlo Felice, Teatro Aalto di Essen, OperaPienza, 2018
    • 1’ Classificata Concorso Lirico Internazionale Nicolaj Ghiaurov, 2018
    • Vincitrice premio “Miglior giovane” Concorso Lirico Intern. Nicolaj Ghiaurov, 2018
    • Vincitrice della competizione lirica Casa Pavarotti, è stata scelta la Fondazione a Tula nel Novembre 2019
    • Vincitrice premio “Miglior giovane voce femminile” Concorso Lirico Internazionale Spiros Argiris, 2019
    • Vincitrice premio Teatro del Maggio Musicale Fiorentino Concorso Lirico Spiros Argiri, 2019
    • Vincitrice del ruolo di Mimì al Concorso Lirico Internazionale Città di Matera – Capitale della Cultura, 2019
    • Nel novembre 2019 è Mimì/Musetta in Ciak! Bohèeme al Teatro Goldoni di Firenze, progetto del Teatro del Maggio Musicale Fiorentino 
    • Ospite al Teatro L. Pavarotti di Modena come 1’ Classificata del Concorso Lirico Intern. Nicolaj Ghiaurov, 2019
    • 1’ Classificata Concorso Lirico Internazionale G. Fregosi, 2020
    • Vincitrice premio Teatro G. Verdi di Trieste, Concorso Lirico Intern. G. Fregosi, 2020
    • 1’ Classificata cat. Canto e 1’ premio assoluto (100/100) Concorso Musicale Aldobrandeschi, 2020
    • Vincitrice 72’AsLiCo (Voci Emergenti), 2021
    • Vincitrice premio del pubblico 72’ AsLiCo, 2021