domenica 27 maggio 2012

Abramo Rosalen, basso

Abramo Rosalen, basso, dopo il diploma in organo al Conservatorio “G. Tartini” di Trieste intraprende lo studio del canto. Si perfeziona seguendo corsi al Mozarteum di Salisburgo e all’Accademia di Alto Perfezionamento per cantanti “Placido Domingo” di Valencia, sotto la guida di Alberto Zedda. Collabora con diversi gruppi ed orchestre italiane e straniere. Debutta per la Biennale di Venezia nel 2002 con l’opera contemporanea Big Bang Circus di Claudio Ambrosini, eseguita anche al Teatro Lirico di Trieste e al Teatro San Carlo di Napoli. Seguono Il principe porcaro di Nino Rota, L’Angelo e l’Aura di Carlo De Pirro al Teatro Malibran di Venezia. Canta Frère Laurent in Romeo et Juliette al Teatro La Fenice di Venezia, al Teatro Verdi di Pisa, al Teatro Alighieri di Ravenna, al Teatro Sociale di Trento, al Grande di Brescia e al Ponchielli di Cremona, al Teatro Sociale di Como e al Fraschini di Pavia, Ramfis in Aida al Giardino di Boboli all’Operafestival di Firenze e al Teatro Verdi di Pisa, Padre Guardiano ne La forza del destino, Zaccaria in Nabucco al Teatro Cenacolo di Lecco, al Teatro Masini di Faenza, Oroe in Semiramide al Teatro Sociale di Trento, al Teatro Goldoni di Livorno, al Teatro Sociale di Rovigo e al Teatro Verdi di Pisa, Don Magnifico in Cenerentola al Teatro Rendano di Cosenza, Don Basilio ne Il Barbiere di Siviglia al Teatro Olimpico di Vicenza, al Teatro Duse di Asolo. Interpreta Tobia Mill ne La cambiale di matrimonio e Gaudenzio ne Il signor Bruschino al Festival Galuppi di Venezia, zio Bonzo in Madama Butterfly al Palau de les Arts di Valencia, al Teatro di Stato a Kosice (Rep. Slovacca), al Teatro Comunale di Ferrara, Commendatore in Don Giovanni al Teatro La Fenice di Venezia, all’Olimpico di Vicenza, al Politeama di Prato, al Verdi di Pisa, al Bonvi di Cesena. E’ Don Bartolo ne Le Nozze di Figaro al Teatro Comunale di Treviso, al Teatro Accademico, Castelfranco Veneto, Sarastro in Die Zauberflöte al Teatro Rendano di Cosenza, all’Abbazia di San Galgano, all’OperaFestival di Siena, Teatro di Stato a Kosice (Rep. Slovacca), al Festival di Sopron (Ungheria); è Polifemo nell’opera di Haendel Acis e Galatea al Teatro Goldoni di Livorno, al Teatro Verdi di Pisa e al Teatro del Giglio di Lucca, Dottore ne La Traviata al Teatro Verdi di Brindisi, al Teatro Pergolesi di Jesi, al Teatro dell’Aquila di Fermo, al Teatro Comunale di Treviso; Marchese ne La Traviata al Palau de les Arts di Valencia; in Rigoletto interpreta Monterone al Teatro Rendano di Cosenza e Sparafucile al Teatro Comunale di Ferrara. Ha lavorato con direttori quali Lorin Maazel, Marcello Panni, Jonathan Webb, Herbert Handt, Renè Clemencic, Giampaolo Maria Bisanti, Carlo Montanaro, Filippo Maria Bressan, Michele Rovetta, Alberto Veronesi. Ed ha collaborato con registi quali Beppe de Tomasi, Maurizio Scaparro, Henning Brockhaus, Damiano Michieletto, Mariusz Trelinsky, Stefano Vizioli, Andrea Cigni, Aldo Tarabella, Luca Verdone, Beppe Menegatti, Luca Ferraris, Marco Bellussi. Il suo repertorio comprende anche musica da concerto sia sacra, sia profana. Ha al suo attivo diverse esecuzioni di J. S. Bach tra le quali la Messa in Si minore, Gesù ne La Passione secondo Giovanni, numerose cantate ed il Magnificat. Canta la Messa da Requiem di G. Verdi, The Messiah di Haendel, la Caecilienmesse e la Paukenmesse di Haydn; la Messa dell’Incoronazione, la Grande messa in Do minore, il Requiem di Mozart. Interpreta, lo Stabat Mater e Messa da Gloria di Rossini, Ein Deutsches Requiem di J. Brahms, il Te Deum di Charpentier, il Vespro della Beata Vergine ed è stato Plutone ne Il Ballo delle Ingrate di Monteverdi e Achior nell’oratorio La Betulia liberata. Di recente ha cantato la IX Sinfonia di Beethoven al Teatro Ponchielli di Cremona. Con il Cenacolo musicale di Sacile ha approfondito lo studio del repertorio per basso di cantate e mottetti sacri e profani di Monteverdi, Stradella, Caldara, Haendel ed altri autori. 

Tra gli impegni futuri si segnalano Lusignano in Zaira al Festival della Valle d’Itria a Martina Franca; il Marchese di Calatrava ne La Forza del Destino al Grand Teatre di Liceu – Barcellona; Mustafà ne L’Italiana in Algeri (2012/2013) al Teatro Fraschini di Pavia, Grande di Brescia, Ponchielli di Cremona, Sociale di Como, Coccia di Novara; Commendatore in Don Giovanni al Teatro La Fenice di Venezia.



Vedi fotoservizio: http://www.concertodautunno.it/121115-italiana/121115-italiana1.htm

Nessun commento:

Posta un commento