venerdì 2 gennaio 2015

Alessandro Liberatore, tenore

Nasce a Roma dove compie gli studi musicali. Nell'ottobre 2002 canta a fianco di Luciano Pavarotti in recital a Montecarlo e debutta nei mesi successivi come Rodolfo nella Bohème con la regia di Luciano Pavarotti andata in scena nella Valle dei Templi di Agrigento. Tra le interpretazione degli esordi ricordiamo: il debutto all’Auditorium di Milano Fondazione Cariplo Verdi in Amal e gli ospiti notturni di Giancarlo Menotti diretto da Romano Gandolfi; il debutto al Teatro dell'Opera di Roma nei Capuleti e i Montecchi (Tebaldo) diretto da Nello Santi; il debutto al Carlo Felice di Genova nel Nabucco (Ismaele) diretto da Riccardo .Tra i primi successi citiamo inoltre: Alfredo (La traviata) nei teatri del circuito lirico lombardo, a Salerno, Sassari, Bolzano e a Madrid nella produzione curata da Franco Zeffirelli; Rodolfo (La bohème) al Festival di Bassano del Grappa e al Teatro São Carlos di Lisbona; Riccardo (Un ballo in maschera) al Teatro Bellini di Catania e al Massimo di Palermo; Pinkerton (Madama Butterfly) a Tokyo e in altri teatri giapponesi; Cassio nell’Otello di Verdi al San Carlo di Napoli; Tito (La clemenza di Tito), Otello e Werther a Sassari; Marco Aurelio in Cleopatra di Lauro Rossi all’Arena Sferisterio di Macerata; Ismaele (Nabucco) al Teatro La Fenice di Venezia. Attivo anche sul versante concertistico ha interpretato: la Messa di Gloria di Puccini, la Messa dell’Incoronazione KV 317 di Mozart al Filarmonico di Verona e il Requiem di Mozart nei teatri di Ancona, Pesaro e Jesi; è stato protagonista del concerto Omaggio a Tito Schipa tenutosi a Lecce e del quale è stato prodotto un cd edito da Bongiovanni. Più recentemente ha cantato Rodolfo ne La bohème a Hong Kong e di nuovo La traviata, questa volta al teatro Verdi di Trieste e a Karlsruhe. Al Teatro Real di Madrid ha interpretato Der Rosenkavalier  mentre a Manchester è stato Cassio in Otello con la BBC Philharmonic. Ha appena riscosso il consenso di pubblico e critica per il suo debutto nwl Mysterium di Rota a Roma e al Teatro San Carlo di Napoli dove poi è stato impegnato in Otello; Lucia di Lammermoor a Catania; Manon Lescaut al Teatro dell'Opera di Roma diretto da Riccardo Muti; la Missa Solemnis a Cagliari; La Bohème alle Terme di Caracalla; Manon di Massenet a Liegi; Nabucco a Nancy. Tra i suoi progetti futuri segnaliamo: Mysterium di Rota al Petruzzelli di Bari; Lucia di Lammermoor al Teatro dell'Opera di Roma.

Nessun commento:

Posta un commento