sabato 16 gennaio 2016

Michele Spotti, direttore

Michele Spotti ha compiuto gli studi musicali presso il Conservatorio “G.Verdi” di Milano dove si è diplomato a pieni voti in violino direzione d’orchestra e ha compiuto studi di pianoforte e composizione.
Nato a Cesano Maderno, (di cui è Cittadino Benemerito per meriti artistici dal dicembre 2014) l’1 maggio 1993 da piccolo incomincia a studiare il violino presso la Civica Accademia Sperimentale di Musica della città di Cesano con il maestro Luigi Azzolini e Claudio Pavolini. E’ stato seguito dal maestro Armando Burattin, del Teatro alla  Scala di Milano. Ha studiato contemporaneamente pianoforte con il maestro Kayoko Shuto. Oltre gli studi liceali dove si è maturato con 100 e la lode, ha intrapreso gli studi di Composizione coi Maestri Pippo Molino e Stefano Lazzoni. Ha partecipato a corsi internazionali di perfezionamento ed a varie masterclass con gruppi cameristici importanti come il quartetto della Scala, e il quartetto di  Shangai. Ha svolto numerose produzioni, anche in qualità di spalla presso l’Orchestra Sinfonica del Conservatorio G. Verdi di Milano sotto la direzione di grandi artisti come i Maestri  D. Gatti, E. Dindo , A. Ceccato, D. Renzetti, R. Muti (in occasione della “Lectio Magistralis” a seguito della Laurea Honoris Causa conferitagli dalla IULM), B. Casoni.
A soli 18 anni intraprende lo studio della Direzione d’orchestra col M° Daniele Agiman frequentando la facoltà di Direzione d’Orchestra presso il Conservatorio G. Verdi di Milano e diplomandosi col massimo dei voti nel settembre 2014. Collabora con una delle più importanti orchestra milanesi: i "Pomeriggi Musicali", con cui si è esibito a settembre presso il Conservatorio G. Verdi di Milano.  In Italia frequenta in qualità di allievo effettivo da due anni i Corsi all’Accademia Chigiana. Ha frequentato masterclass con Romolo Gessi, Lior Shambadaal, Vittorio Parisi e Pietro Mianiti. Il 31 agosto 2013 ha debuttato al Teatro Mancinelli di Orvieto dirigendo “Le nozze di Figaro” con la regia del M° Gabriella Ravazzi. Gli è stata affidata inoltre la Direzione del concerto in Conservatorio a Milano per il 22° Festival “Milano Musica” in onore di Morton Feldman (trasmesso su RadioRai). Nel maggio 2014 ha debuttato presso il Teatro Rosetum di Milano l’“Elisir D’amore” di G. Donizetti inserita nella stagione lirica di Voce all’Opera ottenendo un grande successo di pubblico e di critica. E’ stato direttore dell’orchestra giovanile Totem di Magenta. E’ il vincitore del  concorso indetto per accedere al master di Direzione d'orchestra all'Haute École de musique de Genève dove attualmente studia direzione d’orchestra sotto la guida di Laurent Gay e direzione di coro con Antunes Celso. Ha un’intensa attività concertistica in Italia in particolare con la Milano Chamber Orchestra, di cui è Direttore Principale. Nel marzo 2015 è stato selezionato dalla fondazione CRT di Torino come giovane musicista emergente per dirigere la Figlia del Reggimento di Donizetti e dall’Associazione “Voce All’opera”, dove ha diretto la prima opera in cartellone presso il Teatro dei Filodrammatici di Milano. È stato scelto come allievo effettivo alla prestigiosa Accademia per Direttori d’orchestra del Festival  Yehudi Menhuin a Gstaad (Svizzera) con Nëme Jarvi, Leonid Grin e Gennady Rozhdestvensky.
Aggiornamenti su http://michelespotti.com/

Teatro Lirico di Magenta
Sabato 16 gennaio 2016 – ore 21,00
Magenta Cultura 2016
trio Casa Bernardini composto da 
Marcello Miramonti (violino), 
Enrico Graziani (violoncello).
Alberto Chines (pianoforte)
ORCHESTRA CITTA' DI MAGENTA
Direttore Michele Spotti



Nessun commento:

Posta un commento