martedì 9 gennaio 2018

Isidoro (detto Doro) Antonioli, tenore

Doro Antonioli (Edolo 30.IV.1929 - scomparso 1999). Tenore allievo di Grandini e Montesanto. Nel 1955 vinse il V° premio al Concorso Internazionale di canto a Bruxelles (primo fra i tenori e primo assoluto in classifica generale). 
Dotato di una voce duttile e di un'ottima intonazione cantò con vivo successo di pubblico e di critica alla Scala di Milano, Massimo di Palermo, S. Carlo di Napoli, Fenice di Venezia, Comunale di Bologna, a Torino, Genova, Firenze, Bari, Catania, Cagliari, ecc. Richiesto dai maggiori Teatri d'Europa ha avuto una intensa attività artistica: ad Atene ha avuto la scrittura di tenore d'obbligo per dieci anni, a Chicago è stato invitato da Serafin per una memorabile Aida con la Tebaldi e Gobbi. Ha un repertorio di ottanta opere teatrali. 
Nel 1965 ad Atene, dove canta sovente, interpretando il personaggio Cavaradossi nella Tosca, alla presenza dei Sovrani dì Grecia, le recensioni dei giornali locali parlano di 'Successo trionfale ( ... ) per voce di bellezza incomparabile e per perfetta interpretazione. 
La sua attività lo ha portato a nuovi successi in Germania, Belgio ed altre nazioni (1968‑70). 
Il giornale 'La Gazzetta di Parma' ha scritto: 'II tenore Doro Antonioli, di Brescia, è stato il pìù seguito. La sua squillante voce giovanile ha fatto capire il perchè di una intensa e brillante carriera ( ... ) Antonioli ha eseguito con squisita bravura alcune difficili romanze di Verdi' (1971). Nel 1972 ha ottenuto altri notevoli successi a Roma, Catanìa, Napoli (S. Carlo), Milano (Scala), Venezia, Monaco di Baviera, Colonia, ecc. 
Nel 1970 incide come protagonista UN BALLO IN MASCHERA di Giuseppe Verdi  - LP Fratelli Fabbri Editori.
Nel 1980 partecipa agli Orti di Leonardo a Milano alla messa in scena di Strehler della "Aida di Verdi " del 1897 per Banda, Burattini, Marionette e pianoforte e voci, nell'ultima  come Radames.

Nessun commento:

Posta un commento