lunedì 19 dicembre 2016

Simone Clementi,Flautista, Direttore, Ispettore d'orchestra,

Si diploma nel 2011 in Flauto Traverso presso il Conservatorio “Guido Cantelli” di Novara dopo aver compiuto gli studi musicali presso l’Istituto Musicale “Giulio Rusconi” di Rho sotto la guida di Giuliana Puschiasis; in seguito si perfeziona con il M° Marasco, ponendo particolare attenzione sul repertorio concertistico e sulle tecniche esecutive.
Come flautista collabora con l’Orchestra “Giulio Rusconi” di Rho, di cui è anche direttore di produzione e archivista musicale, l’Orchestra “MusiCuMozart” di Nerviano, l’Orchestra Filarmonica di Europea di Gallarate, l’Orchestra Sinfonica Amatoriale “LaVerdi per Tutti” di Milano ed è risultato idoneo all’audizione indetta dall’Orchestra Filarmonica della Franciacorta; si esibisce inoltre con “IL Quartetto”, originale formazione milanese e in varie formazioni da camera.
Ha partecipato, in qualità di membro della commissione, al “Concorso di musica strumentale per giovani esecutori” ad Opera promosso dal M°Aldo Rossi e collabora, in qualità di corista e flautista, con l’associazione culturale “Gruppo Shekinah”, coro polifonico costituito da oltre un centinaio di giovani, impegnato in concerti-meditazione in Italia e all’estero (Israele, Palestina, Spagna).
Dal 2012 affianca l’attività concertistica a quella didattica insegnando flauto traverso presso la scuola di musica del Corpo Musicale “S.Cecilia” di Cuggiono, del complesso bandistico “La Filarmonica” di Abbiategrasso e gestendo progetti ludico-musicali in alcune scuole primarie del territorio milanese. Dal 2011 dirige il Corpo Musicale “S.Stefano” di Parabiago e da settembre 2015 anche il Corpo Musicale “S.Giorgio” di Casorezzo. È inoltre Ispettore dell’Orchestra Unimi - Università degli Studi di Milano: collabora così con i più prestigiosi artisti del panorama musicale internazionale. 
Nel 2010 si laurea a pieni voti in “Scienze e Tecnologie della Comunicazione Musicale” presso l’Università degli Studi di Milano con una tesi svolta presso l’Ufficio Ricerca Fondi Musicali della Biblioteca Nazionale Braidense di Milano.

Nessun commento:

Posta un commento