domenica 14 dicembre 2014

Luca Ratti, organo, maestro del coro

Luca Ratti, nato nel 1979 a Milano, ha compiuto gli studi musicali sotto la guida del M° Luigi Toja all’Istituto Musicale “G. Rusconi” di Rho (Mi), conseguendo il diploma di Organo e Composizione Organistica presso il Civico Istituto Musicale “G. Donizetti” di Bergamo nel 2002. In seguito ha approfondito il repertorio organistico antico con Robert Hugo all’International Summer School of Early Music di Valtice (Rep. Ceca) e con Ton Koopman ad Haarlem (Olanda) e a Pistoia. Ha inoltre partecipato attivamente ai corsi di interpretazione organistica tenuti da Guy Bovet e Jacques van Oortmerssen a Mainz.
Ha conseguito con il massimo dei voti e la lode la laurea specialistica in Direzione Corale presso il Conservatorio "G. Verdi" di Como, con il mo Domenico Innominato.
Dirige il Coro Polifonico “S. Martino” di Inveruno (Mi) e dal 2003 il Piccolo Coro “Giulio Rusconi”.  Svolge attività concertistica e ha al suo attivo diverse esecuzioni sia come solista sia in formazioni cameristiche, orchestrali e corali, partecipando a manifestazioni italiane e internazionali: come solista ha tenuto concerti in Belgio, Francia, Germania, Polonia, Spagna, Svezia e Svizzera, esibendosi su organi celebri come quello progettato da Jean Guillou per l’Eglise de Notre-Dame des Neiges all’Alpe d’Huez, o lo storico organo Fux (1736) di Fürstenfeldbruck; ha avuto l’onore di partecipare alla XVII edizione dei Gottfried-Silbermann-Tagen, con un concerto sul prestigioso organo Trost di Altenburg, inaugurato nel 1739 da J.S. Bach.
Vincitore del secondo premio al VI Concorso Nazionale d’Organo “S. Guido d’Aquesana” di Acqui Terme, e del terzo premio ex aequo (primo e secondo non assegnati) alla V edizione del medesimo concorso, è inoltre docente all’Istituto Musicale “G. Rusconi”.
Ha partecipato al “Golden Butterfly Gala 2014” della Nazionale Italiana di Ginnastica Ritmica, accompagnando al pianoforte il soprano Olga Angelillo durante l’esibizione delle celebri ginnaste.
È laureato con lode in Filosofia presso l’Università degli Studi di Milano, con una tesi sull’estetica musicale di Roger Scruton e Nicholas Cook. È stato invitato ad esporre le sue ricerche al Seminario Permanente di Filosofia della Musica e sull’annuario del seminario, “De Musica”.
In qualità di presidente dell’Associazione culturale “Il Bordone” cura l’organizzazione della Rassegna musicale “Barbara Klein”. 

Nessun commento:

Posta un commento