mercoledì 9 aprile 2014

Davide Rocca, baritono

Davide Rocca ha compiuto i suoi studi a Roma diplomandosi in pianoforte e canto. Nel 1991 si perfeziona con il Maestri V. Puecher, A. Leone e S. Piacenti presso il Laboratorio Lirico del Teatro Grande di Brescia. Nel 1993 vince il secondo Premio Concorso Musica Vocale da Camera "Città di Conegliano Veneto e nel successivo anno vince Concorso Internazionale Spazio Musica con l'opera "Le Nozze di Figaro" con debutto presso il Teatro Cavour di Imperia e nel 1995 si perfeziona in stile e agilità barocca con E. Kirby e E. Tubb a Dartington (U.K).
Nel 1993 segue lo stage sull'opera monteverdiana alla Scuola di Musica di Fiesole condotto dal M. C. Desderi debuttando ne "L'incoronazione di Poppea" di C. Monteverdi ed intraprendendo un percorso artistico che lo ha portato nei teatri e nelle sale da concerto più prestigiose: Teatro Municipale di Losanna, Festival di Lubiana, Teatro di Nimes e Carcassonne, Teatro La Fenice di Venezia, Ente Teatro di Cagliari, Teatro Marruccino di Chieti, Teatro Mancinelli di Orvieto, Teatro di Lugo di Romagna, Cantiere Internazionale di Montelpulciano, Festival di Orta Estate, Teatro Carignano di Torino, Radio svizzera italiana, Teatro Coccia di Novara, conservatorio di Milano sala Verdi. Sono ancora del 2004 due corsi di alto perfezionamento con K. Ricciarelli a Sabbioneta e sulla musica di Mozart all'accademia musicale Pescarese. Sempre nel 2004 due esecuzioni moderne: "Lo sposo di tre,Marito di nessuna "di L. Cherubini con i Cameristi di Varese e del Ticino, dir. G. Bernasconi e il "Don Falcone" di N. Jommelli con la Nuova cameristica dir. F. Dorsi. Ha collaborato col teatro Regio di Torino nell'opera "Billy Budd" di B. Britten. In occasione della riapertura del teatro "alla Scala"di Milano ha eseguito per la stagione "Milano Scala" patrocinata dal teatro stesso e dal comune, 4 intermezzi buffi tra cui "L'arlecchinata "di A. Salieri. Sempre presso il teatro "Coccia" è stato Haly ne "L'Italiana in Algeri"di G. Rossini. Tra gli ultimi impegni del 2005, l'incisione per "Bongiovanni" de "Il carretto del venditore d'aceto" di S. Mayr (dir. P. Pelucchi, orchestra "Camerata dei laghi") e de "Al Canvetto" di A. Filipello per la Radio Svizzera Italiana (dir. D. Fedele, regia L. Serra ) eseguito presso il palazzo dei congressi di Lugano, "Arrighetto" di C. Coccia presso il teatro di Novara in coproduzione con il ROF, "Rita" di G. Donizetti a Brescia (dir. D. Agiman). Collabora stabilmente con diverse formazioni orchestrali, tenendo stages di perfezionamento sull'opera buffa italiana ed eseguendo concerti vocali di repertorio classico e contemporaneo. Nell'estate del 2006 è Don Alfonso in "Così fan tutte"presso la villa Bernocchi di Premeno (vb) colla direzione di M. Brescia e la regia di N. Ulivieri ed è stato in Brasile per una tournèe di musica antica.Tra gli impegni più importanti del 2007, l'esecuzione dei "Carmina Burana" di C. Orff, la prima moderna de "L'amor mugnaio" di Nicolini presso il teatro comunale di Piacenza e soprattutto la partecipazione presso il teatro "Alla Scala" di Milano all'allestimento dell'opera in prima mondiale "Teneke" di F. Vacchi con la direzione di R. Abbado, la regia di E. Olmi e le scene di A. Pomodoro. Nel 2008 sempre a Piacenza ha eseguito "Il segreto di Susanna" di E. Wolf-Ferrari, ha debuttato il ruolo del sagrestano in "Tosca" al teatro A. Rendano di Cosenza. Si è esibito in molti concerti per istituti italiani di cultura all'estero e per ambasciate: si citano ad esempio spettacoli in Algeria, Turchia, Stati Uniti, Egitto, Libano, Svezia, Danimarca, Germania e Grecia.
In campo concertistico si è distinto nelle interpretazioni dei G. F. Haendel Il Messia, W. A. Mozart dell'Incoronazione, G. Fauré Requiem, G. Rossini Petite Mese Solemnelle, C. Boccadoro - Prima assoluta della Cantata per la strage di Ustica, per "Raisat Show": tre puntate dedicate alla musica liederistica da Schubert a Mahler, F. Schubert Witerreise e la rielaborazione teatrale di Babar di Poulenc. Del 2003 è un concerto con K. Ricciarelli a Corigliano d'Otranto con l'orchestra di Lecce, dir G. Palleschi e del 2004 è l'esecuzione della "Grande messa in si minore" di J. S. Bach con orchestra UECA di Milano dir W. Kuenstler presso la chiesa N.S. della Vittoria di Lecco. Oltre a molte esecuzioni di messe di Mozart e di brani più rari ("Magnificat" di F. Mendelssohn), si segnala nel 2008 l'esecuzione per l'UNICEF, in presenza del maestro E. Morricone di alcuni suoi brani .
Ha inoltre registrato per l'etichetta "La Bottega della Discantica" e per l'etichetta Bongiovanni.

Nessun commento:

Posta un commento