venerdì 3 gennaio 2014

Maida Hundeling, soprano

Nata in Tunisia, la sua ricca carriera si è svolta rapidamente e principalmente nei paesi di lingua tedesca. In particolare, è ospite frequente del Teatro dell'Opera di Praga, dove ha cantato con grande successo   come Senta in Der Fliegende Holländer, nei ruoli principali di Turandot , Aida, Tosca, Amelia in Un ballo in maschera e Donna Anna in Don Giovanni. Al Teatro Nazionale di Praga ha interpretato Katerina in Greek Passion di Martinu diretta da Jiri Belohlavek, il ruolo di Adriana Lecouvreur e Giulietta in Les contes d'Hoffmann. Fra le sue interpretazioni si ricordano Chrystothemis in Elektra nei teatri di Bolzano, Piacenza, Modena, Ferrara e all’Anhaltisches Theater di Dessau.
Nel repertorio tedesco, si ricordano Leonore in Fidelio nel suo debutto canadese con la Edmonton Opera, Ariadne in Ariadne auf Naxos alla Staatstheater di Norimberga, Elisabeth e Venere in Tannhäuser all’Oldenburgisches Staatstheater, al castello Wartburg di Eisenach, facendo parte del cast per lo stesso titolo al Teatro alla Scala. Inoltre, Marie in Wozzeck al Theater Regensburg, Agathe in Der Freischütz allo Staastheater Braunschwieg e ad Eisenach; Marta in Tiefland al Teatro Trier, Rezia in Oberon alla Städtische Bühnen Münster. Ha cantato Turandot con il Teatro Regensburg e il Teatro Nazionale Slovacco, Aida all’Opera di Lipsia, in tour in Giappone, e al Grosses Festspielhaus di Salisburgo; Ellen Orford nel Peter Grimes con lo Staatstheater di Hannover e Wuppertaler Bühnen, Jenufa al Teatro Antonín Dvorák di Ostrava e all’Opera di Stato Slovacca, Lisa nella Dama di picche al Wuppertaler Bühnen, Adriana Lecouvreur al Landestheater  di Passau, Tosca al Festival di Smetana nel Litomyšl Festival e alla Volksoper di Vienna.
Le sue più recenti apparizioni in concerto includono interpretazioni di Krasava in Libuše di Smetana e il ruolo del titolo in Sarka di Fibich al Festival di Smetana a Plzen. Nella scorsa stagione ha interpretato fra l’altro Jenufa al Teatro di Stato Slovacco e Giorgetta in Il Tabarro alla Volksoper di Vienna.

Nessun commento:

Posta un commento