domenica 8 settembre 2013

Aldo Caputo, tenore

Aldo Caputo ha studiato canto al Conservatorio di Bari sotto la guida di Evgenia Dundekova e a Milano con Vittorio Terranova. Ha seguito corsi di perfezionamento con Katia Ricciarelli e con Luigi De Corato. Ha partecipato a diversi concorsi internazionali, vincendo il ConcorsoFerruccio Tagliavini di Deutschlandsberg e il Tito Schipa di Lecce. Ha inoltre svolto studi musicologici alla facoltà  di Conservazione dei Beni Musicali dell'Università  di Lecce. 
Aldo Caputo ha iniziato la sua attività  nel 1998, debuttando al Politeama di Lecce nel ruolo di Felipe in Una partita e in quello del Conte d'Almaviva nel Barbiere di Siviglia. In seguito ha cantato La Cenerentola (Don Ramiro) alla Fenice di Venezia; Il viaggio a Reims (Libenskof) e Il turco in Italia al Politeama di Lecce; Don Pasquale (Ernesto) in Austria; Il barbiere di Siviglia (Conte d' Almaviva) alla Scala di Milano; nei teatri del Circuito Lirico Lombardo e al Teatro Alighieri di Ravenna; La fille du régiment all'Opera di Roma; La sonnambula al Teatro Coccia di Novara; Falstaff (Fenton) con la Cleveland Symphony Orchestra al Festival di Lucerna sotto la guida di Welser-Möst, ruolo interpretato anche al Teatro Verdi di Pisa; La cambiale di matrimonio al Festival Mozart di La Coruña; Gianni Schicchi (Rinuccio) a Bari e al Teatro Massimo di Palermo dove ha cantato anche Le petite messe solennelle; Il matrimonio segreto (Paolino) a Liegi; La donna del lago al fianco di Anna Caterina Antonacci e Juan Diego Florez, sotto la direzione di Alberto Zedda al Teatro Carlo Felice di Genova. Ha interpretato Il barbiere di Siviglia e Il flauto magico (Tamino) al Teatro Massimo di Palermo ed è stato protagonista del concerto Omaggio a Tito Schipa, tenutosi a Lecce e di cui è stato pubblicato un cd edito da Bongiovanni.
Recentemente ha ottenuto un grandissimo successo di pubblico e critica nei Capuleti e i Montecchi (Tebaldo), Il campanello (Spiridione) e Rita (Beppe) all'Opéra Royal de Wallonie a Liegi. Ha inoltre interpretato: Krönungsmesse di Mozart a Lecce, Il barbiere di Siviglia (Il Conte d'Almaviva) al Petruzzelli di Bari, con la regia di Michele Mirabella, Don Pasquale (Ernesto) a Savona, la Nona sinfonia di Beethoven a Lecce.
Tra i suoi prossimi impegni segnaliamo La traviata (Alfredo) all'Opéra Royal de Wallonie di Liegi.
Nel corso della sua attività  ha collaborato con direttori come Bruno Campanella, Zubin Mehta, Alberto Zedda, Franz Welser-Möst e con registi quali Pier Luigi Pizzi, Giuseppe Patroni Griffi, Marco Gandini.
Settembre 2011

Nessun commento:

Posta un commento