sabato 17 gennaio 2015

Louis Lortie, pianoforte

Nato a Montreal nel 1959, Louis Lortie ha studiato nella sua città con Yvonne Hubert, allieva di Alfred Cortot, a Vienna con Dieter Weber e in seguito con Leon Fleischer. A 13 anni ha debuttato con la Montreal Symphony Orchestra e tre anni più tardi con la Toronto Symphony con la quale ha partecipato ad una lunga tournée in Cina e Giappone. Nel 1984 si è aggiudicato il primo premio al concorso Busoni di Bolzano ed è stato premiato al concorso di Leeds.
Benché non si dedichi esclusivamente all’opera integrale di un solo compositore, Lortie ha sempre preferito organizzare le sue esecuzioni e registrazioni in cicli, concentrandosi sull’opera di un particolare compositore o con un contenuto tematicamente unitario. Di particolare rilevanza sono stati i cicli di concerti dedicati a Ravel a Londra e Montreal registrati dal vivo dalla BBC e dalla radio canadese, le oltre trenta opere per pianoforte e orchestra di autori del XIX secolo eseguite con la Montreal Symphony e il ciclo con le 32 Sonate di Beethoven eseguito a Londra (Wigmore Hall), Milano, Toronto e alla Philharmonie di Berlino, l’integrale degli Studi di Chopin a Sydney e Berlino e dei Concerti di Mozart.
Tra i suoi prossimi impegni citiamo, negli Stati Uniti, collaborazioni con la Sinfonica di San Francisco, la Sinfonica di Chicago e l’Orchestra di Cleveland.
In Europa Louis Lortie si esibirà con la Gewandhaus di Lipsia e la Filarmonica di Dresda e Kurt Masur; la Filarmonica di Varsavia e Antoni Wit; la Filarmonica della Radio dei Paesi Passi e Heinz Holliger; la BBC National Orchestra of Wales in una tournée spagnola con Thierry Fischer che dirigerà Louis Lortie anche con la Swedish Chamber Orchestra; la Sinfonica di Bournemouth e Yan Pascal Tortelier, la BBC Philharmonic e Yutaka Sado.
In qualità di direttore/solista, collaborerà con la Sinfonia Cracovia al Festival Beethoven di Varsavia, con la Sinfonica del Quebec e con la Filarmonica Slovena.
In recital sarà ospite del Konzerthaus di Vienna, Queen Elizabeth Hall di Londra, Festival di Aldeburgo, XIV edizione del Festival Beethoven a Varsavia, Festival Pianistico Internazionale Arturo Benedetti Michelangeli di Brescia e Bergamo, Valencia e Bilbao.
Ha al suo attivo più di 30 incisioni per l’etichetta Chandos che hanno meritato premi quali Premio Edison (Variazioni sull’Eroica di Beethoven), migliore CD dell’anno del BBC Music Magazine, Gramophone Editor’s Choice. Nel 2010 è stato pubblicato il primo volume di una nuova serie Chopin, per il 2011 ha in programma la registrazione del Primo e Terzo Anno degli Années de Pèlerinage di Liszt.
Nel 1992 è stato nominato Ufficiale dell’Ordine del Canada ed in seguito ha ricevuto sia l’Ordine del Quebec sia un dottorato onorario dall’Università di Laval.
Nella stagione 2012/2013 ha interpretato Gershwin a San Paolo con la direzione di Tortelier, Liszt con la NHK Tokyo sotto la direzione di Dutoit, Chopin con l’Orchestra di Cleveland diretta da Van Zweden, Schubert e Liszt a Utrecht con la direzione di Krivine e Mozart con la Royal Philharmonic Orchestra diretta da Dutoit.
La stagione 2013/2014 lo ha visto impegnato in grandi tournée in Australia, Hong Kong e Taiwan; è inoltre tornato ai Proms della BBC e ha suonato nuovamente con le Orchestre di St. Louis, Atlanta, Dallas, Vancouver, Detroit, Norimberga, Dresda e Amburgo, con l’Orchestre de la Suisse Romande e con l’Orchestra Filarmonica della BBC. Inoltre, ha suonato e diretto un programma incentrato su Mozart per la Sinfonica di Toronto e si è esibito in alcuni recital presso il Kennedy Center, la Carnegie Hall, la Sydney Opera House, il National Arts Center, la Duke University e al Casals Festival, a Filadelfia, Varsavia, Montreal, Bournemouth e Milano. Louis Lortie è stato inoltre protagonista di tournée con l’Orchestra Filarmonica della Scala nel Concerto n. 2 di Brahms e, con l’Orchestra Beethoven di Bonn, nei Concerti n. 4 e n. 5 di Beethoven. Si è poi esibito nuovamente presso l’Orchestra Hall di Chicago e in altre importanti sale concertistiche con il suo programma in recital: Lortie goes to the Opera. Si è inoltre esibito in recital anche a Copenhagen, Osaka, Cremona e Dresda. Numerose sono le collaborazioni con famosi direttori d’orchestra tra cui: Riccardo Chailly, Lorin Maazel, Jaap Van Zweden, Kurt Masur, Seiji Ozawa, Charles Dutoit, Kurt Sanderling, Neeme Järvi, Sir Andrew Davis, Wolfgang Sawallisch, Sir Mark Elder, Hannu Lintu e Osmo Vänskä. Lortie ha inoltre preso parte a numerosi progetti di musica da camera con Augustin Dumay e con la pianista canadese Hélène Mercier, con cui forma un affiatato duo.

Nessun commento:

Posta un commento