sabato 10 settembre 2011

Alessandro Ferrari, direttore, violino

Alessandro Ferrari si è diplomato al Conservatorio Giuseppe Verdi di Milano in violino col maestro Osvaldo Scilla, in pianoforte con la professoressa Anita Porrini ed in composizione col maestro Giacomo Manzoni.

Durante la primavera del 2011, ha collaborato alla realizzazione della produzione di Turandot (produzione Teatro alla Scala 2011) preparando solisti, coro e orchestra in qualità di assistente del M° Valery Gergiev.

A maggio 2011 dirige 3 serate del balletto JEWELS alla Scala e segue la compagine scaligera per spettacoli in Polonia a giugno 2011.
Dicembre 2011 lo vedrà impegnato nel balletto “Sogno di una notte di mezz’estate” col corpo di ballo del Teatro alla Scala al Teatro Bolshoi di Mosca.
Futuri appuntamenti sono previsti in Giappone in collaborazione con l’Università di Tokyo (2011) e Tokyo Symphony (2012).
Sempre nella primavera 2011 dirige la Filarmonica della Scala in un progetto scuole denominato SOUND MUSIC con musiche di Mendelssohn dal “Sogno di una notte di mezz’estate”
E’ stato collaboratore del M° Giuseppe Sinopoli nella sua ultima produzione scaligera, anno 2000, di “Arianna a Nasso” di Richard Strauss
E’ stato ospite dei Pomeriggi Musicali di Milano e mantiene la posizione di principale direttore ospite dei Cameristi Scaligeri di Milano, l’orchestra da camera del Teatro alla Scala.
Nel 2002 ha ricevuto l’incarico di Maestro preparatore dell’Accademia delle Arti e dei Mestieri della Scala dal M° Riccardo Muti.
Ha collaborato con Orchestra Coccia di Novara, Sinfonica della Val d’Aosta, Filarmonia Veneta, Stabile di Bergamo, etc.
Nell’ottobre del 2006 ha diretto la prestigiosa Royal Philarmonic Orchestra a Londra in un concerto in collaborazione con cantanti lirici greci.
Tra i più importanti impegni all’estero, Ferrari è stato invitato alla Simon Bolivar Symphony Orchestra in Venezuela (2000) e in Giappone con la Tokyo Symphony Orchestra (2007)
Nel 2008 ha diretto la Cenerentola di Rossini in collaborazione con AsLiCo, progetto pocketOpera.
Come violinista dal 1983 fa parte dell’organico dell’Orchestra e della Filarmonica del Teatro alla Scala.
Come pianista è apparso in numerosi recital in qualità di accompagnatore di cantanti e da compositore ha realizzato una vasta produzione di musica da camera, brani sinfonici e balletti spesso eseguiti al Teatro alla Scala.
Nel 2011/12 sono previste collaborazioni continuative con Accademie Musicali italiane come la Fondazione Pergolesi-Spontini di Jesi ed altre importanti realtà giovanili.
(nella foto Alessandro Ferrari con Mario Mainino)

Nessun commento:

Posta un commento