sabato 31 ottobre 2015

2015_11_15 Master class gratuita sul Weihnachts Oratorium di Bach

Domenica 15 novembre 2015_11_15 ore 14.00-17.00
Crema, Sala “P. da Cemmo”, (via Dante 49) ex Convento di S. Agostino
Masterclass sul
Weihnachts Oratorium di Bach
col Maestro Ruben Jais
(Orchestra Verdi Milano)
Modalità di partecipazione
Possono partecipare alla masterclass tutti gli strumentisti previsti dall’organico bachiano e i coristi interessati.
La partecipazione è gratuita.
Viene richiesta la presenza alla prova del 9 novembre e, come condizione necessaria, la partecipazione alla prova del 23 novembre e dei concerti dell’8 dicembre e 13 dicembre.
Chi desiderasse partecipare può scrivere a Giampiero.innocente@unicatt.it (direttore) per ricevere le partiture dei brani corali o strumentali.
Info: 3478774559

martedì 27 ottobre 2015

Sara Rossi Daldoss, soprano

si è diplomata nel 2009 al Conservatorio Arrigo Boito di Parma e ha intrapreso la carriera artistica al Teatro Regio di Parma,  all’interno del progetto “Imparo l’opera” con La Damnation di Faust di Berlioz, e  Così fan tutte di Mozart. All’interno del Festival Verdi è stata la Marchesa del Poggio in Un giorno di Regno di G. Verdi, curato da Lorenzo Arruga presso il Teatro Verdi di Busseto, aggiudicandosi la segnalazione da parte di Rai Radio International come voce emergente di maggiore interesse all’interno del programma “Taccuino italiano- il paese del melodramma”.
Vincitrice di numerosi concorsi, nel 2008 grazie all’Aslico debutta in Hänsel und Gretel di Engelbert Humperdinck e si distingue sempre di più in diverse competizioni internazionali, quali lo Spiros Argiris di Sarzana (2008), Premio Zandonai (2009), e la prima edizione del premio Pavarotti all’interno del concorso Viotti di Vercelli (2010).
Si aggiudica nel 2010 il secondo premio presso il Concorso Lirico internazionale del Teatro San Carlo di Lisbona, il premio “Courir” e debutta poi come Violetta nell’opera Traviata di Giuseppe Verdi per il Concorso Internazionale “Ritorna Vincitor”, e sale anche sul podio del Concorso Martini di Mantova.
Vincitrice del Concorso Città Lirica di Ferrara nel 2010, è quindi ancora una volta Violetta sul palcoscenico del Teatro Comunale dove riscuote grande successo di pubblico e critica.
L’anno seguente, il 2011, la vede approdare al Palau de les Artes di Valencia dove frequenta il Corso di perfezionamento per Cantanti Lirici “Placido Domingo”, grazie al quale prende parte alla produzione di Amelia al Ballo con la direzione musicale di Placido Domingo e la regia di Jean-Louis Grinda, e di Le nozze di Figaro come Contessa per la direzione musicale di Andrea Battistoni e la regia di Ruggiero Raimondi.
Questa esperienza poi le permette di entrare nell’ensemble del Teatro di Münster in Germania dove debutta diversi ruoli cari al suo repertorio quali  Leonora in Trovatore, Micaela in Carmen, Terese in Benvenuto Cellini di Berlioz, Marie in Verkaufte Braut di Smetana e Mimì in Bohéme, aggiudicandosi per quest’ultima il premio del pubblico assegnatole dal Theaterring Volksbuehne di Münster.
L’estate scorsa è stata invitata presso il Theatro Municipal di Sao Paulo del Brasile per la produzione di Thais di Jules Massenet nel ruolo della protagonista per la regia di Stefano Poda e la direzione del M° Alain Guingal, in un allestimento del Teatro Regio di Torino, dove ha riscosso ovazioni e importanti successi di pubblico e critica.
La prossima stagione la vede protagonista di altri debutti quali Juliette nei Racconti di Hoffmann di Offenbach, Fiordigligi in Così fan tutte e Nedda in Pagliacci.
Torna sul palcoscenico dell’Auditorium di Milano Fondazione Cariplo con laVerdi per la Messa da Requiem di Giuseppe Verdi dopo aver preso parte ad una produzione di Carmen e a uno spettacolo in collaborazione con la Banda Osiris per la direzione di Jader Bignamini.
Intensa è anche l’attività concertistica e vasto il repertorio che spazia da quello cameristico italiano, francese e tedesco a quello sinfonico.

Enrico Iori, basso

Apprezzato basso verdiano, ha calcato i palcoscenici di alcuni fra i maggiori teatri a livello internazionale, fra i quali Teatro alla Scala, Metropolitan di New York, Washington Opera, Maggio Musicale Fiorentino, Teatro dell’Opera di Roma, Teatro La Fenice di Venezia, Teatri Filarmonico e Arena di Verona, Teatro San Carlo di Napoli, Teatro Regio di Parma, Teatro Regio di Torino, Opéra de Montpellier, Teatro Nazionale Saõ Carlos di Lisbona, Festival di Avenches e Teatro Bolshoj Theatre di Mosca.
Ha collaborato con importanti direttori d’orchestra quali Bruno Bartoletti, Bruno Campanella, Lorin Maazel, Zubin Mehta, Riccardo Muti, Daniel Oren, Georges Prêtre, Renato Palumbo, Donato Renzetti, Carlo Rizzi, Jeffrey Tate, e con registi quali Daniele Abbado, Liliana Cavani, Denis Krief, Pier Luigi Pizzi, Lamberto Puggelli, Luca Ronconi, Emilio Sagi, Franco Zeffirelli.
Il suo repertorio include ruoli quali Oroveso (Norma), Giorgio (I Puritani), Raimondo (Lucia di Lammermoor), Don Basilio (Il barbiere di Siviglia), Alfonso (Lucrezia Borgia), Colline (La bohème), Timur (Turandot), Oberto (Oberto, Conte di San Bonifacio), Zaccaria (Nabucco), Silva (Ernani), Attila (Attila), Banco (Macbeth), Walter (Luisa Miller), Sparafucile (Rigoletto), Fiesco (Simon Boccanegra), Padre Guardiano (La forza del destino), Filippo II (Don Carlo), Re (Aida).
Ha al suo attivo numerose incisioni, fra le quali Aida (produzione di Busseto con la regia di Zeffirelli), Aroldo (con la regia di Pier Luigi Pizzi), Lucia di Lammermoor e Lucrezia Borgia (dal Festival Donizetti di Bergamo), Macbeth (dvd; live dal Teatro Regio di Parma).
Fra i successi delle ultime stagioni si segnala l’atteso debutto sul palcoscenico del Teatro alla Scala nel ruolo del titolo in Attila di Verdi e su quello del MET di New York in Rigoletto (Sparafucile). Ha interpretato inoltre La forza del destino (Marchese di Caltrava) e Aida al Maggio Musicale Fiorentino con la direzione di Zubin Mehta, La forza del destino (Padre Guardiano) alla Washington Opera diretta da Zhang Xian, direttore musicale dell’Orchestra Sinfonica di Milano Giuseppe Verdi, Lucia di Lammermoor (Raimondo) al Teatro La Fenice di Venezia e al Festival de La Coruna, Don Carlo (Filippo II) al Teatro Sao Carlos di Lisbona, La Gioconda al Teatro dell’Opera di Roma, La battaglia di Legnano (Federico Barbarossa) al Teatro Verdi di Trieste e Norma (Oroveso) al Teatro Regio di Torino e all’Opéra de Lyon, Il trovatore (Ferrando) al Teatro Municipal de Sao Paulo.
Nel corso della stagione 2014/15 ha interpretato  Zaccaria in Nabucco a Cremona, è tornato al Teatro del Maggio Musicale Fiorentino per prendere parte ad un gala operistico, al MET di New York per la produzione di Don Carlo per il ruolo di Filippo II e ha chiuso la stagione con il successo del Teatro San Carlo di Napoli interpretando Colline ne La bohème.
Ha appena inaugurato la stagione 2015/16 del Liceu di Barcellona interpretando Zaccaria in Nabucco.

domenica 18 ottobre 2015

2015_11_25 V° Concorso Internazionale di Canto “MARCELLO GIORDANI”

V° Concorso Internazionale di Canto
“MARCELLO GIORDANI”

Edizione Europea
Dal 25 al 29 Novembre 2015
CITTA' DELLA NOTTE - Augusta (SR)
Scadenza iscrizioni: 15 Novembre 2015
ISCRIVITI ONLINE
L’Accademia Musicale Marcello Giordani YAP organizza il V Concorso Internazionale di Canto lirico "Marcello Giordani". Il Concorso, giunto alla sua quinta edizione, ha l'intento di avviare giovani talenti alla carriera del cantante lirico.
Il Concorso è aperto ai cantanti lirici di qualsiasi nazionalità e di età compresa tra i 18 e i 40 anni.
La selezione e l'ammissione al concorso avverranno in seguito alla valutazione, da parte di una Commissione, del form d'iscrizione e del materiale audio e video inviato (file mp3 o link YouTube). Al concorso verranno ammessi al massimo 130 candidati.
La preselezione online è COMPLETAMENTE GRATUITA.
I candidati risultati idonei a partecipare al concorso, dovranno versare la contributo  di partecipazione  pari a € 80,00
Ogni candidato dovrà presentare cinque arie d'opera, complete di recitativo e di cabaletta, da eseguirsi in lingua originale (almeno tre delle quali in lingua italiana).
LA GIURIA
- DOMINIQUE MEYER: Intendant Of The Vienna Staatsoper
- NICOLETTA MANTOVANI: Presidente Pavarotti Foundation
- OLGA KAPANINA: Aritistic Administrator Of Mihailovsky Theater Of San Petersburg
- ELENA RIZZO: Segretario Artistico del teatro Petruzzelli di Bari
- IAN ROSENBLATT: Artistic Director Of The Rosenblatt Recital Series
- THOMAS YAKSIC: Artistic Director Of Teatro Municipal Sao Paolo Do Brasil
- GIANNI TANGUCCI: Direttore Artistico Accademia Del Maggio Musicale Fiorentino
- ALDO TARABELLA: Direttore Artistico Del Teatro Del Giglio Di Lucca
- SABINO LENOCI: Presidente di Giuria e Direttore della rivista “L’Opera”
- CRISTIAN DELISO: Direttore Palace Fest di San Pietroburgo e Consulente  St. Moritz Opera Festival
- MARCELLO GIORDANI: Presidente Del Concorso e Presidente YAP+
I PREMI
- Primo Premio: euro 5.000 alla memoria di "Michele Guagliardo", padre del tenore Marcello Giordani.
- Secondo Premio: euro 3.000 offerti dalla Rosenblatt Series Recital di Londra
- Terzo Premio: 2.000 US$ offerti dalla Vero Beach Opera e dalla Deborah Voight Foundation
Altri premi e scritture :
* Teatro SAO PEDRO Città di San Paolo del Brasile: debutto in un ruolo nella prossima stagione operistica
* Rosenblatt recital Series: offre un concerto a Londra retribuito
* Premio Speciale Salvatore Licitra di € 1000: offerto dalla Banca Agricola Popolare di Ragusa
* Premio Speciale per il miglior tenore: offerto dalla Fondazione Luciano Pavarotti.
* Concerti  nella rassegna “Musica A Palazzo" Palazzo San Teodoro (NA) e nel  Palace Festival a San Pietroburgo
* Borsa di studio offerta dal Kiwanis Club di Augusta per partecipare alla prossima Masterclass del M° Marcello Giordani
* Premio YAP+: verrà presa in considerazione una rappresentanza per l'agenzia YAP+
LA LOCATION
Tutte le fasi del concorso si terranno presso  il Teatro  CITTA’ DELLA NOTTE Bivio Augusta, 96010 Villasmundo,Melilli SR -  www.cittadellanotte.com
HOTEL CONVENZIONATO
Hotel CITTÀ DELLA NOTTE Bivio Augusta, 96010 Villasmundo,Melilli SR  Tel.+39 0931 950008 è composto da oltre 50 camere:
- Pernottamento in camera singola con prima colazione: € 40,00
- Pernottamento in camera doppia con prima colazione: € 60,00
- Pernottamento in camera tripla con prima colazione: € 80,00
Qualora si voglia usufruire del ristorante secondo il menù del giorno:
- Pranzo: € 15,00  a persona
- Cena: € 15,00 a persona

PER INFORMAZIONI:
Sito web: www.yapmusicplus.com/concorso.html
E-mail: competition@yapmusicplus.com

Jonathan Pia, tromba

Compiuti gli studi musicali al Conservatorio G. Verdi di Milano (M° Sacchi), ha intrapreso lo studio della tromba barocca col M° Cassone ed in seguito col M° Tarr ed il M° Madeuf (Schola Cantorum Basiliensis). Ha successivamente conseguito con lode la Laurea di II livello in tromba(Conservatorio di Novara). Apprezzato esecutore di tromba e tromba barocca, dal 1997 collabora regolarmente con numerosi ensemble e orchestre specializzati nel repertorio barocco, classico e contemporaneo. Ha effettuato numerose registrazioni per importanti case discografiche. Dal 1998 fa parte del Divertimento Ensemble. Suona in duo con Alessandra Molena al pianoforte. È fondatore dell’Ensemble Ottoni Romantici. 
Nel 2002, vincitore al Concorso Internazionale di Chieri, ha eseguito il Concerto per tromba di F.J. Haydn, accompagnato dall’Orchestra del Teatro Regio di Torino. Musicista ampiamente versatile, spazia dai capolavori del barocco (II Concerto Brandeburghese BWV 1047 di Bach con la tromba naturale) alla musica contemporanea (Sequenza X di Berio). Si è laureato col massimo dei voti in Musicologia presso l’Università degli Studi di Pavia. Ricercatore e musicologo, collabora con diverse case editrici musicali: Carisch, Musedita, Spaeth & Schmid, ecc. È docente di Tromba rinascimentale e barocca al Conservatorio G. Verdi di Milano.

KARIN SELVA, soprano

Diplomata in violoncello e in canto lirico, si è perfezionata con Carmen Vilalta, Helga Müller-Molinari, Barbara Schlick, Marius van Altena, Patrizia Vaccai, Bianca Maria Casoni. Solista e membro stabile del “Ghislieri Choir & Consort” di Pavia, collabora con vari gruppi come il “Ricercare Ensemble” di Mantova, “Concerto italiano” sotto la direzione di Rinaldo Alessandrini, “Capella de Ministrers” di Valencia e il “Coro Maghini” di Torino. Tra le esibizioni operistiche più importanti ricordiamo il ruolo di Minerva, Amore e Melanto ne Il Ritorno di Ulisse in Patria di C. Monteverdi e il ruolo di Melia nell’Apollo et Hyacinthus di W.A. Mozart al  Teatro Carlo Felice di Genova. 
Alle Settimane Musicali di Stresa ha debuttato come Prima Dama ne Il Flauto Magico di W.A. Mozart con la partecipazione di Michele Placido soto la direzione di Gianandrea Noseda. Al Teatro Fraschini di Pavia ed al Sociale di Como ha ricoperto il ruolo di Tamiri ne Il Re Pastore di W.A. Mozart con Bruno Dal Bon, sempre a Pavia ha debuttato al “Collegio Ghislieri” inoltre il ruolo di Belinda nell’opera Dido & Aeneas di Purcell. Ha inciso per le etichette Sony Deutsch Harmonia Mundi, Amadeus, Stradivarius, Philharmonia, e Chandos.

giovedì 15 ottobre 2015

Lisa Larsson, soprano

Il soprano svedese Lisa Larsson ha iniziato molto giovane a suonare il flauto e ha studiato canto a Basilea. Dopo il suo debuttato all’Opera di Zurigo è diventata negli anni successivi la principale interprete delle composizioni di Mozart. Il suo repertorio include importanti ruoli: Marzelline, Anne Trulove, Ännchen, Eurydice, Xenia, Tytania. È stata ospite delle principali sale d’Opera europee tra le quali ricordiamo: La Scala di Milano, Royal Opera House, Covent Garden, Bayerische Staatsoper, Teatro La Fenice, Opéra de Monte Carlo, Oper Leipzig, Opernhaus Zürich, Grand Théâtre de Genève, Royal Swedish, Danish Opera. È stata inoltre invitata nei maggiori festival, citiamo il Salzburg Festival, Lucerne Festival, Glyndebourne Festival and the Festival d’Aix-en-Provence.
Altrettanto importanti sono state le sue esibizioni nei concerti, lavorando al fianco di direttori come Claudio Abbado, Mikhail Pletnev, Daniel Harding, Colin Davis, Antonello Manacorda, Adam Fischer, Lawrence Renes, Massimo Zanetti, Louis Langrée, Ivor Bolton, Massimo Zanetti e con orchestre come Berlin Philharmonic Orchestra, Vienna Symphony Orchestra, Zurich Tonhalle Orchestra, hr Symphony Orchestra Frankfurt, Camerata Salzburg, NHK Symphony Orchestra, Mahler Chamber Orchestra e molte altre. Ha inoltre lavorato con molti dei più importanti ensemble e con i loro direttori, tra i quali ricordiamo:Ton Koopman, Sir John Eliot Gardiner, Emmanuelle Haïm, Nicholas McGegan, Paul Goodwin, Martin Haselböck, Gottfried von der Goltz, Trevor Pinnock, David Stern.
Nella stagione 2009/2010 ha in programma numerose collaborazioni con diverse orchestre: Mahler Chamber Orchestra, Deutsche Kammerphilharmonie Bremen, Monte Carlo Philharmonic Orchestra, Munich Bach Collegium, Hague Philharmonic e Hong Kong Philharmonic Orchestra con la direzione, tra gli altri, di Thomas Hengelbrock, Louis Langrée, Edo de Waart.
Tra le numerose incisioni discografiche che comprendono opere di Mozart e Händel, ricordiamo la collaborazione con Sir John Eliot Gardiner e con Ton Koopman nel progetto di registrazione integrale delle Cantate bachiane. Recente è la registrazione dell’Ottava Sinfonia di Mahler con David Zinman e La Tonhalle Orchestra di Zurigo e i Vier letzte Lieder di Strauss con il Musikkollegium Winterthur. 
Nella stagione 2015/2016 apparirà in una serie di concerti sotto la direzione di Antonello Manacorda  con interpretazioni dei "Seven Songs " di Alban Berg , '"La mort de Cléopâtre " di Berlioz e la 4’ Sinfonia di Mahler. La collaborazione con Rolf Martinssons prosegue con "Ich denke Dein .." e il "Giardino della Devozione" sotto Stefan Solyom e Paolo Mägi; così come "Songs orchestra su poesie di Emily Dickinson" con la direzione di Josep Pons.
Debutterà al Festival di Grafenegg con l'Orchestra Tonkünstler, e nuovi concerti con la Göteborg Symphony Orchestra, l'Orchestra della Radio Svizzera di Lugano, la Orchestra Sinfonica delle Baleari, Palma di Maiorca, nonché Reykjavik Symphony Orchestra, la Royal Stockholm Philharmonic Orchestra, l'Orchestra Filarmonica di Arnhem, la Staatskapelle di Weimar e l'Orchestra Sinfonica di Malmö.

Andrejs Osokins, pianoforte

Premiato ai più prestigiosi concorsi pianistici  internazionali (International German Piano Award, Leeds, Rubinstein, Long-Thibaud e Queen Elisabeth), Andrejs Osokins, residente a Londra,  è uno dei più ricercati pianisti lettoni. 
Nato nel 1984 , ha iniziato a suonare il pianoforte all'età di cinque anni e si è esibito nel suo primo recital da solista all'età di 14 anni. Dopo la laurea all'Accademia di Musica di Lettonia ed aver vinto la borsa di studio Yamaha, si trasferisce a Londra e inizia i suoi studi al Trinity College of Music, dove ha conseguito i diplomi  Licenciate e Fellowship. Vince inoltre il concorso del Trinity College per l'interpretazione di un concerto di Mozart . Nel settembre 2008 entra a far parte della Royal Academy of Music, studiando sotto la guida di Hamish Milne e Christopher Elton. Vince il Premio Lillian Davies e il Christian Carpenter Piano Recital Prize e consegue il Master in Arts in Performance nel luglio 2011.
Nel 2015 ha vinto il Premio del Pubblico alla 5° edizione dell'International German Piano Awards a Francoforte, in Germania. Oltre ad altri numerosi riconoscimenti di llivello internazionale.
Ha lavorato con pianisti di grande fama, tra cui John Lill, Domenique Merlet, Arie Vardi, Bernd Goetzke, Boris Berman, Willem Brons, Rolf Hind, Stephen Kovacevic, Volker Banfild, Jonti Solomon e Martino Tirimo.
Le performance di Andrejs includono recital in sedi di alto profilo tra cui la Wigmore Hall, Westminster Cathedral, St Martin in the Fields a Lonfra, Birmingham Symphony Hall, Drapers Hall di Londra, La Monnaie di Bruxelles, Gasteig di Monaco di Baviera, il Grande Guild Hall di Riga e la Rachmaninov Hall di Mosca. Andrejs ha avuto l'onore di esibirsi con orchestre prestigiose, tra cui Orchestre National de Belgique diretta da Marin Alsop; Orchestra Hallé con Sir Mark Elder; Orchestre Philharmonique de Radio France con Darrell Ang; London Philarmonic Orchestra con James Judd; Latvian National Symphony Orchestra diretta da Yuri Simonov ; Sinfonietta Orchestra di Riga e Kremerata Baltica Chamber Orchestra, ed nel 2015 con l’orchestra Sinfonica di Milano Giuseppe Verdi.

Solenne Paidassi, violino

Nazionalità francese, è la vincitrice del Concorso Internazionale Long-Thibaud 2010 e Révélation Classique de l’Adami 2012. Ha vinto numerosi premi in Francia e all’estero, tra i quali Concorso di Hannover 2009, Concorso di Sion–Valais, Concorso Internazionale Baltique II in Polonia, Concorso Internazionale Gyeongnam in Corea, Concorso Lysenko in Ucraina. 
Ha suonato in concerti e recital in tutto il mondo. La sua carriera l’ha portata nelle sale più prestigiose, tra cui Tonhalle di Zurigo, Carnegie Hall di New York, Concertgebouw ad Amsterdam, Salle Gaveau a Parigi e ha partecipato a numerosi festival: Festival Internazionale di Colmars, Festival di Radio France di Montpellier, “La Folle Journée” di Kanazawa in Giappone, Festival Internazionale di Sion Valais, Tongyeong International Music Festival. 
Come solista ha suonato con l’Orchestre Philharmonique de Radio-France, la Sinfonia Varsovia, l’Orchestre Philharmonique de Montpellier, sotto la direzione di direttori quali Lawrence Foster, Shlomo Mintz, Vladimir Spivakov, Darell Ang.
Ha effettuato registrazioni radiofoniche per France Musique, per Deutschlandradio Kultur e per la NDR Kultur.
Dopo il diploma ottenuto presso il Conservatorio di Ginevra, la Royal Academy di Londra, e il Curtis Institute of Music di Philadelphia, Solenne si è perfezionata alla Hochschule für Musik und Theater di Hannover.
Il suo primo cd, registrato al fianco del pianista Laurent Wagschal, dedicato alle sonate di Franck, Pierné, Saint-Saëns, è uscito nel 2013 per Indesens e nel 2015 inciderà un nuovo cd per l’etichetta Aparté con il pianista Frédéric Vaysse-Knitter.
Solenne Païdassi si è esibita per la prima volta in Italia nel 2012 ospite della Gioventù Musicale d’Italia.
Suona un violino Lorenzo Storioni del 1779, concessole dalla Deutschen Stiftung Musikleben di Amburgo.

Natasha Korsakova, violino

Di origini greco-russe nasce a Mosca ed è figlia d'arte. Comincia lo studio del Violino all’età di 5 anni con il nonno Boris Korsakov e in seguito con il padre, il rinomato violinista Andrej Korsakov, presso la scuola del Conservatorio Tchaikovsky di Mosca. Dopo la prematura scomparsa del padre, continua gli studi con Ulf Klausenitzer a Norimberga e con Saschko Gawriloff a Koeln, riuscendo senza difficoltà nella difficile transizione da “enfant prodige” ad artista adulta.
Ospite regolare di numerosi festival internazionali, è solista molto apprezzata per la sua musicalità ed ampio repertorio (più di 55 concerti per Violino ed Orchestra). In Europa  suona regolarmente con Philharmonisches Staatsorchester Mainz, Iceland Symphony, Düsseldorf Symphoniker, North Czech Philharmonie, Orchestra Filarmonica di Verona,   Orchestra di Padova ed il Veneto, Orchestra Sinfonica di Milano Giuseppe Verdi, Dutch Radio Orchestra. Nell’ottobre 2010 durante una lunga Tournèe negli USA, esegue il concerto n. 1 per Violino ed Orchestra di Schostakowitsch .
E’ ospite regolare dell’Orquesta Municipal di Santiago del Chile - dove è stata nominata “Artista dell’Anno”nel 1998 – e delle Orchestre OFUNAM e “ Nacional de Estado” del Mexico. Oltre ai concerti eseguiti sotto la bacchetta del grande Mtislaw Rostropowitsch, collabora con i direttori: Alun Francis, David Wiley, Ernest Green, Georg Fritzsch, Charles-Olivier Munroe. Dedica speciale attenzione al repertorio cameristico, suona con partner quali Uto Ughi, Bruno Giuranna, Kita Ratner, José Gallardo, Simone Soldati, Gabriele Ragghianti, Manrico Padovani.
Daniel Schneyder e Robert Vinson, due compositori contemporanei,  hanno dedicato a Natasha Korsakova due concerti per violino:  rispettivamente, “Mozart in Cina” (cd prodoto da  PrimTon) e “Concerto in F - omaggio a George Gershwin”.
Momenti salienti della stagione 2011/12 sono   una lunga Tournée in Mexico ed USA e una serie di concerti  in Europa insieme con il violinista Manrico Padovani. Appassionata comunicatrice, è spesso ospite - in Italia - di trasmissioni televisive sui canali RAI e SKY. 
Natasha Korsakova suona un Violino “1843 Giovanni Francesco Presenda”, messo generosamente a sua disposizione da Giovanni Accornero.

Auditorium di Milano Fondazione Cariplo
Stagione Sinfonica 2014-2015
Organizzato da LaVerdi Milano
Giovedì 15 ottobre 2015 ore 20:30
Concerto sinfonico
ORCHESTRA SINFONICA GIUSEPPE VERDI MILANO
Violino Natasha Korsakova
Direttore Eiji Oue
http://www.concertodautunno.it/151015-laverdi/151015-laverdi.htm

Eiji Oue, direttore d'orchestra

Nato in Giappone, ha preso lezioni di piano fin dall’età di quattro anni. A 15 è entrato nella Taho School of Music come “Performance major” iniziando gli studi di direzione d’orchestra con Hideo Saito, già insegnante di Seiji Ozawa. Nel 1978 fu invitato proprio da Ozawa a trascorrere l’estate studiando al Tanglewood Music Centre di Boston, dove incontrò Leonard Bernstein, che divenne suo mentore e collega, dividendo con lui il podio durante tre tournée internazionali alla Scala, alla Vienna State Opera, all’Opéra de Paris-Bastille, a Mosca, San Pietroburgo, Berlino, Roma e in altre capitali europee.
Nell’estate 1991 è assistente di Bernstein nella creazione del Pacific Music Festival di Sapporo, in Giappone, diventando Direttore stabile dell’orchestra del Festival. è Direttore Emerito della Osaka Philharmonic Orchestra, dopo esserne stato Direttore Musicale dal 2003 al 2011, e della NDR Radio Philharmonic Orchestra di Hannover, dopo undici anni come direttore musicale (1998-2009). Ha inoltre ricoperto il ruolo di Direttore Musicale della Erie Philharmonic Orchestra della Pennsylvania (1991-1995), Direttore Musicale della Orchestra del Minnesota (1995-2002) e Direttore musicale della Orchestra Sinfonica de Barcelona y Nacional de Catalunya (2006-2010). È stato inoltre Direttore Musicale del Grand Teton Music Festival nel Wyoming 1997-2003, dove ha creato eventi fra i più amati del festival estivo. Negli Stati Uniti lavora con le più prestigiose orchestre, tra cui la New York Philharmonic, Philadelphia Orchestra, Los Angeles Philharmonic e le orchestre sinfoniche di Detroit, Saint Louis, Montreal e Toronto. In Europa ha diretto, oltre a laVerdi, la Frankfurt Radio Symphony Orchestra, Gewandhausorchester di Lipsia, l’Orchestra Sinfonica della Fondazione Gulbenkian di Lisbona, la Oslo Philharmonic, Accademia Nazionale di Santa Cecilia, l’Orchestra Nazionale di Spagna, Swedish Radio Symphony, la Filarmonica di Monaco, e le orchestre della Deutsche Oper di Berlino e WDR di Colonia. Nel 2005 ha debuttato al Festival di Bayreuth con Tristan und Isolde. I principali avvenimenti delle ultime stagioni includono tour in Giappone e Sud America con la NDR Philharmonic, i suoi debutti alla Orquesta Sinfonia Brasileira, Teatro Colon di Buenos Aires e Shanghai e Guangzhou Symphony Orchestra, esibizioni con il Konzerthausorchester di Berlino, l’Orchestra Tonkuenstler di Vienna, MDR Sinfonieorchester Leipzig, l’Orquesta Sinfonica de Castilla y Leon e la Junge Deutsche Philharmonie e una produzione di Die Fledermaus alla Nikikai Opera di Tokyo. Nella stagione 2013/14 compie un tour delle principali città europee con la Tokyo Philharmonic Orchestra e ritorna alla Bern Symphony, alla Filarmonica di Varsavia, Barcelona Symphony e Guangzhou Symphony Orchestra. Ha effettuato numerose incisioni con la Minnesota Orchestra avendo tra l’altro in repertorio Bernstein, Stravinskij, Mahler, Strauss, Copland e Rachmaninov. Con la NDR di Hannover ha registrato musiche di Antheil, Martinu, Schnittke e i Lieder di Strauss con la soprano Michaela Kaune. Per la DG ha registrato i concerti per violino di Paganini e Spohr con Hilary Hahn. Ha una passione particolare per il lavoro con i giovani musicisti e dal 2000 è professore di direzione d’orchestra alla Hochschule für Musik und Theater di Hannover. Tra i suoi numerosi premi e riconoscimenti si ricordano nel 1980 il Koussevitzky Prize a Tanglewood, nel 1981 il primo premio e l’Hans Haring Gold Medall al Mozarteum di Salisburgo. Nel novembre 2005 ha ricevuto il Premio Praetorius Music from Land, Bassa Sassonia.  
Nella stagione 2014/15 debutta con la Malaysian Orchestra e la Belgrade Philharmonic Orchestra e torna a dirigere, tra le altre, l’Orchestra Sinfonica di Milano Giuseppe Verdi, Sao Paolo Symphony, Warsaw Philharmonic, Minnesota Orchestra, Orchestra Sinfonica Nazionale della RAI.

Auditorium di Milano Fondazione Cariplo
Stagione Sinfonica 2014-2015
Organizzato da LaVerdi Milano
Giovedì 15 ottobre 2015 ore 20:30
Concerto sinfonico
ORCHESTRA SINFONICA GIUSEPPE VERDI MILANO
Violino Natasha Korsakova
Direttore Eiji Oue
http://www.concertodautunno.it/151015-laverdi/151015-laverdi.htm

giovedì 8 ottobre 2015

Bruno Praticò, baritono

Grande interprete dei ruoli da baritono buffo (in un repertorio che va dal settecento fino a Mozart e Rossini, con all’attivo più di cento ruoli), Bruno Praticò ha calcato i palcoscenici dei maggiori teatri del mondo, fra i quali Metropolitan, Covent Garden, Teatro alla Scala, Teatro San Carlo di Napoli, Wiener Staatsoper, Teatro Comunale di Firenze, Teatro Massimo di Palermo, Teatro La Fenice di Venezia, Teatro Comunale di Bologna, Teatro Regio di Parma, Teatro dell’Opera di Roma, Teatro Carlo Felice di Genova, Opéra de Montecarlo, Opéra National de Paris, Nederlandse Opera di Amsterdam, Opéra di Losanna, Japan Opera Foundation e New National Theatre di Tokyo, Teatro De La Maestranza di Siviglia, Teatro Real di Madrid e Grand Théâtre di Ginevra. 
Ha collaborato con importanti direttori d’orchestra, fra i quali Claudio Abbado, Bruno Campanella, Riccardo Chailly, Gianluigi Gelmetti, Donato Renzetti, Carlo Rizzi and Alberto Zedda. 
Della sua ricca produzione discografica si segnalano Il barbiere di Siviglia (Bartolo; EMI), L’elisir d’amore (Dulcamara; Erato), Il signor Bruschino e La cambiale di matrimonio (Claves), Lakmè, Don Quichotte e La bohème di Leoncavallo (Nuova Era), L’italiana in Londra (Bongiovanni e BMG), La romanziera e l’uomo nero di Donizetti (Opera Rara), nonché un recital con musiche di Mozart e Rossini (Bongiovanni).
Nato ad Aosta, ha studiato con il baritono Giuseppe Valdengo e ha seguito i corsi di perfezionamento del Teatro alla Scala e di Rodolfo Celletti.

Manuela Ranno, soprano

Delia in Viaggio a Reims
Nata a Trapani nel 1987, consegue nel 2011 la laurea in canto lirico presso il Conservatorio V.Bellini di Palermo e si perfeziona nel Biennio di Canto rinascimentale e barocco sotto la guida di Sonia Prina nello stesso Istituto. Contemporaneamente intraprende anche gli studi di Direzione d'Orchestra con il M° C. Caruso. Nel corso degli anni si è perfezionata con artisti di fama internazionale quali: M.Olivero, R.Kettelson, T.Fabbricini, B.Baglioni, R.Gazzani, V.LaScqla,, V.Terranova, E.Smit, R.Bruson, G.Bertagnolli. Recentissimo è il debutto presso il Teatro Massimo di Palermo nel ruolo di Clorinda nel Combattimento di Tancredi e Clorinda di C. Monteverdi sotto la dirczione di I. Schifarli. Inizia l'attività artistica giovanissima con la partecipazione, appena 1 Senne, al Concorso internazionale As.Li.Co dove viene scritturata per il ruolo di Ragnatela nell'opera The Fairy Queen di H.Purcell (dir. P.Bravo, reg. D.C.Colonna). Nel 2009 vince il ruolo di Cherubino ne «Le Nozze di Figaro» al Concorso «Salvatore Cicero» indetto dall'Orchestra Sinfonica Siciliana a Palermo e nel 2011 il ruolo della Prima Donna ne «Le Convenienze ed inconvenienze teatrali» al Concorso «Officina Sinfonica Siciliana». 
Si aggiudica una borsa di studio Concorso Lirico Internazionale «Ferruccio Tagliavini», Deutschlandsberg (Austria) mentre vince il 1° Premio assoluto al Concorso Voci liriche dal Mediterraneo nel dicembre 2011 e nel 2012 si aggiudica il 3° premio al Concorso Internazionale Giulio Neri. Debutta all'età di 16 anni presso l'Ente Luglio Musicale Trapanese, nell'opera «II Piccolo Spazzacamino», (reg. D. Micheletto, dir. L.Grassadonia) per poi proseguire col ruolo del Cantore nell'opera «La Rondine» (dir. S. Mercurio, reg. W. Kremer). Sempre a Trapani debutta i ruoli della Contessa e del Paggio in Rigoletto (dir. E. Boncompagni, reg.M. Znaniecki) e Gianni nell'Arca di Noè di Britten. Nel circuito lirico Lombardo (As.Li.Co.) canta La cenerentola di G.Rossini (dir. A. Ferrari, reg. S. Monti) Nel 2008 nell'opera II Gatto con gli stivali di M.Tutino debutta il ruolo della protagonista Drusilla (dir. F. Maestri, reg. M.Pezzutti), mentre a Foggia e Pescara è Lucy nel Telefono di Menotti (dir. G. Fratta). Nel 2009 è Die Schlepptragerin nell'Elektra di Strauss presso il Teatro Politeama di Palermo (dir. E.Bernet) Nel Settembre 2011 interpreta il ruolo della Prima Donna nelle Convenienze ed Inconvenienze teatrali con la regia di D.Livermore e la direzione di D.Lombardini, nel febbraio 2012 interpreta invece i ruoli di Yvette e Georgette ne La Rondine, presso il Teatro Politeama di Palermo (reg. E.Paterniti, dir. M.Colasanti). Nel mese di Giugno 2012 canta il ruolo di Lisetta nella prima rappresentazione italiana de Gli equivoci nel sembiante di A. Scarlatti presso il Teatro dei differenti di Barga (dir. C.Ipata, reg. D.Muller), in Slovenia presso l'Early Angelica nel Festival Puccini 2015 di Torre del Lago. Esegue il Requiem di W. A. Mozart sotto la direzione del M. Alberto Veronesi e partecipa al Pompei Festival 2015 nelle opere La Traviata e Nabucco sempre sotto la direzione del M. Alberto Veronesi e la regia di Enrico Stinchelli.

Murat Can Guvem, tenore

Nato ad Ankara (Turchia) il 21 ottobre 1991, sviluppa il suo interesse per la musica durante gli anni di scuola primaria e secondaria. Nel 2011 entra a far parte del Turkish Music Choir, di cui diviene il solista. È durante questo periodo che entra in contatto con l'Opera e il balletto. Il suo interesse per l'Opera cresce quando viene inaugurato il Teatro Nazionale dell'Opera e del Balletto di Samsun (Turchia). 
Don Luigino in Viaggio a Reims
Mentre Murat Can Guvem stava prendendo parte ad uno dei suoi concerti, il suo talento è stato notato dal Maestro Mehmet Ortac, Direttore della National Opera House che lo ha aiutato nello studio del canto lirico. 
I due hanno iniziato a lavorare insieme. Il momento di svolta nella sua carriera è stato la partecipazione ad una Masterclass tenuta dal Mezzosoprano italiano Bruna Baglioni a Samsun nel 2013. 
Come risultato della sua performance è stato personalmente invitato in Italia. Nel 2014, mentre si trova in Italia, Guvem continua a lavorare sulla tecnica e sul repertorio, esibendosi in molti ruoli operistici. 
Allo stesso tempo, insieme allo studio del canto lirico porta avanti la sua carriera universitaria, studiando nella facoltà di Economia presso l'Università di Istanbul. Guvem al momento non è iscritto a nessun conservatorio in Italia, ma in questi anni ha continuato a studiare canto lirico attraverso lezioni private sia in Italia che in Turchia. Di seguito i ruoli operistici che ha interpretato: Festival Puccini, Turandot, ruoli: Altoum e il Mandarino, Arezzo, (2013). Omega Opera Festival, Pagliacci, ruolo: Peppe, Arlecchino, Firenze, (2013). Progetto Opera Studio LTL, Les Contes D'Hoffman, ruoli: Nathanel e Spalanzani presso i Teatri di Lucca, Livorno, Pisa e Novara, (2014). Carmen di G.Bizet, ruolo: Remendado, presso i Teatri di Lucca, Livorno e Pisa (2014). Rigoletto diretto da Enrico Castiglione, ruolo: Borsa, Sulmona, Teatro Maria Caniglia (2014). Pagliacci prodotto dalla Fondazione Musicale Tito Gobbi, ruoli: Peppe e Arlecchino (2014). Carmen, prodotto dalla Fondazione Musicale Tito Gobbi, ruolo Don Josè, Teatro Brancaccio, Roma (2015).

Carlotta Vichi, mezzosoprano

Nasce a Milano il 14 novembre 1987 e comincia a studiare canto lirico all'età di quattordici unni. 
Maddalena in Viaggio a Reims
Vincitrice del terzo premio Rotary Club Valticino di Novara, intraprende i! suo percorso didattico con il celebre contralto Adeie Bonay. Prosegue gli studi presso il Conservatorio G. Verdi di Milano con il soprano Cristina Rubin. Si esibisce in diversi concetti, anche con orchestra, per manifestazioni musicali. Viene selezionata nelle produzioni interne dalla medesima istituzione come il laboratorio "Opera Studio" (professoressa Laura Cosso), sostenendo il ruoto di Giannetta nell'Elisir d'amore di G. Donizetti; e il laboratorio "Csntarinscena" (professoressa Sonia Grandis) nel ruolo di Merlina L'impresario in angustie di D. Cimarosa.

Partecipa alla coproduzione 2013 tra il Conservatorio Rimskij Korsakov di San Pietroburgo e il Conservatorio G. Verdi di Milano per La bella dormente nel bosco di O. Respighi. debuttando nei ruoli del Cuculo, Resina e Duchessa.
http://www.concertodautunno.it/130225-teatro-verdi/130225-teatro-verdi.htm

Nicola Pisaniello, tenore

Nicola Pisaniello è un tenore che spazia dal repertorio lirico a quello di coloratura. Ha iniziato gli studi di canto nel 1990 con il mezzosoprano Annamaria Rota, conseguendo il diploma nel 1996 sotto la guida del tenore Paride Venturi. Ha studiato, inoltre, con Arrigo Pola, già maestro di Luciano Pavarotti. 
Nel 1996 ha studiato con Carlo Bergonzi, approfondendo il repertorio verdiano e ricevendo l’attestato dell’Accademia Verdiana di Busseto (Parma). 
Ha tenuto concerti in Italia, Germania, Canada, Stati Uniti, Venezuela (Teatro Municipal di Caracas),Teatro dell'opera di Damasco, riscuotendo ovunque grande successo di critica e pubblico: ha eseguito tra l’altro le Danze Polovesiane di Borodin e Prokofiev (Teatro Carlo Felice di Genova), la Petite Messe Solennelle di Gioacchino Rossini (Cattedrale di Palermo e di Monreale), la Kronung Messe di Mozart (Cattedrale di Palermo e di Monreale); la Nona Sinfonia di Beethoven, il Requiem di Mozart. 
Zefirino-Gelsomino in Viaggio a Reims
Tra le opere interpretate: Il barbiere di Siviglia (Lindoro), tra cui una delle produzioni 2010 è avvenuta presso il Teatro Verdi di Salerno sotto la direzione del Maestro Daniel Oren, Elisir d’amore (Nemorino), Gianni Schicchi (Rinuccio) a Milano e Santo Domingo; Così fan tutte (Ferrando) al Teatro Bonci di Cesena (in questa occasione la rivista “L’Opera” lo ha definito “un autentico fuoriclasse”), Don Giovanni (Don Ottavio) al Teatro Greco di Taormina "apertura di stagione 2006/2007"; La Cenerentola (Ramiro) ancora a Milano e Santo Domingo; La Canterina di Haydn (Don Pelagio) al Teatro di Budrio; La Traviata (Alfredo) al Cervinara Opera Festival e il Teatro Comunale di Ragusa;  Rigoletto (Duca di Mantova) al Teatro Gesualdo di Avellino, al Cervinara Opera Festival e al Castello Sforzesco di Milano; Lucia di Lammermoor (Edgardo)al Festival di Avanches accanto a Elena Mosuc "apertura 2010" sotto la direzione di Peter Balev e al Cervinara Opera Festival; La Bohème (Rodolfo) al Cervinara Opera Festival; Madama Butterfly (Pinkerton) al Castello Sforzesco di Milano; Lucrezia Borgia (Gennaro) al Cervinara Opera Festival; Tito Manlio (Geminio) al Teatro Dante Alighieri di Ravenna (apertura della stagione 2009-10); Norma (Pollione) al Cervinara Opera Festival; Don Pasquale (Ernesto) al Teatro Sociale di Brescia e al Teatro Regina Margherita di Agrigento sotto la direzione del Maestro Francesco Di Mauro.  
Ha cantato inoltre sotto la direzione di direttori quali Kovacev, Veronesi, Balderi, Agiman, Montanari. 
E’ stato direttore artistico della produzione di Rigoletto presso il Teatro Gesualdo di Avellino ed è direttore artistico del Cervinara Opera Festival fin dalla sua fondazione (anno 2006) e dell’Associazione Culturale di Seesen (Germania). 
Ha registrato in prima mondiale per la Bongiovanni l’opera di G. Zelioli Gli Amici di Gesù.  
È stato vincitore del Concorso “Primo Palcoscenico” 2006 di Cesena (I classificato), del Concorso “Giuseppe Di Stefano” 2006 di Trapani (II classificato) e del Concorso internazionale “Ibla Grand Prize” di Ragusa (finalista).
Ha pubblicato per la Kicco Music il live "Nicola Pisaniello Romantic Arias" 2014.
Repertorio operistico   
Barbiere di Siviglia di G. Rossini (Lindoro)  
Elisir d’amore di G. Donizetti (Nemorino)  
Sonnambula di V. Bellini (Elvino)  
Lucrezia Borgia di G. Donizetti (Gennaro)  
Faust di C. Gounod (Dottor Faust)  
Werther di J. Massenet (Werther)  
Falstaff di G. Verdi (Fenton)  
Don Giovanni di W.A. Mozart (Don Ottavio)  
Rigoletto di G. Verdi (Duca di Mantova)  
Lucia di Lammermoor di G. Donizetti (Edgardo)  
La Traviata di G. Verdi (Alfredo)  
Don Pasquale di G. Donizetti (Ernesto)  
Roberto Devereux di G. Donizetti (Roberto) 
Così fan tutte di W. A. Mozart (Ferrando) 
Anna Bolena di G. Donizetti (Riccardo Percy) 
La Bohème di G. Puccini (Rodolfo) 
Madama Butterfly di G. Puccini (Pinkerton) 
Gianni Schicchi di G. Puccini (Rinuccio) 
Tosca di G. Puccini (Cavaradossi) 
Beatrice di Tenda di V. Bellini (Orobello) 
Norma di V. Bellini (Pollione) 
Amico Fritz di P. Mascagni (Beppe) 
Pagliacci di R. Leoncavallo (Arlecchino) 

Musica sacra e sinfonica 
Petite messe solennelle di G. Rossini (Tenore solista)  
Stabat Mater di G. Rossini (Tenore solista)  
Requiem di G. Verdi (Tenore solista) 
Requiem di W. A. Mozart (Tenore solista) 
Nona sinfonia di L. v. Beethoven (Tenore solista)

Ascolta Nicola Pisaniello su youtube:
W.A.Mozart "Così fan tutte" Un'aura amorosa 2006

Rigoletto - G.Verdi "E' il sol dell'anima" 2008

Lucia di Lammermoor G. Donizetti "Verranno a te sull'aure" 2010

Meyerbeer, L’Africana: “O Paradiso” 2010 


Organizzazione eventi: Cervinara sabato 2 aprile 2011 ore 16:30 
Sala Consiliare A.Sacco - CERVINARA
Nicola Pisaniello (Tenore, Direttore Artistico Cervinara Opera Festival) 
Il Comune di Cervinara e la Pro Loco “A. Renna” in collaborazione con il Tenore Nicola Pisaniello organizzano una conferenza sul tema “L’arte della musica, motore di sviluppo sociale ed espressione di promozione culturale”, interverranno Mimma Briganti (soprano Vincitrice del Concorso di Philadelphia), Enzo Cioffi (Storico ed esperto della musica rock – ideatore di “Nonosolorock festival”), Erasmo Petringa (Musicista polistrumentista e arrangiatore. Ricercatore di suoni e strumenti della musica mediterranea), Angelo Cioffi (Musicista e Arrangiatore di produzioni etno-folk Si occupa di una delle più importanti etichette jazz d’Europa, l’Egea), con il contributo della cantante lirica Paola Vella e l’opinionista Claudia La Pietra e la partecipazione straordinaria del Maestro Alberto Veronesi (Direttore Musicale della CARNEIGE HALL DI NEW YORK, direttore artistico del PUCCINI FESTIVAL di TORRE DEL LAGO, direttore artistico della FILARMONICA del teatro COMUNALE di BOLOGNA, direttore musicale del TEATRO PETRUZZELLI di BARI e direttore della SINFONICA SICILIANA di PALERMO). Conclusioni del Tenore Nicola Pisaniello.
Email per contatto : nico.pisaniello@libero.it

Rocco Cavalluzzi, basso

Don Prudenzio in Viaggio a Reims
Rocco Cavalluzzi nasce a Campobasso nel 1987. Diplomatesi in Canto con il massimo dei voti presso il Conservatorio di musica Perosi di Campobasso, ha intrapreso gli studi con Marina Gentile per poi perfezionarsi con Sherman Lowe con il quale studia tutt'ora. Ancora in conservatorio debutta come Zuniga in Carmen e Sciarrone in Tosca all'opera di Campobasso. Subito dopo gli studi debutta al Teatro Petruzzelli di Bari ne La Traviata (Dr. Grenvil) sotto la direzione di Daniele Rustioni con la regia di Ferzan Ozpetek e in Rigoletto (Conte di Ceprano) diretto da Carlo Rizzari con la regia di Denis Krief. 
Canta inoltre in Requiem di Mozart con l'orchestra della Magna Grecia presso la Cattedrale di Taranto. Nell'estate 2014 debutta ne La Donna Serpente di Casella, ruolo del Mago, alla 40a edizione del Festival della Valle d'Itria con la dirczione di Fabio Luisi e la regia di Arturo Cirillo. A Martina Franca canta inoltre il ruolo di Noè in Noye's Fludde di Britten con la direzione di Ettore Papadia. Come vincitore del concorso di Tenerife ha partecipato inoltre ali' "Opera estudio de Tenerife", interpretando il ruolo di Alidoro ne La Cenerentola di Rossini presso l'Auditorio de Tenerife. Nella stagione 2014/15 ha debuttato in Lombardia i ruoli di Don Alfonso in Così fan tutte, Tom in Un Ballo in maschera e Colline ne La Bohème. Al Teatro Sociale di Rovigo ha cantato Alidoro ne La Cenerentola con la dirczione di Giovanni di Stefano. Al Festival della Valle d'Itria ha cantato il ruolo di Roberto in Don Checco di De Giosa con la regia di Lorenzo Amato e la direzione di Matteo Beltrami. Nella stagione 2015/16 canta il ruolo di Colline ne La Bohème al Teatro Francesco Stabile di Potenza e debutta al Teatro Coccia di Novara con il ruolo di Don Prudenzio ne II Viaggio a Reims con la direzione di Matteo Beltrami.

Sofio Janelidze, mezzosoprano

Modestina in Viaggio a Reims
Di nazionalità georgiana ha terminato gli studi al conservatorio della capitale Tbilisi. All'età di 24 anni è entrata a far parte della State Opera Theater dove ha lavorato per tre anni interpretando ruoli primari in opere di Mozart, Verdi, Tchaikovsky e Paliashvili. 
Nel 2006, si è trasferita in Italia su invito dell'ambasciata italiana in Geòrgia, e terminati gli studi al Conservatorio Giuseppe Verdi di Milano con massimi voti, si è perfezionata con artisti di chiara fama, tra i quali Gianfranca Ostini, Jenny Anvet, Katia Ricciarelli, Jaume Aragall, oltre al Maggio Fiorentino Formazione. Premiata ai concorsi "Martini", "G.Simionato", "G.Zecca", "E.Lisca", "La città sonora", e "Assami". Nel 2009 è stata finalista ai prestigiosi concorsi di Placido Domingo Operalia e Hans Gabor Belvedere. Ha riscosso successi di pubblico e critica nel Rigoletto al Teatro alla Scala, in Suzuki al Teatro Pirandello di Agrigento. È stata Santuzza al Cagnoni di Vigevano, Maddalena al Teatro Vanemuine in Estonia e successivamente al Teatro Petruzzelli di Bari. Al Teatro Massimo di Palermo ha interpretato Resina e Isabella. Ha cantato nei teatri Verdi di Pisa, Goldoni di Livorno, Giglio di Lucca, Coccia di Novara, Greco di Siracusa e Antico di Taormina. Recentemente ha debuttato il ruolo di Amneris nell'Aida di Giuseppe Verdi allo Split Summer Festival di Spalato e la Requiem di Verdi.

Stefano Marchisio, basso, baritono

Antonio in Viaggio a Reims
Nasce a Alba (Cn) nel 1993 e intraprende giovanissimo lo studio del canto. Studia al Conservatorio "Antonio Vivaldi" di Alessandria e al Conservatorio "Niccolo Paganini"  di Genova sotto la guida del baritono Claudio Ottino. Debutta i ruoli di Marco (Gianni Schicchi), Marullo   (Rigoletto),   Fiorello   (II   Barbiere   di   Siviglia),   e   nelle produzioni del Conservatorio di Genova Ottone (L'incoronazione di Poppea)    e    Papageno    (II    Flauto    Magico).    Viene    ammesso all'Accademia di Canto del Festival Puccini di Torre del Lago dove si perfeziona con Artisti internazionali quali Rolando Panerai, Giovanna Casella, Fabio Armiliato, Micaela Garosi, Silvano Carroli e Luigi Roni. 
Inizia la sua carriera professionistica nel 2015 debuttando al 61 Festival Puccini di Torre del Lago dove canta in Gianni Schicchi (Marco) diretto da Massimo Morelli e in Madama Butterfly (II Commissario Imperiale) diretto da Francesco Ivan Ciampa e con la regia di Renzo Giacchieri riscuotendo unanimi consensi da parte di pubblico e critica. Svolge un'intensa attività concertistica con un repertorio che spazia dalla musica antica e barocca alla musica sacra, dalla contemporanea alla liederistica.

Alexandra Zabala, soprano

Diplomata in canto lirico con il massimo dei voti e la lode (presidente di commissione Magda Olivero) e Musica Vocale da Camera con il massimo dei voti e la lode insieme al Maestro Erik Battaglia. Allieva per molti anni del basso Paolo Washington a Firenze attualmente perfeziona il suo repertorio con il Maestro Carlo Caputo a Torino. Oltre alla sua attività artistica collabora con la Comunità Europea come coordinatrice del dipartimento di canto all’interno di un progetto di gemellaggio internazionale per giovani cantanti di nazionalità Scozzese, Francese ed Italiana sul lo studio della musica teatrale ed è Direttore Artistico del gruppo Cappellin Foundation il quale dal 2012 organizza il “Concorso Lirico internazionale Cappellin” della città di Pinerolo insieme al Rotary club ed al Lions club per l’allestimento delle varie opere del repertorio Mozartiano e Rossiniano e rivolto a giovani interpreti lirici. A marzo 2015 è stata premiata nel suo paese di origine e direttamente dal Presidente della Repubblica della Colombia come uno dei 100 Colombiani più famosi nel mondo. 
Corinna  in Viaggio a Reims
Il suo debutto nell’opera barocca l’ha vista impegnata nel Didone ed Enea di Purcell, e il Giustino di Vivaldi. Ha seguito numerosi stages, uno dei più importanti quello con i maestri Gian Piero Taverna, sotto la direzione di Pier Luigi Pizzi, al Teatro Dovizi di Arezzo, dove ha interpretato i ruoli principali nelle opere: Die Schöne Galatèe di Von Suppe, Il Tamerlano di Handel, Il combattimento di Tancredi e Clorinda e Il ballo delle ingrate di Monteverdi, oltre a numerosi concerti operistici e da camera. 
Successivamente ha interpretato il ruolo di Venere nell’Orfeo all’Inferno di Offenbach al Teatro Coccia di Novara, Musetta ne La Bohème di Puccini al Teatro Colón di Bogota, il ruolo di Costanza nella Griselda di Vivaldi nei Teatri di Perugia e Bibbiena, Anaide nel Mosè di Rossini e Amenaide nel Tancredi al Festival Rossini dell’Opernhaus di Bayreuth, Elisa ne Il Re Pastore, diretto da Claudio Desderi al Festival di Kufstein, Tamiri del La Semiramide nel 2003 e Galatea nel Polifemo di Niccolò Porpora nel 2004 al Teatro di Bibbiena, entrambe le opere dirette da Massimiliano Carraro; la Contessa nelle NOZZE DI FIGARO al Teatro di Merano, Il Viaggio a Reims come allieva dell’accademia Rossiniana a Pesaro 2004 diretta da Lanfranco Marcelletti, lo Stabat Mater al Todi Festival 2004 diretta da Alberto Zedda, il Mosè di Rossini al Tiroler Festspiele 2005 diretta da Wilhem Keitel, incide il suo primo cd per BMG & Sony insieme a Franco Fagioli e Gustav Kuhn, il Mitridate di Niccolò Porpora (prima assoluta) al Gran Teatro la Fenice di Venezia e successivamente al Teatro Malibran, stagione 2005, il Giulio Cesare di Haendel in un Gran Gala a Savona diretto da Luca Franco Ferrari, con la Sig.ra Renata Scotto quale Madrina, il Mitridate di Mozart al Festival di Rovereto, stagione 2006, il Recital ”Vissi d’arte” insieme a Fiorenza Cedolins e Andrea Bocelli al Teatro Comunale di Pisa, La Ademira di Lucchesi al Festival Arcadia in Musica con l’Orchestra I Virtuosi delle Muse di Cremona nel Dicembre 2006. Ha eseguito ancora il Mitridate di Porpora al Festival di Valladolid in Spagna nel marzo-aprile 2007. Successivamente Donna Anna nel Don Giovanni di Mozart, stagione lirica della Val d’Aosta,nel la Liu in Turandot di Puccini, Regia Pier Luigi Pizzi, Sejong Center, Seoul, Korea, Tournèe dello Sferisterio di Macerata, nel la Carolina della Zarzuela Luisa Fernanda, Teatro Calderòn di Valladolid, allestimento del Washington Opera, regia Emilio Sagi, nel la Frasquita in Carmen di Bizet, Macerata Opera Festival 08,regia del premio oscar Dante Ferretti, l’Oratorio “Il trionfo del tempo e del disinganno” di Haendel, Piacere allo Sferisterio di Macerata per il Macerata Opera Festival sotto la regia di Pier Luigi Pizzi e la ripresa dello Stabat Mater di Haydn al festival di Torino Musica (MITO). Recentemente ha interpretato Donna Anna a Firenze sotto la Direzione di Matteo Beltrami e la regia di Luca Verdone, la parte di Viclinda ne “I Lombardi alla prima Crociata” allo Sferisterio di Macerata sotto la direzione di Daniele Callegari e la regìa di Pier Luigi Pizzi, il “Don Giovanni” al Teatro Bonci di Cesena sotto la direzione di Daniele Agiman e la regia di Beppe de Tommasi, il Don Giovanni al Festival di Bassano del Grappa sotto la direzione di Stefano Romani e l’Orchestra Filarmonia Veneta, la cantata 51 di Bach con l’Orchestra Rossini di Pesaro e la direzione di Lanfranco Marcelletti, il recital Verdiano insieme a Renato Bruson per i suoi 50 anni di carriera a Parma lirica, Marcellina ne “Le Nozze di Figaro” al Teatro Regio di Torino, fra le più importanti.

Teresa Iervolino, mezzosoprano, contralto

Marchesa Melibea in Viaggio a Reims
Nasce a Bracciano (Roma) il 14 Maggio 1989 e già da bambina dimostra interesse per la musica e all'età di 8 anni inizia a studiare pianoforte, conseguendone il compimento inferiore. Nel 2007 viene ammessa al Conservatorio D.Cimarosa di Avellino dove consegue nel 2011 il diploma di canto con il massimo dei voti e lode, perfezionandosi poi con una serie di masterclasses sotto la guida di Marco Berti, Domenico Colajanni, Alfonso Antoniozzi, Daniela Barcellona, Bernadette Manca Di Nissa, Bruno Nicoli e Stefano Giannini. Già nel 2008 inizia ad esibirsi in una serie di concerti lirico-sinfonici nel territorio campano e nel 2010 è vincitrice del terzo premio al concorso lirico internazionale “Città di Ravello”. 
Nel 2012 si qualifica al 63° concorso per giovani cantanti lirici d’Europa 2012 ASLICO come vincitrice esordiente e con quella Istituzione si esibisce in vari spettacoli del Circuito Lombardo. Nel 2012 è vincitrice del Primo Premio al Concorso lirico Internazionale “Città di Bologna” e dei Premi speciali “Gigliola Frazzoni” e “Anselmo Colzani”. 
In occasione del Concorso “Città di Bologna” segue, inoltre, un corso tenuto dal Soprano Cinzia Forte e dal regista Francesco Micheli. Successivamente è vincitrice del Primo Premio al Concorso lirico Internazionale Salicedoro 2012, e al Concorso lirico Internazionale “Maria Caniglia” 2012, e vince l’As.Li.Co. 2013 per il ruolo di Tancredi e il Primo Premio al Concorso Internazionale Etta Limiti. 
Fa il suo debutto al Teatro Filarmonico di Verona nel Maggio 2012 con Pulcinella di Stravinskj al quale seguono quelli di Maddalena nel Rigoletto a Chieti, Isabella ne’ L’Italiana in Algeri a Como e Ravenna, Miss Bagott ne Il Piccolo Spazzacamino al Regio di Torino, Fidalma ne’ Il matrimonio segreto al Festival di Spoleto, Maffio Orsini in Lucrezia Borgia a Padova, il ruolo protagonista in Tancredi nei Teatri del Circuito Lombardo, Clarice ne La pietra del paragone al Théâtre du Châtelet a Parigi, Calbo in Maometto II e Rosina ne Il Barbiere di Siviglia al Teatro dell’Opera di Roma, la Cantata Giovanna d'Arco di Rossini con la Tokio Philarmonic Orchestra, Pulcinella di Stravinskij per l'inaugurazione della Stagione Sinfonica del Teatro San Carlo; diretta da grandi direttori come Roberto Abbado, Alberto Zedda, Jean-Christophe Spinosi, Stefano Montanari, Ivor Bolton. 
Tra i suoi impegni recenti e futuri ricordiamo una registrazione della Partenope di Haendel con la Warner Classics/Erato diretta da Riccardo Minasi nel ruolo di Rosmira, Cornelia in Giulio Cesare a Toulon diretta da Rinaldo Alessandrini, Holofernes in Luditha Triumphans a Venezia diretta da Alessandro De Marchi, Lucia nella Gazza Ladra al Rossini Opera Festival diretta da Renzetti, Angelina ne La Cenerentola all’Opèra di Parigi.

Maria Aleida, soprano

Il giovane soprano cubano, Maria Aleida ha cominciato gli studi vocali presso il Conservatorio Vincente Emilio Sojo in Venezuela nel 1999. Nel 2007 si è trasferita a Miami dove ha continuato gli studi con Manny Perez. In seguito ha frequentato masterclasses con Mirella Freni in Venezuela (2007) e Montserrat Caballè a Zaragoza (2008). Attualmente perfeziona la sua tecnica vocale con il maestro Bill Schuman. 
Contessa di Folleville in Viaggio a Reims
Vincitrice di numerosi concorsi vocali, fra i quali “Montserrat Caballe international voice competition” a Zaragoza (2008), Mario Lanza Institute a Philadelphia (2009), Licia Albanese Puccini Foundation a New York (2010) e New England Region a Boston, è stata finalista al Metropolitan Opera National Council Auditions (2011). Per il secondo anno consecutivo Maria Aleida è “Resident Artist” all’Academy of Vocal Arts di Philadelphia, dove ha preso parte a numerose produzioni fra le quali Falstaff (Nannetta) e La bohème (Musetta) e Arabella (Fiakermilli) di Richard Strauss. Nel corso della stagione 2010/11 ha compiuto importanti debutti in Italia: ha presto parte al Festival della Valle d’Itria di Martina Franca interpretando il ruolo di Zenobia in Aureliano in Palmira, e in agosto 2011 ha interpretato il ruolo di Contessa di Folleville ne Il viaggio a Reims al Rossini Opera Festival di Pesaro. 
In agosto 2012 è tornata sul palcoscenico del Rossini Opera Festival di Pesaro ottenendo un successo personale nel Il signor Bruschino (Elvira). Nel corso della stagione 2012/13 ha debuttato nel ruolo di Elvira ne I puritani al Teatro Pergolesi a Jesi e nel ruolo della Regina della Notte nello Zauberflöte all’Opera Carolina di Charlotte. In seguito ha tenuto un recital alla Musashino Cultural Foundation. Durante la stagione 2014/15 ha debuttato presso il Maggio Musicale Fiorentino interpretando Elvira in una nuova produzione de I Puritani e ha debutto in Costarica nel ruolo di Adina in L’elisir d’amore. Ha preso parte inoltre ad un world tour di concerti al fianco di Andrea Bocelli.

Francesca Sassu, soprano

Madama Cortese in Viaggio a Reims
Nata a Sassari nel 1984, ha iniziato giovanissima lo studio del canto nel conservatorio della sua città. Ha seguito master sul repertorio donizettiano e verdiano con Raina Kabaivanska e Renato Bruson, perfezionandosi in seguito sotto la guida di Natale de Carolis e Barbara Frittoli. Nel 2005 ha vinto il concorso internazionale “A. Belli” del Teatro Lirico Sperimentale di Spoleto, dove ha debuttato in Oberto conte di San Bonifacio di Verdi interpretando il ruolo di Leonora, sotto la direzione di Vito Clemente. Nello stesso anno è ancora Leonora nell'Oberto verdiano al New National Theatre a Tokyo con grandissimo successo di pubblico e critica. È poi tornata al Teatro lirico di Spoleto per cantare Mimì ne La Bohème diretta da Marcello Panni e il ruolo en travestì di Antonio nella Cleopatra di Cimarosa, in prima esecuzione moderna mondiale. A dicembre del 2005 è interprete principale del concerto di capodanno al Teatro comunale di Bologna. Nel 2006 debutta Violetta ne La Traviata nel Teatro della Città Proibita di Pechino e nello stesso anno si è esibita come Albina al Festival di Edimburgo ne La donna del lago di Rossini con l'incisione di un cd per Opera Rara.
Successivamente a Parma ha cantato La Canzone dei ricordi di Martucci con l'orchestra della Fondazione Toscanini diretta da Paolo Arrivabeni. Per il Todi Arte Festival ha cantato un concerto sinfonico di arie mozartiane sotto la direzione di Donato Renzetti. A Febbraio 2007 ha interpretato il ruolo di Micaela nella Carmen di Bizet al Landes Theater di Salisburgo. Ha successivamente interpretato il ruolo della Contessa nelle Nozze di Figaro di Mozart a Menorca, per la regia di Stefano Poda e la direzione di Rani Calderon; nell’ ottobre dello stesso anno è ancora Leonora nell’ Oberto conte di S. Bonifacio al festival Verdi del Teatro Regio di Parma con incisione di un Dvd per la Decca, per la regia di Pier’Alli e la direzione di Allemandi. Nel 2008 interpreta Suor Genoveffa nella Suor Angelica e Nella in Gianni Schicchi al Teatro alla Scala in diretta sul canale Sky Classica e registrazione del Dvd per Rai Trade; successivamente è La Contessa di Sarzana nella prima esecuzione mondiale moderna de Il Matrimonio inaspettato di Paisiello sotto la direzione di Riccardo Muti al Festspielehaus di Salisburgo e poi a Pisa. Successivamente è al Teatro La Fenice di Venezia per una nuova produzione di Nabucco con la regia di Gunter Kramer e per Boris Godunov nel ruolo di Ksenija, con la regia di Nekrosius e la direzione di E. Inbal, vincitore le premio Abbiati. Nel novembre dello stesso anno veste i panni di Mimì nella Bohéme di Giacomo Puccini al Teatro Petruzzelli di Bari. A gennaio 2009 è Micaela in una nuova produzione della Carmen di Bizet per la regia di Micha van Hoecke e la direzione di Jurai Valchua nei teatri di Modena, Piacenza, Ferrara e Ravenna. A luglio interpreta ancora Micaela nella prestigiosa produzione di Carmen alle Terme di Caracalla a Roma per il Teatro dell’Opera con Elina Garanca e la direzione di K.Chichon. A Dicembre 2010 è Mimì al Teatro Lirico di Cagliari in una nuova produzione di Giancarlo Del Monaco con Massimiliano Pisapia. Ad agosto dello stesso anno debutta Elettra nell’Idomeneo alle settimane musicali di Stresa con la direzione di Gianandrea Noseda. Nel 2011 interpreta Micaela al Teatro San Carlo di Napoli con la regia di Micha van Hoecke e la direzione del M° Guingal; successivamente debutta con grande successo di pubblico e critica Adina dell’Elisir d’amore al Teatro Verdi di Sassari. Nel 2012 debutta come Musetta nella Bohème al Teatro la Fenice con la regia di Francesco Micheli e la direzione del M° Callegari. Ha cantato nella Messa da Requiem di Giuseppe Verdi ospite dell’Orchestra Filarmonica di Zagabria diretta dal Maestro Ivo Lipanovic. Successivamente ha cantato Fiordiligi nel Così fan tutte in un nuovo allestimento dell’Ente Concerti di Sassari. Per Il Teatro Lirico di Cagliari ha cantato il ruolo di Papagena nel Flauto Magico di W. A. Mozart. A Novembre 2014 ha debuttato con enorme successo nel ruolo della protagonista ne “La Rondine” di G. Puccini nei teatri di Lucca, Ravenna, Modena, Livorno, Pisa. Ha debuttato a Febbraio con enorme successo Liù nella Turandot di Puccini al Teatro Coccia di Novara e successivamente al Luglio Musicale Trapanese. Successivamente ha cantato nel ruolo di Gretel, l’opera Hansel und Gretel di Humperdink al Teatro Regio di Torino. Tra i suoi prossimi impegni, Il flauto magico a Verona, Rovigo e Bassano del Grappa, Faust a Pisa e Rovigo, La donna serpente di Casella al Teatro Regio di Torino.

Giulio Pelligra, tenore

Tenore nato a Catania, si perfeziona con il Baritono Natale De Carolis. Nel 2005 è solista nell’oratorio EMMAUS di Angelo Pio Leonardi interpretando i ruoli di Discepolo e Angelo presso la cattedrale di Caltanisetta. Nel 2006 ha debuttato nella Petite Messe Solennelle di Rossini e successivamente nell’opera il Barbiere di Siviglia di Rossini nel ruolo del Conte d’Almaviva presso il Teatro Nazionale di Malta sotto la direzione del M° Laus. Debutta in qualità di solista nella Messa da Requiem di Mozart; è Paolino nell’opera il Matrimonio Segreto di Cimarosa sotto la direzione del M° Lombardini in alcuni Teatri siciliani. 
Calvaliere Belfiore in Viaggio a Reims
È vincitore di una menzione d’onore presso il Concorso Internazionale Giovanni Pacini di Pescia ed in seguito debutta presso il Teatro Pacini nel Barbiere di Siviglia di Rossini nuovamente nel ruolo del Conte d’Almaviva, opera realizzata anche presso il Teatro Civico di La Spezia. Nel 2007 è vincitore di una menzione d’onore al Concorso Internazionale per Cantanti Lirici a Pescara con relativo concerto trasmesso in mondo visione su SKY. Debutta nell’opera L’Elisir d’Amore di Gaetano Donizetti nel ruolo di Nemorino presso il Teatro Greco di Taormina; è vincitore del Primo Premio al concorso regionale “Salvatore Cicero” dell’orchestra Sinfonica Siciliana, del terzo premio al concorso internazionale “Voci Del Mediterraneo” a Siracusa; è solista nella Petite Messe Solennelle di Rossini a Caltagirone e Catania. Nel 2008 debutta nell’opera La Notte Di Un Nevrastenico di Rota nel ruolo di Lui, al Teatro nazionale di Malta sotto la direzione del M° Laus e la regia di Elizabeth Smith; debutta nello Stabat Mater di Boccherini presso il Teatro Politeama di Palermo con l’Orchestra Sinfonica Siciliana sotto la guida del M° Benzi; è Nemorino al Teatro Municipale di Piacenza e al Teatro Municipale di Bolzano nell’opera L’Elisir D’Amore di Donizetti sotto la direzione del M° Frizza a Piacenza e del M° Cassi a Bolzano e la regia del M° Dara; è sempre Nemorino nell’ L’Elisir D’Amore di Donizetti presso il Teatro Politeama di Palermo con L’Orchestra Sinfonica Siciliana sotto la guida del M° Lombardini. Nel 2009 debutta nell’opera di Kurt Weill Aufstieg Und Fall Der Stadt Mahagonny nei ruoli di Jach e Tobby sotto la direzione del M° Webb e la regia di Pizzech presso i teatri di Livorno, Pisa, Lucca e Ravenna; debutta nell’opera Elektra di Strauss presso il Teatro Politeama di Palermo nel ruolo di Jungen Diner; è Arlecchino nell’opera I Pagliacci di Leoncavallo presso i teatri di Cremona, Como, Brescia, Jesi, Ferrara e Pavia sotto la direzione del M° Beltrami e la regia di Muscato. È vincitore di una borsa di studio al concorso internazionale di canto lirico “Ferruccio Tagliavini” in Deutschlandsberg (Austria). Nel 2010 debutta presso il Teatro Massimo di Palermo nell’opera Die Gezeichneten di Schereker nel ruolo di un giovane sotto la direzione di Philippe Auguin e la regia di Graham Vick; è Nemorino nell’Elisir D’Amore di Donizetti a Pescara, San Quirico D’Orcia, Massa Marittima e San Vito al Tagliamento sotto la direzione del M° Micheli e la regia di Bonajuto; debutta nel ruolo di Romeo in Romeo et Juliette di Gounod presso il Teatro Verdi di Pisa sotto la direzione del M° Rovetta e la regia di Andrea Cigni. Nel 2011 è nuovamente Romeo in Romeo et Juliette di Gounod presso il Teatro Alighieri di Ravenna e Peppe/Arlecchino nei Pagliacci di Leoncavallo presso i teatri Goldoni di Livorno e il Luciano Pavarotti di Modena; è Don Schance nell’opera Don Schance di Lizt con l’Europen Opera Center di Liverpool presso il Saint Jones Smith Square di Londra; è Arturo in Lucia di Lammermoor di Donizetti presso il Teatro Massimo di Palermo sotto la direzione del M° Ranzani e la regia di Deflo; debutta Alfredo ne La Traviata di Verdi presso il Luglio Musicale Trapanese sotto la direzione del M° Stefanelli e la regia di Tarabella; è nuovamente Romeo in Romeo et Juliette di Gounod presso il Teatro di Trento; Arlecchino ne I Pagliacci di Leoncavallo presso i Teatri di Pisa e Lucca; debutta Rodolfo ne La Boheme di Puccini presso il Grand Theatre De Geneve. Nel 2012 è ancora Nemorino nell’Elisir D’Amore di Donizetti presso il Landestheater di Bregenz; debutta il Conte Riccardo nei Quattro Rusteghi di Ferrari presso Europian Opera Center di Liverpool; è Sebas in Der Konig Kandaules di Zemlinsky presso il Teatro Massimo di Palermo; debutta il Duca di Mantova nel Rigoletto di Verdi ed è Alfredo ne La Traviata di Verdi presso il Sarzana Opera Festival ed è ancora Alfredo presso il Festival Operadestate a Brescia. Nel 2013 debutta Ismaele nel Nabuccodonosor di Verdi sotto la direzione del M° Palumbo presso il Teatro Massimo di Palermo; è Tenore solista nella Petite Messe Solennelle di Rossini presso il Dolnoslaskiego Festival in Polonia; è Rodolphe e cover di Arnold nel Gugliemo Tell di G.Rossini presso il Rossini Festival di Wildbad sotto la direzione del M° Fogliani e la regia di Schonleber; debutta Cassio nell’Otello di Verdi presso i Teatri di Como, Cremona, Brescia, Pavia, Milano Arcimboldi sotto la direzione del M° Bisanti e la regia di De Luca. Nel 2014 vince il Ruolo di Leicester nella Maria Stuarda di G.Donizetti al X Concorso Fondazione Arena di Verona; è ancora Alfredo nella Traviata di G.Verdi presso il Teatro Sociale di Como e Cover di Arnold nel Gugliemo Tell di G.Rossini presso il Teatro La Monnaie di Bruxelles. Debutta Paolo Erisso nel Maometto II di Rossini presso il Teatro Dell’Opera di Roma sotto la direzione del M°Abbado e la regia di Pierluigi Pizzi; debutta Don Ottavio nel Don Giovanni di Mozart presso il Teatro Massimo di Palermo sotto la direzione del M° Ranzani e la regia di Amato; è Tenore solista nella Nona sinfonia di Beethoven presso il Teatro Greco di Siracusa sotto la direzione del M° Zhong; debutta Fadinard ne Il Cappello di Paglia di Firenze di Rota presso la Fondazione Petruzzelli di Bari sotto la direzione del M° La Malfa e la regia di Elena Barbalich. Debutta Ernesto nel Don Pasquale di Donizetti presso il Teatro di Basilea; è Maestro di scuola nell’opera Gli Stivaletti di Ciajkovskij presso il Teatro Lirico di Cagliari sotto la direzione del M° Renzetti e la regia di Alexandrov. Nel 2015 debutta il ruolo di Lord Riccardo Percy nell’Anna Bolena di Donizetti presso il Teatro Bellini di Catania sotto la direzione del M° Pirolli e la regia di Carniti.

Francisco Brito, tenore

Nato a Salta in Argentina nel 1985, inizia gli studi musicali all’età di 11 anni con il Maestro Guillermo Romero Ismael. Nel 2004, trasferitosi in Italia, approfondisce il repertorio rossiniano con il M° William Matteuzzi all’Accademia d’Arte Lirica di Osimo, e successivamente si perfeziona presso la Scuola dell’Opera Italiana del Teatro Comunale di Bologna. 
Conte Libenskof in Viaggio a Reims
Il suo primo debutto risale al 2006, nella cornice del Rossini Opera Festival di Pesaro all’interno dell’Accademia Rossiniana diretto dal Maestro Alberto Zedda: a partire da questo momento il repertorio rossiniano diviene terreno fecondo per la sua crescita. Gli anni successivi segnano il debutto di molti ruoli rossiniani, tra cui Lindoro ne L’italiana in Algeri al Teatro Comunale di Piacenza e di Modena; Belfiore ne Il viaggio a Reims al Teatro Argentino di La Plata; Eacide in Zelmira e Bruschino Jr nel Signor Bruschino al Rossini Opera Festival. Parallelamente inizia una collaborazione con il Teatro Comunale di Bologna, dove interpreta le operette di Jaques Offenbach Monsieur Choufleuri restera chez lui e Pomme d’api nei ruoli di Babylas e Gustave, opere con le quali andrà in tournee nei teatri: Pergolesi di Jesi, Rossini di Lugo e al Festival della Valle d’Itria. Nel 2011 alla Semperoper di Dresda canta Sir Hervey in Anna Bolena di Gaetano Donizetti. Successivamente debutta il ruolo di Ernesto in Don Pasquale presso lo Staatstheatre di Darmstadt, il ruolo di Intelletto ne La Rapresentazione di anima et corpo di Emilio De’ Cavalieri presso la Frankfurt-Oper, è poi Don Ramiro ne La Cenerentola alla Semperoper di Dresden e il Conte Almaviva nel Il Barbiere di Siviglia allo Staatstheatre di Wiesbaden. Nel 2014 ha debuttato Dorvil ne La scala di Seta al NTM National Theatre di Mannheim, seguito dal Conte Alberto ne L’occasione fa il Ladro al Teatro Verdi di Trieste e infine Giannetto ne La Gazza Ladra nuovamente alla Frankfurt-Oper. Tra i suoi impegni recenti e futuri: Fenton nel Falstaff alla Frankfurt-Oper, Dorvil ne La scala di seta al NTM National Theatre Mannheim, Ernesto nel Don Pasquale al Teatro Sociale di Trento, L’incoronazione di Poppea alla Frankfurt-Oper, Il Signor Bruschino e La Cambiale di Matrimonio a Venezia, La Scala di Seta a Cremona e Il Barbiere di Siviglia ad Erl.

Paolo Pecchioli, basso

Inizia i suoi studi di canto col maestro Nunzio Riggi e Mario Antonietti. Allievo Chigiano a Siena, partecipa a diversi corsi di formazione con artisti di fama internazionale come Renata Scotto, Carlo Bergonzi, Elio Battaglia, Leo Nucci, Magda Olivero, e perfeziona il repertorio con importanti pianisti come Vincenzo Scalera, Robert Kettelson e Giovanni Reggioli. Ha al suo attivo cinquantaquattro ruoli debuttati nei maggiori teatri di tutto il mondo di cui trentacinque principali. 
Lord Sidney in Viaggio a Reims
Debutta nel 1991 nel ruolo di Don Tritemio ne Il Filosofo di Campagna di G. B. Galuppi. Ha collaborato con direttori come Riccardo Chailly, Alberto Zedda, Esa-Pekka Salonen, Zubin Mehta, Alan Curtis, Romano Gandolfi, Paolo Olmi, Daniele Callegari, Nicola Luisotti, Daniel Oren, Massimiliano Stefanelli, Fabrizio Maria Carminati, Stefano Ranzani, Filippo Maria Bressan e vari altri. Attivo anche in campo concertistico, ha eseguito il Requiem di Mozart, la Messa da Requiem di Verdi, lo Stabat Mater e la Petite Messe Solennelle di Rossini, l’Oedipus Rex di Stravinskji collaborando con orchestre di assoluto prestigio come la Műnchner Rundfunk Orchester, l’Orchestra sinfonica Verdi di Milano, la Czech National Symphony Orchestra, la London Symphony Orchestra. Incisioni:nel 2006 ha inciso Alidoro in La Cenerentola per Sony Classical con M° Carlo Rizzi e la Műnchner Rundfunk Orchester e Vesselina Kasarova; Re nella celebrata DVD di Aida colla regia di Franco Zeffirelli prodotta per il centenario della morte di Verdi; Cesare Ottaviano Augusto in Cleopatra di Lauro Rossi per la Regia di PieLuigi Pizzi NAXOS; Jazz Te Deum e Sacred Concert di Giorgio Gaslini in prima mondiale assoluta. Tra gli impegni recenti: Don Basilio in Il Barbiere di Siviglia, Montreal Canada; Escamillo in Carmen Livorno, Lucca, Pisa Dir. M° C.Goldstein; Assur in Semiramide Opera de Nice Dir. M° George Petrou; Dulcamara in L’Elisir d’Amore, Teatro Lirico di Cagliari Dir. M° F.M. Carminati; Escamillo in Carmen, Teatro Lirico di Cagliari Dir. M° Roberto Gianola; Assur in Semiramide, Tchaikovsky Concert Hall di Mosca, dir. M° A. Zedda.

Pietro Di Bianco, basso

Ha studiato pianoforte e si diploma nel 2004 con il massimo dei voti e la lode presso il Conservatorio "G. Martucci "di Salerno; si è perfezionato presso l'Accademia Nazionale di Santa Cecilia in Musica da Camera. Ha iniziato lo studio del canto con Giuliana Valente e si è diplomato presso il Conservatorio Alfredo Casella de L'Aquila con il massimo dei voti, nella classe di Anna Vandi. Ha preso poi parte dell'Opera Studio di Renata Scotto all'Accademia Nazionale di Santa Cecilia a Roma. 
Don Profondo in Viaggio a Reims
Nel 2010 è stato allievo effettivo all'Accademia Rossiniana di Pesaro sotto la direzione di Alberto Zedda e nel 2011 finalista al Concorso Aslico di Como. Ha studiato con Raina Kabaivanska all'Accademia Chigiana di Siena e poi ho continuato a Sofia nella masterclass organizzata dalla Nuova Università Bulgara presso il Teatro dell'Opera e di Balletto di Sofia, dove ha cantato con l'orchestra dell'Opera di Sofia l'aria di Figaro "Aprite un po' quegli occhi" da Le nozze di Figaro e l'aria da Orlando di G.F.Händel "Sorge infausta una procella". Da due anni studia e si perfeziona tecnicamente a Parigi con Raphael Sikorski. Ha partecipato per tre anni consecutivi al programma concertistico di "RomaCittàNatale" del Comune di Roma eseguendo musica sacra come la Cantata di Bach BWV 140, il Magnificat e la Messa in Si minore. Al Palau de la Musica di Valencia ha cantato in un concerto eseguendo l'aria di Leporello (Don Giovanni) con l'Orchestra dell'Opera di Valencia sotto la direzione di Donato Renzetti, mentre con l'Orchestra Sinfonica Abruzzese ha eseguito il Requiem di Fauré. Giovanissimo, ha cantato il ruolo di Don Alfonso (Così fan tutte), presso l'Auditorium di Santa Cecilia di Roma e quello di Don Alvaro (Il viaggio a Reims di Rossini) al ROF di Pesaro nel 2010. Nel 2012, su invito di Eve Ruggeri, ha fatto il suo debutto in Francia come Leporello nel Don Giovanni di Mozart al Festival Lacoste Pierre Cardin, ruolo che ha ripetuto ad Antibes, con l'Orchestra e il Coro dell'Opéra di Nizza, e a Chartres. Per tre anni artista lirico dell'Atelier Lyrique dell'Opéra National de Paris, si è esibito presso l'Amphitéâtre Bastille nelle "Quatre chansons de don Chichotte" di Jacques Ibert e nelle "Chansons populaire" di Maurice Ravel. All'Opéra Garnier di Parigi ha cantato in vari concerti: in particolare si ricorda l'interpretazione di Don Profondo da Il viaggio a Reims di Rossini con l'Orchestra de l'Opéra National de Paris e l'aria del Gouverneur da Le Comte Ory di Rossini con l'Orchestra Le Cercle de l'Harmonie diretta da Jérémie Rhorer. Interpreta poi il ruolo di Enrico ne L'isola disabitata di Haydn, quello di Collatinus in The rape of Lucretia di Britten e ancora Leporello nel Don Giovanni. Ha preso parte alla prima esecuzione assoluta dell'opera Maudits les innocents eseguita all'Amphithéâtre Bastille di Parigi. Nel settembre 2015 ha debuttato il ruolo di Beaupertuis ne Il cappello di paglia di Firenze di Nino Rota per l'apertura della stagione 2014/2015 al Teatro Petruzzelli di Bari. Nel novembre 2014, alla Salle Gaveau di Parigi, ha vinto il primo premio al Paris Opera Awards con Richard Bonynge presidente di giuria. Nel marzo 2015 è stato Thoas in Iphigénie en Tauride di Gluck e Don Alfonso in Così fan tutte di Mozart il produzioni dell'Atelier Lyrique dell'Opéra National de Paris. Nell'agosto scorso ha interpretato il ruolo di Hidraot in Armide di Lully all'Innsbrucker Festwochen der Alten Musik di Innsbruck in collaborazione con il Centro di Musica Barocca di Versailles. Nel nuovo anno sarà impegnato all'Opéra National de Paris nel Il Barbiere di Siviglia di Rossini e riprenderà Armide di Lully in Germania al Festival Sanssouci di Postdam.