martedì 28 agosto 2012

Umberto Scida, cantante e attore


La sua formazione culturale eclettica ( dal Liceo Classico passa agli studi di Ingegneria attraverso quelli di fisarmonica e pianoforte) arriva al suo completamento quando nel 1994 decide di avvicinarsi seriamente al mondo dello spettacolo e si iscrive alla prestigiosa “The Bernstein School of Musical Theater” di Bologna, diretta dal M° Shawna Farrell. La passione per quest'arte lo colpisce al punto da fargli abbandonare gli studi universitari ad un passo dalla laurea, ma lo porta a conseguire il titolo di “Musical Performer” (cantante, attore e ballerino) nel 1997.  
Nel corso degli studi, approfondisce le varie discipline anche con maestri internazionali di grande prestigio, tra cui M°Faye Nepon e M°Taborah Johnson. (Nella foto con Elena d'Angelo)
Successivamente si perfeziona in “Jazz Singing” e “Musical Performing” presso l'esclusiva “Guildhall School of Music and Drama” di Londra con i migliori maestri del panorama britannico.  
Su indicazione del M°Luciano Pavarotti, che lo segnalò alle autorità nipponiche, rappresenta l'Italia in una lunga tournèe nei più importanti teatri del Giappone nel Luglio 2008 nel Festival delle Culture Latine, accanto a Spagna, Francia e Brasile, portando in concerto la canzone classica italiana e napoletana.  
Più volte negli ultimi anni è stato invitato in Argentina ed Uruguay dagli Istituti Italiani di Cultura all'Estero dei due Paesi per esibirsi in prestigiosi teatri in tournèe di spettacoli e concerti sotto l'Alto Patrocinio delle due Ambasciate.  
Rappresenta l'Italia alla Fiera Internazionale del Libro di Buenos Aires nel 2006 eseguendo, con il suo trio, un programma sulla Canzone Italiana tra le Due Guerre.  
Cantante solista della Jazz Art Orchestra, diretta dal M°Carlo Gelmini, con cui partecipa al “Festival Europeo della Musica” di Venezia nel 1999.  
Molto apprezzato nella sua attività di cantante di swing, con big band ed orchestre, e di jazz, con diverse formazioni, dal duo al trio ad altre più estese, riesce ad avvicinare la musica nord-americana sia al pubblico meno avvezzo che a quello più affezionato.  
Inizia la sua carriera negli spettacoli musicali interpretando il ruolo di Tom nella commedia musicale No, no, Nanette!, al fianco di Pippo Santonastaso ed Annalisa Cucchiara, e ne incide il disco.  
Nel 1999 viene scelto dal M°Luciano Pavarotti per interpretare il ruolo di Steve nel musical Rent, di Jonathan Larson, prodotto dal M°Luciano Pavarotti e Nicoletta Mantovani, per la regia del M°Michael Greif e del M°Fabrizio Angelini, lavorando a New York ed in tournèe in Italia nei maggiori teatri nei due anni successivi, ed incidendo anche il disco, ospite la cantante Skin degli Skunk Anansie.  
Successivamente viene chiamato ad interpretare il ruolo di Ponzio Pilato nella tournèe nazionale di Jesus Christ Superstar, per la regia di Massimo Romeo Piparo, riscuotendo un entusiastico successo di critica e di pubblico.  
Il grande successo gli arride quando il M°Andrè De La Roche lo vuole come cantante solista e co-protagonista al proprio fianco, insieme al Balletto di Roma, nel musical All the Jazz, omaggio al grande Bob Fosse.  
La sua carriera continua nell'ambito del musical e si trova ad interpretare il ruolo de Il Duca nella versione teatrale del film Moulin Rouge, di cui incide anche il disco.  
Contemporaneamente, si sviluppa anche la sua carriera nell'ambito della musica jazz e viene invitato a partecipare, accanto ai grandi nomi del panorama jazz internazionale, all'Alba Regia Jazz Festival, esclusiva rassegna che si tiene nella storica città di Szekesfehervar, in Ungheria.  
Vincitore del XV Concorso Nazionale Di Esecuzione Musicale “Città di Cento”, nella sezione “Musica Jazz”, categoria “Solisti”, Presidente di Commissione il M°Tommaso Lama.  
E' il Comico, cioè il Primo Attore, della storica Compagnia Italiana di Operette, la più importante e blasonata compagnia di operette in Italia, con la più lunga ed affermata tradizione e con il prestigio che l'ha resa rinomata anche all'estero. Al suo attivo nella Compagnia, centinaia di repliche delle più importanti operette della tradizione italiana e straniera, affiancato dalla soubrette-soprano Elena D'Angelo.  
Apprezzato ed affermato interprete della canzone classica italiana e napoletana.  
Nella sua attività di spettacolo si esibisce nei maggiori teatri in ruoli di attore comico protagonista e di cantante ed attore in diversi spettacoli musicali di produzioni nazionali.  
All'attività teatrale alterna quella di conduttore di manifestazioni, concerti e spettacoli. 

Stefania Seculin, cantante

Nata a Trieste, Stefania Seculin si diploma nel 2008 alla "Bernstein School of Musical Theatre" diretta da Shawna Farrell. Nel 2009 ha lavorato con la compagnia SeeLive Tivoli di Amburgo nell'Aida Cara Show Ensamble come cantante-attrice girando l'Europa. Dal 2009 collabora con la compagnia Oblivion in vari progetti di laboratori di musical per ragazzi seguendo la parte musicale e registica. Dal 2012 lavora con la Sony per la realizzazione dei primi 4 volumi del Dvd "Cantagioco", progetto musicale pedagogico per bambini ed è stata una degli interpreti del musical "Una Granja con EnCanto" al Teatro Compac, in Gran Via a Madrid. In seguito continua la sua collaborazione col Teatro Rossetti di Trieste con lo spettacolo "Musical StarTs" (2010-2011) e "Christmas StarTs" (2012), dove è parte dell'omonima compagnia sia come cantante che come vocal coach del coro dei bambini; a luglio 2011 partecipa come solista al Festival dell'Operetta al Teatro Verdi di Trieste con lo spettacolo "Viva l'Italia" (regia di Fabrizio Angelini). In qualità di cantante collabora in varie situazioni concertistiche in tutta Italia con un repertorio che va dal musical all'opera lirica. Inoltre è docente all'accademia di musical "Bsmt" di Bologna come insegnante di canto nei vari laboratori per ragazzi e adulti e di recente ha preparato i bambini solisti nel musical "Elisabeth" (produzione tedesca) e il coro nel musical "Joseph and the amazing technicolor dreamcoat" (produzione inglese) presentati al Teatro Rossetti nella stagione 2011-2012.

Denis Zannani, violino


Professore di violino, ha frequentato gli studi musicali presso il Conservatorio di Musica " A. Boito" di Parma, conseguendo il diploma di violino sotto la guida del Prof. Luca Fanfoni l'11/07/1992. 
Ha frequentato diversi corsi di perfezionamento tra cui l'Accademia Internazionale Superiore di Musica "L. Perosi" di Biella sotto la guida del M.CorradoRomano. 
Collabora con diverse orchestre e formazioni cameristiche italiane quali:   Fondazione "A.Toscanini"-Orchestra Sinfonica dell' Emilia Romagna;   Orchestra Sinfonica " G. Verdi"di Milano; Fondazione Orchestra "G. Cantelli" di Milano; Orchestra Pomeriggi Musicali di Milano;   Orchestra Filarmonica di Piacenza; Orchestra Barocca di Cremona; Orfei Farnesiani di Parma; Orchestra del Teatro Regio di Parma.

lunedì 27 agosto 2012

Helga Anna Pisapia, pianoforte


Di origine amalfitana, ha conseguito il Diploma di Pianoforte nel 1993 con il massimo dei voti al Conservatorio di Salerno sotto la guida del M° Giancarlo Cuciniello. Si è successivamente perfezionata con i Maestri M.Bertucci,  A.Hintchev  e M.Campanella, allievi della Scuola pianistica napoletana del M° Vitale. Ha debuttato a venti anni al Teatro "Verdi" di Salerno e successivamente ha tenuto numerosi concerti in svariate città italiane ed estere per prestigiose Associazioni ed Enti.
E' stata vincitrice di Concorsi pianistici a livello nazionale sia come solista, sia nelle sezioni di musica da camera.  
Dopo la maturità classica, ha conseguito il Diploma in Didattica della Musica al Conservatorio di Salerno nel 1997 e la Specializzazione in Arte, Musica e Spettacolo all'Università di Trieste nel 2003.
Affianca l'attività didattica a quella concertistica. Insegna pianoforte presso la Scuola secondaria di primo grado Caprin di Trieste.

Tullio Zorzet, violoncello


Si è diplomato al Conservatorio "G.Tartini" di Trieste sotto la guida del M° Libero Lana, già violoncellista del celebre "Trio di Trieste", perfezionandosi poi alla Scuola di Saluzzo con Rocco Filippini e Angelo Stefanato (Musica da Camera). Ha effettuato registrazioni per la Rai, per la radio slovena e nel settore discografico per l'etichetta tedesca"Antes-Bella Musica" e in Trio d'archi per "Rainbow Classic". Dal 1990 è primo violoncello nell'Orchestra del Teatro "Verdi" di Trieste dove ha suonato sotto la direzione di importanti direttori d'Orchestra quali N. Marriner, G.Bertini, D.Oren, D.Renzetti.
Si esibisce spesso in veste di solista e in vari gruppi da camera. Suona un violoncello Cavani del 1925.

TRIO DI GENOVA


Il Trio di Genova, composto da 
Vittorio Costa (pianoforte), 
Sergio Casellato (clarinetto), 
Andrea Bellettini (violoncello) 
svolge attività concertistica dal 1988, con repertorio che spazia dal ‘700 alla musica contemporanea. I componenti del trio si sono diplomati presso i Conservatori di Bologna, Milano e Genova, perfezionandosi successivamente con prestigiosi docenti tra cui Massimiliano Damerini, Sergio Perticaroli, Antony Pay, Hans Deinzer, Franco Rossi e Pietro Borgonovo, e ottenendo diplomi superiori presso importanti istituzioni quali il Mozarteum di Salisburgo. 
L’intensa attività concertistica li ha portati ad esibirsi in Italia e  all’estero, suonando in sedi prestigiose quali il Teatro Scientifico di Mantova, il Gasteig di Monaco di Baviera, il Conservatorio di Versailles e il Musée des Beaux-Arts di Bordeaux. Parallelamente all’attività del trio i suoi componenti tengono concerti come solisti, anche con orchestra, e partecipano all’attività di altre formazioni da camera quali l'Insieme Concertante Strumentisti del Teatro alla Scala e il Quartetto Skylon. 
In queste vesti si sono esibiti in sale quali la Carnegie Hall di New York e la Mozart Saal di Salisburgo e hanno conseguito numerosi primi premi in concorsi nazionali ed internazionali. Da segnalare anche le registrazioni per la RAI e per emittenti private, i CD per la Fonit Cetra, la Dynamic e la Warner Chappel Music e l’attività didattica svolta in qualità di titolari di cattedra presso istituzioni quali il Conservatorio Statale di Musica “A. Pedrollo“ di Vicenza e l’Istituto Pareggiato “Vittadini” di Pavia. 
Il Trio di Genova ha intrapreso da tempo un’opera di valorizzazione del repertorio per trio con clarinetto, esplorando, accanto ai noti capolavori, il consistente corpus di opere poco conosciute. Attraverso un paziente lavoro di ricerca, ha raccolto e catalogato oltre seicento composizioni originali e un centinaio di trascrizioni, probabilmente l’archivio più completo oggi esistente. Attingendo da questo vasto repertorio ha eseguito in prima mondiale un frammento di Arnold Schönberg e in prima esecuzione italiana (o moderna) diverse altre validissime composizioni originali dedicate a questa formazione. 
Recente è la pubblicazione di un CD con musiche di Zilcher, Schumann, Schoenberg e Zemlinsky, accolto con favore dalla critica e trasmesso da Radio Classica e da RAI International. “…un bel disco, una sorpresa con alcune rarità…gli esecutori suonano eccezionalmente bene…” [Riccardo Risaliti]

Matteo Andreini, pianoforte


Nato ad Arezzo, ha iniziato giovanissimo lo studio del pianoforte con la Prof.ssa Itala Balestri Del Corona e successivamente con il M° Orazio Frugoni, sotto la cui guida si è brillantemente diplomato al Conservatorio "S. Cecilia" di Roma con
il massimo dei voti. Si è perfezionato con i maestri Riccardo Risaliti, Aldo Ciccolini, Massimiliano Damerini per il pianoforte e con i maestri Danilo Rossi e Cristiano Rossi per la musica da camera. 
Vincitore di primi premi in vari concorsi pianistici, da anni ha intrapreso la carriera concertistica suonando per importanti associazioni in diverse città italiane ed all'estero: in Svizzera, Francia, nel Palazzo Arcivescovile di Salisburgo, Stadthalle di Bad Saulgau, Fontana d'or di Girona, Fundacion Andrès Segovia di Linares, Conservatorio di musica di La Carolina e Ubeda (SPA). Tra il 2009 e il 2011 ha effettuato una serie di concerti e di masterclasses in prestigiose Università degli Stati Uniti (MSSU Joplin MO, Pittsburg KS, Louisville KY, Campbellsville KY, Rochester NY, GVSU Grand Rapids MI).
Ha tenuto concerti solistici con varie orchestre tra le quali l'Orchestra Sinfonica "Guido d'Arezzo", l'Orchestra Sinfonica "Città di Grosseto", l'Orchestra Lirico-sinfonica di Lecco, l'Orchestra da Camera Fiorentina, l'Orchestra Filarmonica di Stato di Oradea, l'Orchestra Filarmonica "Oltenia" di Craiova, l'Orchestra Filarmonica "Mihai Jora" di Bacau, l'Orchestra Filarmonica di Vidin, collaborando con vari direttori, tra cui Lorenzo Castriota Skanderbeg, Paolo Biancalana, Carlo Moreno Volpini, Roberto Gianola, Ovidiu Balan, Franz Anton Krager, Francesco Seri, Donald Appert. 
Nel '98 e nel '99 è stato ammesso a frequentare il Corso di alta specializzazione nella professione d'orchestra svolto a Milano dall'Orchestra Filarmonica della Scala. All'interno del corso, ha partecipato alla realizzazione dell'opera lirica "La donna senz'ombra" di R. Strauss diretta dal M° Giuseppe Sinopoli con l'Orchestra del Teatro alla Scala. È docente di pianoforte presso l'Istituto Musicale "P. Giannetti" di Grosseto; è stato collaboratore pianistico presso l'ISSM "R.

Oliver Lakota, tromba


Nato a Passau (Germania) nel 1972, ha studiato al Conservatorio "Bruckner" di Linz con il Prof. Franz Veigl, dove si è diplomato nel 1994. Successivamente si è perfezionato con Bo Nilsson a Malmö (Svezia) e ha preso parte a numerose Masterclasses, fra cui i "Giorni di perfezionamento Internazionale di Tromba" a Brema. Dal 1997 al 2001 ha completato i suoi studi alla "Hochschule für Künste" di Brema, ottenendo il diploma artistico sotto la guida del Prof. Otto Sauter. 
Ha svolto un'intensa attività artistica in Messico ed in tutta Europa (Italia, Francia, Austria, Spagna, Germania, Romania e Serbia), esibendosi come solista con diverse orchestre, tra le quali ricordiamo la "Cappella Istropolitana", la "Camerata Wratislavia", l'Orchestra Filarmonica di Stato di Oradea, l'Orchestra da Camera Femminile Austriaca, l'Orchestra Filarmonica Boema, l'Orchestra Sinfonica UANL in Messico, la Filarmonica da Camera di Novi Sad e l'Orchestra Filarmonica di Brasov in Romania. 
In qualità di solista ha collaborato con vari direttori d'orchestra, fra cui Ernest Hoetzl (Klagenfurt), Robert Lehrbaumer (Vienna), Erwin Acel (Oradea, Romania), Kaspar Zehnder (Berna), Volker Schmidt-Gertenbach (Berlino), Felix Carrasco (Monterrey, Messico), Daniel Schweitzer (Zurigo). Ha entusiasmato il pubblico in occasione di numerosi concerti tenuti in tutta Europa, nell'ambito di vari festival, quali il Festival Viennese "New Classix", i "Concerti in Castello" di Vienna, l'Ost-West-Musikfest (Austria), il Festival di Noto, "Il Suono dell'Anima" di Firenze, il "Festval de Música d'Altafulla" in Spagna e i "Bad Füssinger Kirchenkonzerte" in Germania. Attualmente si dedica all'attività solistica e da camera, in duo con pianoforte e organo. I suoi partner abituali sono Robert Lehrbaumer (Vienna), Stefan Kießling (Lipsia), Veronika Böhmova (Praga) e Ludwig Ruckdeschel (Passau).

mercoledì 22 agosto 2012

Duck Baker, chitarra


Nato nel 1949 in Virgina (U.S.A.), Duck Baker ha trascorso la sua adolescenza suonando in band rock e blues, prima di interessarsi al fingerpicking che abbondava nelle coffeehouse locali. Il pianista ragtime Buck Evans ha esercitato sull’evoluzione musicale di Duck un’influenza fondamentale, stimolando il giovane chitarrista all’ascolto del ragtime e del jazz dei primordi in un momento storico in cui erano largamente trascurati. Trasferitosi a San Francisco all’inizio degli anni ’70, Duck si mostra attivo sia in una band bluegrass che nella fiorente scena swing e jazz, avendo così modo di confrontarsi con veterani della Bay Area quali il pianista Burt Bales e il clarinettista Bob Helms. Dalla fine dei ’70 Duck comincia ad esibirsi in solo, viaggiando per tutto il Nord America, l’Australia e l’Europa occidentale, nella quale finisce per stabilirsi per 9 anni prima di ritornare a San Francisco nel 1986. 
Figura divenuta familiare nelle session negli Irish pub di Londra, Duck fonda a metà degli anni ’80 un’associazione con il violinista di Galway (Irlanda) Kieran Fahy, attiva per più di 10 anni. Subito dopo il suo ritorno a Londra nel 2004, Duck e la flautista cantante Maggie Boyle fondano un trio (The Expatriate Game) con il violinista Ben Paley, per esplorare i legami tra musica irlandese e musica tradizionale Americana. Tantissime le pubblicazioni discografiche e i libri e DVD didattici al suo attivo.
Duck Baker è un vero genio della chitarra… (Stefan Grossman). …
Penso che Duck abbia fissato uno standard al quale tutti noi possiamo aspirare… (Leo Kottke).

lunedì 20 agosto 2012

Formazione, in Milano, di Orchestra sperimentale.

Formazione, in Milano, di Orchestra sperimentale.
Progetto del maestro ALEX SCHIAVI
Il presente annuncio ha sempre valore a partire dal 5 settembre 2012.

La finalita´ e´ creare una Orchestra sperimentale, realizzare registrazioni musicali, video e attivita´concertistica varia.
Tutti gli interessati, interessate, possono gentilmente contattarmi (tramite e-mail, o tramite telefono) a partire dal 5 settembre 2012.
Dato il progetto unico nel suo genere, e dato il bilancio al momento esiguo del progetto stesso, sono graditi contatti con Musicisti della sola area Milanese, al momento.

Invito rivolto ai seguenti Musicisti o creatori di suoni:
--Sassofonisti (anche baritono e sax basso)
--Trombonisti (anche trombone basso)
--Fagottisti (anche contrafagotto)
--Percussionisti vari
--Contrabassisti (acustici o elettrici)
--Tubisti (varie tonalita´).

Coordinatore ALEX SCHIAVI
- musicista da decenni attivo nella musica, nelle performances sonore e artistiche.
- interessato a creare una Orchestra di Musica sperimetale, con la massima serieta´e professionalita´, in Milano
La sede delle prove sara´a Milano, nel salone della mia scuola di Musica.
Ottimi rapporti musicali con istituzioni nazionale.

Per contatti diretti:
Maestro Alex Schiavi e colleghi.
telefono 338-8760289

(La scuola raccoglie inoltre, a titolo gratuito, materiale sonoro, strumenti musicali etc, etc,: chi ce ne volesse fare dono e´molto ben accetto, non ci sono fini speculativi o rivendita del materiale raccolto, grazie.)

Giovanni Falzone, tromba e flicorno


Trombettista e compositore comincia lo studio della tromba, presso la scuola di musica della banda del paese di Aragona (AG), all’età di 17 anni. Subito dopo si iscrive al Conservatorio di Musica “V. Bellini” di Palermo dove si diploma in soli quattro anni sotto la guida del maestro G. Ciavarello. Si diploma inoltre, con il massimo dei voti, al corso di Jazz del Conservatorio "G. Verdi" di Milano. Dal 1996 al 2004 ha collaborato stabilmente con l’Orchestra Sinfonica di Milano ed ha avuto occasione di suonare con direttori e solisti di fama internazionale come: Giuseppe Sinopoli, Claudio Abbado, Carlo Maria Giulini, Riccardo Chailly, Yutaka Sado, Luciano Berio, Vladimir Jurowski, Valere Giergev. Dal 2004 si è dedicato definitivamente alla musica jazz e alla composizione. 
E’ risultato vincitore di numerosi premi tra i quali “Best Talent” Umbria Jazz Clinics 2000, “Django d’or 2004” Miglior Nuovo Talento, Top Jazz 2004 Musica Jazz  Miglior Nuovo Talento, Trofeo Insound 2008 categoria Fiati, Accademie Du Jazz 2009 (2° classificato Categoria Musicista Europeo), Top Jazz 2011 Musica Jazz categoria Ottoni, Top Jazz 2011 Musica Jazz con il suo "Around Ornette" come Miglior Album. Ha pubblicato numerosi album come compositore, arrangiatore e band-leader.
In qualità di Band-Leader ha suonato in vari Festival Jazz Nazionali ed Internazionali tra i quali: Umbria Jazz Winter, “Villette Jazz Festival” di Parigi, Clusone Jazz, AH-UM Jazz Festival, Bergen Natt Jazz, Copenaghen Jazz Festival, Aarhus International Jazz Festival, Sardinia Jazz Festival, Pavia Jazz Festival, Vicenza Jazz Festival, Monticelli Jazz, Molde Jazz Festival, La Palma Jazz, Bolzano Jazz, Teano Jazz, Tortona Jazz Festival, Iseo Jazz Festival, Festival Delle Silene, Edinburgo Jazz Festival, Odessa Jazz Festival (Ucraina), Bordeaux Jazz Festival, ZerozeroJazz, Auditorium Parco della Musica (Roma), Skopje, Villa Celimontana, Grenoble Jazz Festival, Nantes Jazz Festival. 
Insegna strumento e musica d’insieme jazz presso il Conservatorio  “G. Verdi” di Milano dal 2005 e collabora con i corsi individuali di strumento e musica d’insieme della New York University alternando l’attività solistica a quella compositiva.

SAX FOUR FUN


Stefano Menato sax soprano e alto
Hans Tutzer sax alto
Fiorenzo Zeni sax tenore
Giorgio Beberi sax baritono


Il gruppo "Sax Four Fun" è un quartetto di sassofoni votato all'esplorazione delle mille potenzialità dello strumento, con un obiettivo principale: divertirsi e divertire il pubblico, spaziando dal jazz più nero al blues, alla salsa ed alle "tangenzialità" etniche tipiche della "world music".
Una varietà di stili che i musicisti sanno affrontare con disinvoltura e personalità, forti di un affiatamento costruito in un decennio di attività sotto le insegne dei Sax Four Fun.
Con il nuovo progetto assieme a Javier Girotto, i Sax Four Fun completano un percorso che ha portato il suono del quartetto a confrontarsi con varie personalità artistiche come Paolo Fresu, Mario Brunello, Maria Pia De Vito, Mauro Negri, arricchendo ogni volta di nuove "sonorità" e stimoli artistici l'anima del gruppo.
I "Sax Four Fun" hanno prodotto diversi CD. Inoltre il gruppo ha registrato concerti per Radio RAI e le emittenti televisive RAI 3 e RAI 1.

Stefano Buldrini, corno

Stefano Buldrini si è diplomato brillantemente presso il conservatorio “G. Frescobaldi” di Ferrara nel 1998. Immediatamente individuato come una giovane promessa ha iniziato il perfezionamento presso la Scuola di Musica di Fiesole frequentando i corsi speciali tenuti da Guido Corti e Roger Bobo. Nello stesso periodo è entrato nell'Orchestra Giovanile Italiana con la quale ha collaborato fino al 2001. Sollecitato dai diversi Maestri ha continuato poi il perfezionamento presso l'Accademia Gustav Mahler (Direttore Artistico Claudio Abbado), a Santa FIora (Gr) con Dale Clevenger (primo corno della Chicago Symphony Orchestra), con Stephen Kostiniak (co principal della Utah Symphony Orchestra) a Salt Lake City e  con Gail Williams a Chicago. 
Dal 2002 collabora con importanti orchestre italiane e straniere: I Pomerigi Musicali di Milano, Teatro Lirico di Cagliari, Teatro del Maggio Musicale Fiorentino, Orchestra Filarmonica de Gran Canaria, Orchestra Sinfonica de Tenerife in Spagna. Dal 2004 è corno stabile dell'Orchestra Sinfonica “G. Verdi” di Milano (direttore musicale Chang Zang). 
Fra i Direttori con cui ha collaborato negli anni ricordiamo Riccardo Chilly, Rudolf Barshai, Christopher Hogwood, Claus Peter Flor, Vladimir Jurowski, Leonard Slatkin, Manfred Honeck, Lu Jia e altri. Numerose le incisioni orchestrali per etichette importanti quali Decca e Philips Classic.

venerdì 17 agosto 2012

Quintetto di Fisarmoniche IMP Valle d’Aosta


Il gruppo si è creato nella primavera del 2007 dall’unione di cinque musicisti formatisi all’Istituto Musicale Pareggiato della Valle d’Aosta. I componenti di questa formazione, oltre all’attività in quintetto, alternano esibizioni sia solistiche sia collaborazioni stabili in formazioni cameristiche di vario genere in Italia e all’estero (Francia, Svizzera, Germania, Austria, Inghilterra, Paesi Bassi etc.).
L'Ensemble propone un repertorio comprendente opere originali tratte dalla letteratura fisarmonicistica e trascrizioni, spaziando dalla musica antica al Novecento. Nel giugno del 2007 il gruppo ha conseguito una prestigiosa affermazione ottenendo il primo premio assoluto al XVI Concorso Nazionale di fisarmonica di Erbezzo. Tra i concerti della formazione valdostana si segnalano quelli tenuti presso il Criptoportico della Cattedrale di Aosta, il Santuario di Oropa, l’Auditorium “Bertello” di Borgo San Dalmazzo, il Palazzo Vescovile di Aosta, il castello di Issogne, l’abbazia di Santa Maria di Cavour, il teatro “Alla Confraternita” di Limone Piemonte e il Palazzo Merula di Vigevano oltre a due appuntamenti inseriti nella stagione concertistica “Aosta Classica” (nel 2007 e nel 2008), e nelle stagioni “Piemonte in musica”, “Musica nei Cortili”, “Insieme a Concerto” e “Concerti d'estate”. L’Ensemble è composto da Andrea Costamagna, Alex Danna, Ezio Ghibaudo, Lara Luboz e Massimo Marino, e ha collaborato con il concertista e didatta Giorgio Dellarole e con il clarinettista Massimiliano Limonetti. 

Quintetto di Fisarmoniche “IMP Valle d’Aosta”
Ezio Ghibaudo, Andrea Costamagna, Lara Luboz, Alex Danna, Massimo Marino


Un loro concerto organizzato da CONCERTODAUTUNNO
Sabato 13 giugno 2009
Rassegna Musica nei cortili
organizzata dalla Fondazione Cultura del Comune di Vigevano
Cortile di Palazzo Merula h. 21:30
Spettacolo organizzato con la consulenza e la collaborazione della
Ass.Culturale Musicale Concertodautunno
Fisarmoniche in concerto
Quintetto di fisarmoniche dell'Istituto Musicale Pareggiato della Valle d'Aosta
L'Ensemble è diretto da Giorgio Dellarole, concertista e didatta
ed è composto dallo stesso Dellarole e da
Andrea Costamagna, Alex Danna, Ezio Ghibaudo e Massimo Marino.



lunedì 13 agosto 2012

Only in English Biomechanics. Psychological Gesture. Physical Action

Dal 27 maggio 2013_05_27 al 31 maggio 2013
Biomechanics. Psychological Gesture. Physical Action
International intensive workshop 

Participants: experienced actors, dancers, actors of physical theatre, contemporary circus performers, choreographers and directors interested to find new international network opportunities and collaborators
The working language is English.

Programme: Psycho-physical approach to the art of acting relying on the teachings of Vs.Meyerhold, M.Chekhov and K.Stanislavsky. Biomechanics. Psychological Gesture. Physical Action. Method of Active Analysis.

Registration: Candidates should send CV/resume with photo and a cover letter to physiktheater@gmail.com

Participation fee 
450 EUR (early reduced registration fee - if payment is made before August 21st);
550 EUR (if payment is made after August 21st).
The fee covers participation in all events of the programme.

The nearest international airports are Graz and Vienna. 
The organizers help participants to organize comfortable accommodation and meals.


Welcome also to our Photo Gallery http://picasaweb.google.com/globtheatre  and Facebook page http://www.facebook.com/iugte 

domenica 12 agosto 2012

2012_09_25 Biblioteca di Vigevano = Corso di Teatro

I NVITO A TEATRO
Orario: Martedì dalle 19.30 alle 21.00 
Docente: Dott.ssa Alessia Gennari
Date del corso: 25 settembre\ 2, 9, 16, 23, 30 ottobre (6 incontri)
Costo: 55 euro
Sede: Biblioteca Mastronardi, Vigevano
Il corso si propone di offrire agli appassionati di teatro, ma anche ai neofiti e ai curiosi, gli strumenti fondamentali per una visione consapevole di uno spettacolo, invitandoli a sviluppare una capacità di lettura e critica autonoma. Il linguaggio del teatro verrà analizzato in ogni sua componente (regia, drammaturgia, attore, scenografia, costumi, musiche ecc…) e verranno attraversati tutti i generi teatrali (dalla prosa alla danza, all'opera, al musical ecc…) attraverso un costante riferimento a esempi tratti da spettacoli storici e nuove sperimentazioni.
A compendio dell'attività svolta in aula verranno inoltre organizzate tre uscite teatrali, non obbligatorie ma caldamente consigliate, per la visione di tre spettacoli (a prezzi ridotti) presso il Teatro Cagnoni di Vigevano e presso altri teatri della zona, con l'accompagnamento della docente del corso, per sperimentare sul campo le nozioni apprese in aula (le date degli spettacoli verranno comunicate al momento dell'iscrizione e si concentreranno tutte nel periodo di svolgimento del corso).
Per informazioni e iscrizioni: Biblioteca Mastronardi 0381-606469

Clelia Cafiero, pianoforte


Nata a Castellammare di Stabia nel 1986, ha studiato pianoforte con André Darras a Napoli e con Vincenzo Balzani a Milano. Ha conseguito il Diploma di I livello con il massimo dei voti, lode e menzione speciale e il Diploma di II livello col massimo dei voti e la lode.
Inizia a esibirsi a dodici anni in Italia e all’estero. Ha vinto numerosi concorsi, tra i quali il “Città di Pisa”, il “Città di Albenga”, il premio “Daniele Paris”, il “Festival Sanremo Classica”, il premio “Marco Bramanti”, il IX premio pianistico internazionale “Pausylipon”, il Premio “G.B. Pergolesi”. Ha suonato al Teatro “Dal Verme” e al “Piccolo Teatro” in un’o­pera teatrale di Dario Fo, all’Università dell’Arte “Triennale” e alla Palazzina Liberty di Milano, con ottime recensioni su quotidiani nazionali e riviste musicali specializzate.
Nell’anno 2007-2008 si è esibita per il festival MITO a Milano e al teatro “Verdi” di Trieste in duo violoncello e pianoforte. Ha collaborato con la Mikado Film in eventi cinematografici, e ha suonato nella prima esecuzione assoluta di un brano del compositore  contemporaneo Luis De Pablo. È stata ammessa alla scuola internazionale di musica da camera del Trio di Trieste per partecipare negli anni accademici 2007-2008 e 2008-2009 allo stage di perfezionamento. È stata selezionata per il Festival internazionale di musica da camera che si è tenuto a Kyoto nel maggio 2008, nel mese di agosto dello stesso anno si è esibita in Canada per il congresso mondiale Ifla. Ha inciso per l’etichetta “Classica viva”.
Ha collaborato con Daniele Agiman, Antonio Ballista, Rocco Filippini, Maureen Jones, Massimo Marin, Ennio Morricone, Boris Petrushanski, Massimo Signorini, Alessandro Solbiati.
Alla carriera concertistica affianca gli studi di composizione sperimentale con il M° Vittorio Zago e di direzione d’orchestra con il M° D. Agiman.

Cristiano Fagioli, coreografo


II coreografo veronese Cristiano Fagioli ha solo 37 anni (2008), ma vanta un curriculum davvero ragguardevole: dopo aver acquisito una solida formazione com­prendente la tecnica classica, la contemporanea e la danza jazz, nel 1996 Fagioli ha studiato canto presso il CIM di Verona e, notato da Moses Pendleton e da David Parsons, si è poi trasferito a New York per frequentare il Broadway Dance Center e il Ballet Art; nel 1998 ha affinato ulteriormente il proprio talento a Parigi (La Cigale, Harmonik e Cité de Veron) e si è sentito finalmente pronto a fondare una compagnia con sede a Verona: è la nascita della Rbr Dance Company. In occasione dei Campionati del Mondo di Ciclismo organizzati a Verona nel 1999 Fagioli ha realizzato "Bicycle 2000", che Rai Sport ha voluto replicare nel 2005 nel corso della diretta per la presentazione del Giro d'Italia. Il repertorio della Rbr Dance Company vanta la messa in scena di creazioni originali quali Bicycle 2001, Abyss, Showsystem, Cubico e Openspace, tutti allestimenti apprezzati a livello internazionale. Grazie alla fantasia di Cristiano Fagioli, premiata con ambiti riconoscimenti da parte dei critici, anche il mondo del marketing e della pubblicità ha aperto le porte all'arte co-reutica: nel 2000 al Motor Show di Bologna per la promozione di una nuova automobile è stata scelta la coreografia Syncro, nel 2003 il marchio Ariston si è identificato in Six Elements e Spidi ha affidato a Fagioli la regia di un'importante sfilata a Vicenza. 
Nel 2004 è stata Yamaha a chiamare il giovane ve­ronese per firmare un passo a due eseguito alla convention aziendale svoltasi a Rodi, mentre nel 2005 Just Italia ha voluto quattro quadri coreografici simboleggianti gli elementi naturali (aria, acqua, terra e fuoco) e la Glaxo ha chiesto di tradurre in passi di danza le coinvolgenti note della canzone One degli U2. La più recente opera di Cristiano Fagioli, nominato direttore artistico di "Promozione Danza - Provincia di Padova", è lo spettacolo Red Passion, commissionato da Carlo Pesta.

Maurizio Fornero, organo


Maurizio Fornero si è diplomato in Organo e Composizione Organistica, Pianoforte e Clavicembalo  presso il Conservatorio “G. Verdi” di Torino sotto la guida di G. Donati, W. Peroni e G. Tabacco. Nel 1990 gli viene assegnato il Premio “Silipo” quale miglior diploma in Organo e Composizione Organistica. Nel 1992 è giunto, come unico rappresentante italiano, alle finali dell’European  Organ Festival di Bolton ( Gran Bretagna ). Perfezionandosi nell’esecuzione filologica del repertorio antico, svolge da anni un’intensa attività concertistica come solista nonché in formazioni cameristiche  che lo ha portato ad esibirsi in festival nazionali ed internazionali di musica antica e barocca tra cui “Musica en Catedral” di Astorga (Spagna), “Van Vlaanderen” di Bruges ( Belgio ), Festival Internazionale dell’ Aia e di Utrecht ( Olanda ), “L’altro suono-Unione Musicale” di Torino,” Festival Monteverdiano” di Cremona, Settembre Musica di Torino, Bologna Festival. 
Ha partecipato a numerose esecuzioni in diretta radiofonica su radio Nazionali    ( Rai Radio Tre, Rai filodiffusione ) ed Europee (  Radio 3 Nazionale  Belgio, Radio Classica Spagna ).Collabora come organista e cembalista con l’ Orchestra Sinfonica Nazionale della Rai, il Teatro Regio di Torino, L’Academia Montis Regalis, l’Accademia Corale Ruggero Maghini, l’ensemble strumentale  “Gli Affetti Musicali” e il gruppo vocale “Daltrocanto”. Ha inciso per le case discografiche Stradivarius, Opus 111, Niccolò, Syrius numerosi CD di musiche di compositori del XVI, XVII e XVIII secolo. Fondatore dell’ensemble strumentale “I Musici di Santa Pelagia”, ha inciso, in co-produzione con l’ensemble vocale “Festina Lente” di Roma, la Messa per il SS. Natale di Alessandro Scarlatti ed ultimamente l’Oratorio Santa Pelagia di Alessandro Stradella (Stradivarius). 
E’ stato docente  presso il Conservatorio “G. Verdi” di Torino all’insegnamento di pratica del Basso Continuo  e direttore del Civico Istituto Musicale di Saluzzo ricoprendo anche la carica di  consigliere di amministrazione della Scuola di Alto Perfezionamento Musicale. Attualmente ricopre la carica di direttore della Scuola Comunale di Musica di Mondovì.

RADU MARIAN, sopranista


Radu Marian è dotato di una voce di soprano maschile.
Nato nel 1977 in Moldova da una famiglia di artisti, già all'età di quattro anni mostrava quell'eccezionale talento musicale che lo ha portato a debuttare nel 1989 a Mosca al Festival Internazionale di Creazione, guadagnandogli il premio di Laureato. Nel 1990 a Chisinau ha conseguito il Diploma di primo grado per il migliore concerto dell'anno al Festival Internazionale "Talenti Straordinari", iniziando una fiorente attività concertistica. Contemporaneamente ha studiato pianoforte con Angela Neaga e canto con Maya Severin al Collegio Repubblicano di musica "Stefan Neaga". Dal 1995 ha studiato canto con Ion Stoian all’ Accademia di Musica di Bucarest. Giunto ventunenne in Italia, ha studiato e collaborato con la Cappella Musicale di S. Giacomo di Roma sotto la direzione di Flavio Colusso, con il quale nel 1999 si è esibito in tutta Europa nell'esecuzione integrale delle opere di Giacomo Carissimi. Per Musicaimmagine, accompagnato dall'Ensemble SeicentoNovecento, ha registrato nel 2000 il suo primo disco intitolato "Alia Vox", suscitando viva impressione nel pubblico e nella critica. 
Nello stesso periodo ha debuttato nel teatro lirico con l'opera "Il gioco dei Mostri"di Nicola Sani e Lucio Gregoretti, allestita al Teatro Valle di Roma per L'Accademia di Santa Cecilia. Radu Marian è regolarmente ospite di alcuni fra i più prestigiosi festival musicali europei: basti ricordare, fra gli altri, il Festival dei Due Mondi di Spoleto, il Festival di Avignone, il Festival Barocco di Viterbo ed il Festival di Vilnus. 
Si è esibito al Musikverein e al Konzerthaus di Vienna, al Concertgebouw di Amsterdam, al Teatro "La Maestranza" di Siviglia, all'Oratorio del Gonfalone di Roma, al Teatro dell’Ermitage di San Pietroburgo, al Teatro "Galina Vishnevskaya" di Mosca; attività accolta sempre da entusiastiche recensioni (Luigi Bellingardi, sul "Corrierie della Sera", l'ha definito ad esempio "Usignolo barocco", mentre Paolo Brama lo ha presentato al Festival Barocco di Viterbo 2008 come "a giudizio unanime il più grande sopranista in circolazione"). Il suo repertorio comprende musiche dal '600 italiano fino ai tempi odierni. A tal riguardo vari importanti compositori, come Renè Clemencic, Flavio Colusso, Carlo Crivelli e Luciano Bellini, hanno scritto e scrivono per la sua voce.

Fiorella Andriani, flauto


Fiorella Andriani ha compiuto gli studi musicali al Conservatorio”G.Verdi”di Torino, dove ha ottenuto il Diploma di Flauto e la Maturità artistica.
Ha proseguito gli studi presso la Musik-Akademie di Basilea,dove ha conseguito l’Orchester con il Maestro E. Pahud ed il Konzertdreife- Diplom con il Maestro P.L. Graf ottenendo il massimo dei voti e la lode.
E’stata primo flauto dell’Orchestra giovanile svizzera  Sjso, ha collaborato con la Radio e la Basler Sinfonie Orchester di Basilea esibendosi anche come solista ,l’ochestra della Svizzera Italiana, l’Orchestra da Camera di Mantova e l’Orchestra Filarmonica di Torino.
Da alcuni anni si dedica allo studio della Musica Antica e del Flauto traverso barocco partecipando a corsi internazionali Vicenza, Urbino, Ginevra, Sopron seguita dal Maestro M. Gatti (con il quale ha studiato alla Scuola Musicale di Milano) e dal Maestro  B. Kuijken con il quale ha studiato presso il Conservatoire Royale di Bruxelles ottenendo il diploma con “grand distinction” nel giugno 2002. Nell’ottobre 2002 ha vinto il terzo premio al concorso “Bonporti” di Rovereto (musica da camera su strumenti originali) in duo Flauto classico e Fortepiano.
Dal Maggio 1993 ricopre,stabilmente,il ruolo di Flauto ed Ottavino nell’Orchestra Sinfonica Nazionale della Rai.

SVETLANA PEKARSKAYA, pianoforte


Nata in Russia da genitori musicisti, SVETLANA PEKARSKAYA è stata avviata giovanissima allo studio del pianoforte dalla madre.
All' età di 6 anni,è stata scelta dalla famosa didatta russa Artobolevskaya per frequentare la Scuola Centrale di Mosca, riservata ai bambini particolarmente dotati.
Successivamente, ha proseguito gli studi sotto la guida di R. Levinson, ("Artista di merito" delle Repubbliche Sovietiche ed allieva di Ginsburg), e della figlia di L. Levinson, discendente a sua volta da Neuhaus.
Ha concluso il suo ciclo di studi presso L'Accademia di Musica di Gerusalemme, sotto la guida di I. Katz. L'incontro con questo grande artista russo (allievo prediletto di B. Goldenweiser), ha significato una vera e propria svolta nel suo cammino artistico, umano e professionale.
A soli sedici anni, le è stata assegnata una prestigiosa Borsa di Studio quale migliore studente dell'anno, e poco dopo è risultata vincitrice del Primo Premio Assoluto ad un Concorso Nazionale Sovietico per la migliore interpretazione del Primo Concerto per Pianoforte e Orchestra di Tchaikovsky, avendo poi la possibilità di eseguirlo con la Voronesh Philarmonic Orchestra.
Trasferitasi in Israele, è stata vincitrice del Primo Premio al Concorso Nazionale della Accademia di Gerusalemme e di una Borsa di Studio dell'American Cultural Foundation, creata da Isaac Stern, che le ha permesso di recarsi negli U.S.A. per seguire un corso di perfezionamento presso la Longy School of Music di Cambridge e, successivamente, presso il Boston Conservatory, dove è stata scelta come unico "Artist Diploma" dell'ultimo decennio. Ha studiato musica da camera con R.Totenberg (uno degli ultimi discepoli di G. Enescu e C. Flesh) presso la Boston University. Dal 1996 risiede all’ Aquila.
Svetlana Pekarskaya si è esibita da solista, in diverse formazioni cameristiche ed in Duo con il violinista Antonio Anselmi (spalla dei Musici di Roma) e con il sopranista Marian Radu, in alcune delle più importanti sale da Concerto in Russia, Israele, U.S.A. ed Europa.
Per alcuni anni è stata assistente didattica di L. Levinson presso l'Istituto Musicale "Dargomyshsky" in Russia e docente presso la Boston College in America.

ENSEMBLE ORIENTIS PARTIBUS


L’ensemble di musica medioevale e rinascimentale Orientis Partibus nasce ad Assisi agli inizi degli anni ‘90, dal fortunato incontro fra alcuni musicisti umbri già esecutori attivi ed apprezzati nel panorama musicale classico italiano. Mosso dal comune interesse per la cultura e la musica antica, il gruppo si impegna fin dall’inizio a ricreare l’atmosfera popolare e cortese del mondo medioevale.
Il nome dell’ensemble, che letteralmente significa “dalle parti d’oriente”, è ispirata ad un omonimo conductus natalizio ed allo stesso tempo richiama i versi del Paradiso dantesco che paragonano Assisi ad un nuovo oriente da cui è sorto Francesco, astro raggiante di santità. L’ensemble “Orientis Partibus” legge oggi il medioevo con spirito di appartenenza a luoghi e visioni sempre vive nella terra dei santi. La fedeltà interpretativa, giocata sapientemente sulle antiche architetture musicali, è espressa al meglio da una meticolosa ricerca timbrica, ottenuta anche con attente ricostruzioni di strumenti musicali dell’epoca, spesso su base di precisi riferimenti iconografici. Il tutto è impreziosito delle esperienze dei singoli esecutori del gruppo che, sempre nell’ambito della musica medioevale, hanno al loro attivo tournée in Italia, Francia, Germania, Polonia, Olanda, Austria, Finlandia, Ungheria, Australia.
L’ensemble “Orientis Partibus” si esibisce da anni con successo per importanti associazioni concertistiche e partecipa alle maggiori rassegne europee di musica antica: il “Canto delle Pietre” (Lombardia, 1996, 2001); il “Festival internazionale per la pace” (Assisi, 1998); Festival di POTSDAM (Germania 2001); La Semaine Médiévale de Fribourg (Svizzera 2001); manifestazione “UMBRIABUDAPEST” in collaborazione con l’Istituto di cultura Italiana a Budapest e la Sagra Musicale Umbra (Ungheria 2002); Festival Quodlibet (Arezzo, 2002, 2004, 2005); Festival “Alia Musica” (Parma, 2002, 2003, 2005, 2006);  St.Cecilia Music Society, (Grand Rapids  - Michigan USA 2005); Festival de Conques (Francia 2005); Rassegna di musica antica Itinerari musicali sacri e profani (Aosta 2005); Le Serate a Castel Tirolo (Merano 2006, 2007); Festival Internazionale D’UMBRIANTICAMUSICA [Umbria 2006, 2007, 2008]; Festival deiDue Mondi di Spoleto, concerti dell’Ora Mistica (2007). Nel giugno 2007 ha eseguito il concerto inaugurale della Cattedrale di Noto (SR); Festival Musica Cortese (Friuli Venezia Giulia 2006, 2008); Rassegna Cantar di Pietre (Lugano CH, 2006, 2008). 
La preziosa discografia all’attivo del gruppo, testimonia la qualità delle godibili esecuzioni dell’ensemble.
I programmi tematici allestiti per l’attività concertistica, così come i progetti discografici, sviluppano suggestioni care al pensiero e al costume medioevale. Dalle affascinanti “danze e ballate monodiche del ‘300 italiano” agli originali “canti tra il sacro e il profano dei clerici vagantes”. Dalle atmosfere mistiche di “suoni e voci di un pellegrinaggio medioevale”, alle poetiche “ballate e madrigali dell’Ars Nova Italiana” che decantano la donna, l’amore, il desiderio. Dalla spiritualità dei “canti delle Laudi francescane” alle delicate “composizioni liturgiche e paraliturgiche del tardo medioevo”.

ENSEMBLE LES NATIONS


L'ensemble Les Nations presente da alcuni anni sulla scena musicale italiana; nato con l'intento di approfondire il repertorio barocco italiano ha in seguito esteso i suoi interessi al repertorio rinascimentale, su solide basi di ricerca filologica che  non trascura l'aspetto spettacolare. 
Il gruppo ha registrato per radio RAI 3, ha partecipato a numerose rassegne e festival musicali in diverse città  italiane (ricordiamo i prestigiosi Bolzano Festival, il Festival del concorso internazionale Guido d'Arezzo e il doppio appuntamento MITO, 2007 e 2008) ed è  stato invitato a festival musicali in Grecia e Francia; su commissione della Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo ha allestito l’Euridice di Jacopo Peri, che ha avuto diverse repliche in vari luoghi storici del Veneto nell’estate 1999 con notevole successo di pubblico. La stessa opera è stata commissionata di recente dal prestigioso festival MITO 2008. 
Nell’ottobre 1997 l’ensemble ha inciso il primo compact, dedicato alle musiche sacre del compositore mantovano/veronese B. Tromboncino per la casa discografica Tactus. La registrazione è stata modellata sulla pratica vocale e strumentale del primo Rinascimento, in particolare nel Nord Italia e a Venezia. Un nuovo CD dedicato alla musica profana di Tromboncino è uscito nel 2001; nel 2002 è stata pubblicata invece una registrazione di composizioni sacre e profane del polifonista Costanzo Porta. Nel 2005 è uscito il CD che contiene l'oratorio di Giovanni Paolo Colonna “Il Transito di S. Giuseppe”, inedito, conservato alla biblioteca Estense di Modena e trascritto per l'occasione. Nel 2008 infine è uscito un altro oratorio inedito,  “Sigismondo re di Borgogna”, del compositore bolognese Domenico Gabrielli, di cui è  prevista la pubblicazione della partitura a cura di B. Cipollone dell'Università di Bologna - Ravenna. Nel 2009 l'ensemble ha eseguito una riduzione dell'oratorio Handeliano “Semele” in forma semiscenica, ottenendo ottimi riscontri di pubblico e critica specializzata.
I suoi componenti hanno al proprio attivo ampie esperienze musicali come solisti, docenti in conservatori e corsi di perfezionamento musicale, musicologi. "Con le sue sonorità  (Les Nations) ci ha riportato a un epoca più felice... [K.Papadakis, Rethimnika Nea, Creta]. "L'Ensemble Les Nations è riuscito felicemente a far concordare codici stilistici e codici di ascolto....[Il Resto del Carlino] 
“Il festino del Giovedì grasso”  eseguito dall'Ensemble Les Nations...un appuntamento imperdibile [La Nazione] 
An interpretation full of grace... [Early Music America]

MUSICI DI SANTA PELAGIA


L’ensemble strumentale e vocale I MUSICI DI SANTA PELAGIA riunisce strumentisti di alta preparazione professionale e accomunati dal desiderio di eseguire le musiche di diverse epoche con criteri filologici rifacendosi alla prassi esecutiva del tempo.
Accanto al repertorio di autori noti nel panorama musicale sei-settecentesco, il gruppo attua una ricerca di musiche inedite privilegiando così composizioni rare e di grande pregio artistico.
Di particolare rilievo le prime esecuzioni moderne del “Ballet du Temple de la Paix”  di J.B. Lully con la direzione di Barthold Kujieken, l’Oratorio Santa Pelagia di A. Stradella, la Messa a tre voci per sua Altezza Reale Carlo Amedeo di Savoia di M. Cazzati. I Musici di Santa Pelagia hanno partecipato a numerose rassegne musicali e a manifestazioni di risonanza internazionale sia in Italia che all’estero tra le quali il Roma Festival Barocco, Les concerts a Saint Germain ( Ginevra ), Mille anni di Musica Italiana  (Madrid) ottenendo ampi consensi di pubblico e critica. Hanno inciso per la casa discografica Stradivarius di Milano la Messa per il SS. Natale del 1707 di Alessandro Scarlatti  ( 2004 ) e l’Oratorio Santa Pelagia di Alessandro Stradella (2007). Dall’anno 2008 l’ensamble  ha intrapreso un progetto di valorizzazione del musicista astigiano Carlo Graziani che prevede nel quinquennio successivo  la realizzazione discografica e la pubblicazione di tutte le sue composizioni. Dal 2005 l’associazione organizza in Torino la stagione musicale “Regie Sinfonie” dove, in un percorso itinerante nelle chiese e nei palazzi storici del centro storico cittadino, vengono proposte pagine musicali  del XVII e XVIII secolo. 

ENSEMBLE SCHOLA ROMANA


Il complesso propone un progetto artistico ambizioso: recuperare la tradizione musicale della SCHOLA ROMANA attraverso lo sviluppo di progetti artistici innovativi e multilinguaggio. Multimedialità, cinema, teatro, arti figurative, insieme alla musica, danno vita a produzioni di alto contenuto culturale e di forte impatto spettacolare, che raccolgono calorosi consensi di pubblico e critica nelle migliori manifestazioni internazionali. L'ensemble esprime energie artistiche romane, dai singoli cantori alle documentazioni artistiche, proponendo vocalità e prassi attinte direttamente alla fonte di questo patrimonio. Gli esiti di questo approccio sono evidenti a livello di atteggiamento vocale e qualità timbrica, esattezza della pronuncia, pertinenza stilistica ed espressiva. A queste caratteristiche si aggiunge l'adozione sistematica della cosidetta "intonazione giusta", che conferisce alle esecuzioni a Cappella un particolare fascino e pienezza timbrica (v. articolo "Schola Romana Ensemble, un diverso approccio al problema dell'intonazione nella polifonia rinascimentale", Nuova Rivista Musicale Italiana RAI - ERI I / 2004). 
La naturale inclinazione alla ricerca e alla sperimentazione porta SCHOLA ROMANA ENSEMBLE ad avvicinare la produzione di autori contemporanei come A. Pärt, K. Penderecki, R. Clemencic, H.J. Gerung, L. Esposito, e altri, che hanno manifestato in questi anni stima e considerazione verso SCHOLA ROMANA ENSEMBLE, dedicando nuove composizioni al complesso, specialmente in ambito di musica "a Cappella". RAI - RADIO TRE SUITE "La stanza della musica" ha dedicato un'intera trasmissione al complesso, che ha eseguito in diretta brani del suo repertorio. L'ensemble ha realizzato l CD "Apollo & Dafne, Musica nella Roma del Bernini" (Chromamedia); "Lamentazioni per la Settimana Santa (Audiovisivi S. Paolo); "Fandango!" (Niccolò); "Falconieri, il Napolitano (Discoteca di Stato).

Emanuela Degli Esposti, arpa


Si è diplomata con il massimo dei voti sotto la guida di Alba Novella Schirinzi al Conservatorio di Bologna, sua città natale, e ha completato gli studi con Judith Liber presso la Rubin Academy di Tel Aviv. Premiata a vari concorsi, per diversi anni ha collaborato come prima arpa con l’Orchestra del Maggio Musicale
Fiorentino, la RAI di Napoli e Milano, i Teatri di Genova e Bari e l’Orchestra della Radio Svizzera Italiana di Lugano suonando anche sotto la direzione di Mehta, Prètre, Muti,Gavazzeni, Oren, Chailly, Inbal, Berio. Ha effettuato prime esecuzioni di noti autori contemporanei all’Accademia Chigiana e presso importanti istituzioni europee. Come solista e camerista svolge attività concertistica in Italia e all’estero (Chamber Orchestra of Europe, Geneva Chamber Orchestra, I Virtuosi Italiani, Octandre, Uberbretll, A. Scarlatti). Tra le sue incisioni, di particolare rilievo un CD di autori contemporanei per Fonit Cetra, il Concerto di Mozart per la California Arts Fondation, il CD “Adagio Cantabile” con il
“Quartetto Notturno” per la Tactus, le Sonate Concertanti di L. Spohr e il recital solistico “Pedal Harp” per La Bottega Discantica. Il suo interesse per la ricerca l'ha portata alla riscoperta di composizioni che, pubblicate nella collana urtext UT Orpheus, sono state inserite nei programmi di concorsi internazionali. Tra le sue pubblicazioni per la didattica, vi è anche un testo sulla prassi esecutiva del “Solo für die Harfe” di C.P.E.Bach. Ha fatto parte della giuria di prestigiosi Concorsi internazionali, tra cui quello di Monaco (1999) e Israele (1998-2003). E’ titolare della cattedra di arpa al Conservatorio Arrigo Boito di Parma e vicepresidente dell'Associazione Italiana Dell'Arpa.

DUO D’ARPE DAVID


Si è formato con l'intento di valorizzare un repertorio significativo, in gran parte ancora sconosciuto, che si sviluppa nell l'arco di tre secoli. In occasione del Festival di Cremona “Mondo Musica”
2006, ha proposto un programma di musiche originali che è stato particolarmente apprezzato e illustrato nel
corso di un'intervista esclusiva di Nicola Campogrande su Radio Tre Suite. Dedicato alla riscoperta di questo repertorio è il CD “Duo D'Harpes au XVIIIme siècle¨, registrato nel maggio 2007 per la Bottega Discantica di Milano, che presenta brani di F. Petrini, J.Vernier, J.Cardon, G.Gatajes e M.Marin editi dalla UT Orpheus a cura di Anna Pasetti ed Emanuela Degli Esposti. Il cd ha ottenuto ottime recensioni, nel numero di novembre di “Musica” gli sono state assegnate quattro stelle, e recentemente (aprile 2009) ha vinto la selezione per il Festival di Lleida in Spagna. Il Duo D'arpe David ha inaugurato il Master Internazionale di Judith Liber con un concerto a Villa Camozzi sul Lago di Como il 30 agosto 2007 e il 9 ottobre ha aperto la Stagione “I Virtuosi Dell'Arpa” organizzata dal Museo dell'Arpa “Victor Salvi”. Nel Dicembre 2007 ha
effettuato una tournèe”eseguendo il Concerto per due arpe di F.J.Gossec e l'Andante Cantabile di O.Ravanello accompagnato dagli Archi Italiani. Oretta Pierotti Cei ha dedicato uno “Speciale Classica” al duo su Radio Padania di Milano e in seguito è stato ospite della trasmissione “Piazza Verdi”, condotta da Filippo Del Corno su Radio 3, eseguendo musiche dal vivo di Gatajes, Caramiello, Salzedo e Andrès.
Recentemente ha effettuato concerti a Palazzo Te di Mantova per gli Amici della Musica ,a Bologna per l'Associazione Organi Antichi ,nuovamente a Cuneo per la stagione della Salvi Harps e all'Osservanza di Bologna in occasione di un importante Convegno di Studi Francescani.

ENSEMBLE TERRA D’OTRANTO


Fondato nel 1991 da Doriano Longo è costituito da musicisti professionisti specializzati nella prassi esecutiva  della musica  tardo-rinascimentale e barocca. I loro studi si sono svolti presso Accademie e Scuole di Musica in Italia, Francia, Belgio e Inghilterra. Tra i maestri che hanno curato la loro formazione vi sono: Sigiswald Kuijken, Enrico Gatti, Maggie Faultless, Jaap Schröder, Rolf Lislevand, Hopkinson Smith, Franco Pavan, Laura Alvini. 
L’ETd’O  ha sede in  Calimera (Lecce). 
Il progetto iniziale del gruppo era quello di far conoscere o riportare alla luce le opere più significative degli autori dell’antica Terra d’Otranto. Nel corso del lavoro  di ricerca, tuttavia, i musicisti hanno constatato la necessità di esplorare anche un repertorio popolare, antico o tradizionale, che fra XVI e XVIII secolo caratterizza le espressioni musicali più originali del Salento, con particolare riferimento alle forme di origine terapeutica e rituale.  
 L’ETd’O  è presente nei programmi dei principali festival  italiani (Concerti del Quirinale, Segni Barocchi festival, Parco della Musica nella programmazione dell’Accademia di Santa Cecilia, …) ed europei (Spagna, Portogallo, Belgio, Malta, Grecia, Montenegro); viene  inoltre  invitato  ad esibirsi in occasione di convegni universitari  sul periodo barocco e sulle forme musicali terapeutiche e rituali del  tarantismo. Diverse sono le produzioni effettuate dal gruppo con compagnie teatrali pugliesi oltre che con enti ed istituzioni varie, fra cui:  Astragali Teatro, Teatro Pubblico  Pugliese, Casa  dei  Doganieri, Scena Studio, Provincia  di Lecce,  Città di Alessano , Facoltà  di  Conservazione  dei  Beni  Culturali  e  Facoltà  di Filologia  Linguistica  dell’ Università  di  Lecce, festival internazionale “Musica Antiqua Perast”, festival di Musica Antica “Il Montesardo”, Accademia di Belle Arti di Lecce,  RAI Radio Televisione Italiana, E.C.CO. Eastern College Consortium di Boston (U.S.A.), London Middlesex University, Ministero dei Beni e delle Attività Culturali. Alcune di queste produzioni hanno ricevuto prestigiosi riconoscimenti dalla critica (il cortometraggio  “Tarantule, Antidoti e Follie”, prodotto da RAI Due, ha ricevuto la menzione d’onore al festival internazionale di Varsavia sulle produzioni televisive) e dal pubblico (del CD “Mila, Mila Dòdeka”, prodotto nel 2004 da Velut Luna  e distribuito dalla rivista Audiophile Sound, sono state distribuite oltre 15.000 copie). 
L’ETd’O ha effettuato registrazioni discografiche per Salento altra Musica, Velut Luna, Il Manifesto, Orfeo, Audiophile Sound, casa editrice ARGO, Radio Italia, RAI Due TV  e Radio Tre RAI.
Hanno collaborato con l'Ensemble Terra d'Otranto: Angelo Manzotti, Franco Pavan, Gaetano Nasillo, Cristina Miatello, Enrico Gatti, Marcello Gatti, Stefano Bagliano, Egon Mihajlovic, Jerome Correas, Savina Yannatou e, per il teatro, Brizio Montinaro, Paolo Panaro e Michele Mirabella.

In Tempo Rebelli


Gruppo vocale “In Tempo Rebelli”
Il gruppo vocale “In Tempo Rebelli” ha partecipato, la scorsa settimana, alla rassegna musicale “Incontri musicali d’Ateneo”, organizzata dall’Università degli studi di Salerno con il sostegno del Ministero per i beni e le attività culturali, la Provincia di Salerno, il Comune di Salerno, la Fondazione Alario per Elea-Velia, AssoTurismo della provincia di Salerno, dal Rotary Club di Salerno e dall’Unione delle Associazioni Turistiche del Cilento e del Vallo di Diano.
Il cartellone – che copre un arco di tempo fra luglio 2007 e il prossimo mese di novembre – si articola in una serie di concerti, che spaziano fra generi diversi e che vantano al loro interno nomi di artisti emergenti ma già molto apprezzati anche fuori dai loro contesti d’origine e formazioni già  note ed apprezzate a livello nazionale ed internazionale.
Ai concerti si affianca un’interessante calendario di lezioni sui più diversi argomenti musicali che saranno tenuti da affermati docenti universitari e di conservatorio, oltre ad uno stage di formazione vocale che si terrà dal 14 al 19 settembre prossimo, e che avrà come tema”La vocalità: dal canto gregoriano alla monodia accompagnata” e che sarà tenuto da Antonella Tatulli.
Alla rassegna concertistica salernitana il gruppo vocale “In tempo rebelli”, sotto la direzione di Carlo Ramella, ha proposto tre concerti di musica polifonica, che si sono tenuti, rispettivamente, nella splendida Certosa di San Lorenzo, a Padula, presso la Fondazione Alario di Ascea Marina e nella chiesa di San Benedetto a Salerno.
I programmi erano dedicati ad alcuni fra più importanti autori del periodo classico (Palestrina, Da Victoria, Andrea Gabrieli,  ecc.) e del Seicento italiano, con la riproposizione moderna della “Missa sine nomine” del compositore vigevanese Francesco Bellazzi (Vigevano, 1592-Milano, post 1628), che ha riscosso grande interesse fra il pubblico.
Il 20 novembre , invece, il maestro Ramella terrà una lezione sul complesso argomento dei temperamenti musicali, considerati dal punto di vista tecnico e nelle loro ripercussioni sull’estetica e sulle tecniche e gli stili compositivi.

domenica 9 settembre 2007


Nella ricorrenza della festa della Beata Maria Vergine Nascente, il gruppo vocale “In Tempo Rebelli”, domenica 9 settembre 2007, alle ore 15.45, terrà un concerto nella Cappella di San Carlo, nella Chiesa Cattedrale di Vigevano. Il concerto intende ricordare anche il 60esimo anniversario di ordinazione sacerdotale di monsignor Pietro Bellazzi, che fu per molti anni Arciprete della Cattedrale vigevanese.
Oltre ad alcune importanti pagine del repertorio polifonico sacro del Cinquecento italiano, il programma prevede due importanti momenti: il primo è rappresentato dalla riproposizione in tempi moderni della Messa “Sino nomina” a quattro voci del compositore vigevanese Francesco Bellazzi, che visse fra la fine del Cinquecento e i primi decenni del Seicento. Di Bellazzi il gruppo vocale “In Tempo Rebelli” è impegnato nella ripresa moderna in esecuzione dell’intera opera omnia.
Durante il concerto di domenica pomeriggio, inoltre, sarà eseguito per la prima volta il mottetto “Myrabile misterium” del compositore vigevanese contemporaneo Paolo Testa. Si tratta di un lavoro realizzato su commissione dello stesso gruppo vocale “In Tempo Rebelli” nel contesto delle iniziative varate per promuovere la produzione di nuova musica polifonica.

sabato 11 agosto 2012

Carolyn Sampson, soprano

Ugualmente a proprio agio in ambito concertistico e sul palcoscenico operistico, Carolyn Sampson ha ottenuto notevoli successi nel Regno Unito, così come in Europa e negli Stati Uniti.
I principali ruoli per l’English National Opera comprendono il ruolo in Semele, Pamina ne Il flauto magico e ruoli ne L’inconorazione di Poppea e The Fairy Queen. Per Glyndebourne Festival Opera ha cantato diversi ruoli di The fairy Queen di Purcell e nel 2012 ritornerà a Glyndebourne per la ripresa di The fairy Queen. In Francia si è esibita con Opéra de Paris, Opéra de Lille, Opéra de Montpellier e Opéra National du Rhin.
I numerosi impegni concertistici nel Regno Unito includono apparizioni regolari ai Proms BBC e con orchestre, tra cui The Orchestra of the Age of Enlightenment, The English Concert, Bach Collegium Japan, Manchester Camerata e The Sixteen.
È ospite frequente di Hallé e si è recentemente esibita con City of London Sinfonia, Scottish Chamber Orchestra, Royal Liverpool Philharmonic e City of Birmingham Symphony Orchestra. È apparsa nelle celebrazioni per Purcell della BBC nella Abbazia di Westminster nel novembre 2009.
In Europa le sue molteplici apparizioni comprendono concerti con The Royal Concertgebouw Orchestra, Retrospect Ensemble, Freiburg Baroque Orchestra, Symphony Orchestra of the Bayerische Rundfunk, WDR Symphony Orchestra, Orchestra dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia e Gewandhaus Orchestra di Lipsia.
Negli Stati Uniti Carolyn Sampson è stata solista con San Francisco Symphony, Detroit Symphony, St. Paul Chamber Orchestra, Washington Bach Consort e Music of the Baroque, Chicago. Nel 2007 ha eseguito il ruolo principale in Psyché di Lully per il Boston Early Music Festival.
Concertista completa, Carolyn Sampson appare regolarmente al Wigmore Hall, dove un recital con liuto con Matthew Wadsworth è stato registrato nella casa discografica Wigmore Live e distribuito con enorme consenso della critica.
Si esibisce regolarmente in recital al Saintes Festival, ha debuttato in concerto al Concertgebouw nel 2007 e vi è ritornata nel gennaio 2012; nel 2008 ha tenuto un recital per l’Aldeburgh Festival.
Le sue numerose incisioni per Hyperion con The King’s Consort comprendono musiche di Kuhnau, Knüpfer, Vivaldi, Zelenka, Monteverdi e Händel, come pure Mozart in un elogiato CD di musica sacra, selezionato come “Record of the Month” dal BBC Music Magazine. Ha inciso un CD enormemente celebrato di Les Noces e della Messa di Stravinsky per Harmonia Mundi e l’Oratorio di Natale di Bach con la Leipzig Gewandhaus Orchestra e Riccardo Chailly per la casa discografica Decca. La registrazione dei “songs” di Purcell per BIS è stata selezionata come “scelta dell’editore” nel numero di dicembre 2007 del magazine Gramophone. Altre sue numerose incisioni sono contenute nei cataloghi di Harmonia Mundi, BIS, Virgin Classics, DG Archiv, Linn Records e Avie.
La stagione 2011-2012 vede il debutto con la Rotterdam Philharmonic Orchestra e la Boston Symphony Orchestra dirette da Riccardo Chailly e la Gürzenich orchestra diretta da Markus Stenz, oltre ai concerti con la Freiburg Baroque Orchestra e l’Orchestra of the Age of Enlightenment. Terrà un concerto al Wigmore Hall e al Concertgebouw di Amsterdam e canterà il ruolo di Anne Truelove per la Scottish Opera. Inoltre, ritornerà al Glyndebourne Festival per  The Fairy Queen di Purcell.

Yulianna Avdeeva, pianoforte


In seguito alla sua sensazionale affermazione al Concorso Internazionale Fryderyk Chopin di Varsavia 2010, dove ha vinto il Primo Premio e il Premio per la migliore esecuzione della Sonata, Yulianna Avdeeva ha debuttato con la New York Philharmonic con la direzione di Alan Gilbert a Varsavia e New York, e con la NHK Symphony Orchestra con la direzione di Charles Dutoit a Tokyo. Ha anche debuttato a Londra con un recital come solista all’interno della International Piano Series al Southbank Centre. Yulianna Avdeeva ha incominciato a studiare pianoforte all’età di cinque anni con Elena Ivanova alla Gnessin Special School of Music la scuola moscovita per i giovani particolarmente dotati. Nel 2003 si è trasferita in Svizzera per frequentare la Zurich University of the Arts e studiare con Konstantin Scherbakov. Nel 2008 si è diplomata sia a Zurigo sia a Mosca con il massimo dei voti e nello stesso anno è stata ammessa alla prestigiosa Accademia Internazionale del Lago di Como, dove si è perfezionata con William Grant Naboré ed ha potuto beneficiare anche degli insegnamenti di famosi concertisti quali Dmitri Bashkirov, Boris Berman e Fou Ts’ong. Ha vinto numerosi Concorsi Internazionali tra i quali ad esempio il Bremen Piano Contest nel 2003, il Concorso di Ginevra nel 2006 ed il Concorso Arthur Rubinstein in Polonia. 
Il repertorio di Yulianna Avdeeva spazia da Bach a Beethoven; da Schubert e Chopin, dalla musica del ventesimo secolo alla Musica da Camera. Ama particolarmente suonare sugli strumenti storici: ha registrato, ad esempio la Sonata Hammerklavier di Beethoven su un fortepiano d’epoca. Yulianna ha suonato in numerose importanti sale da concerto quali, ad esempio il Barbican Centre, La Sala Grande del Conservatorio Tchaikovsky, la Salle Cortot di Parigi, la Bösendorfer-Saal di Vienna, la Warsaw Filharmonia e la Tonhalle di Zurigo ed inoltre il Festival di Mentone, il festival Chopin di Varsavia ed il Festival Arthur Rubinstein di Lódz. Tra i suoi futuri impegni ci sono recitals al Teatro Mariinsky di San Pietroburgo, al Moscow Easter Festival, al Prague Spring Festival, al MDR Musiksommer, al Festival di Nohant, al Festival La Roque d’Anthéron, alla Tonhalle di Zürigo, alla Philharmonie Essen ed in Spagna. Suonerà inoltre con la SWR Sinfonieorchester di Stoccarda, con la Finnish Radio Symphony Orchestra e con la Czech Philharmonic con la direzione di Herbert Blomstead. 
Nell’agosto 2011 a Varsavia ha eseguito i concerti per pianoforte di Chopin con l’Orchestra of the Age of Enlightenment al Festival “Chopin and his Europe”.

Elena Piva, arpa

Nata a Rovigo nel 1972. Inizia gli studi nel Conservatorio della sua città ma si  diploma in Arpa presso il Conservatorio “L. Cherubini” di Firenze nel 1992 con il massimo dei voti e la lode. Sin da subito è evidente il suo talento esecutivo ed artistico dunque la strada è tracciata per iniziare una carriera artistica. Il suo perfezionamento è stato seguito da docenti come J. Borot, F. Pierre, J. Liber e U. Holliger. Diversi i premi vinti sin dai primi anni di carriera, in Concorsi Nazionali e Internazionali, come solista e in  formazioni cameristiche. Nel 1994 arriva il primo incarico ufficiale in orchestra, infatti, dal 1994 al 1997 è Prima Arpa dell’Orchestra Giovanile Italiana. Nel 2000 ottiene il posto di  Prima Arpa presso l’ Orchestra Sinfonica di Milano “G. Verdi”, ruolo che occupa tutt’oggi. In qualità di prima arpa ha avuto il piacere di suonare diretta dai Maestri: R. Chailly, R. Barshai, G. Pretre, R. Muti, V. Gergiev, G. Noseda, Y. Sado, V. Jurowsky, L. Berio, e tanti altri, e con solisti di fama mondiale quali A. Toradze, E. Dindo, Swingle Singers, ecc. Con la stessa Orchestra ha inciso diversi cd con case discografiche leader nel settore quali Deutsche Grammophon (Sol. Placido Domingo), BMG e Decca. Numerosissime le Tournée in qualità di prima e seconda arpa in Europa, USA, Isole Canarie, Giappone, Cina, Corea, Italia e Svizzera, Oman, con diverse orchestre fra le  quali: “ G. Verdi” di Milano, la Scala di Milano, e altre. 
L’intransigenza verso se stessa nella ricerca della qualità e la costanza nello studio e nell’impegno l’hanno resa presto un punto di riferimento per molte orchestre italiane e straniere, sempre più numerose sono infatti le collaborazioni con enti fra i quali: Orchestra Filarmonica della Scala (con la quale ha partecipato alla Tournée negli Stati Uniti con Riccardo Chailly e a quella in Asia con il Maestro Chung), Orchestra del Teatro Comunale di Bologna, Orchestra della Svizzera Italiana, Orchestra del’Ente Lirico di Cagliari, Orchestra del Teatro “V. Bellini” di Catania, Orchestra del Teatro Regio di Parma, Orchestra Sinfonica di Roma, Orchestra Filarmonica Veneta “G. F. Malipiero”, Orchestra del Teatro Massimo di Palermo, Orchestra del Teatro dell’Opera di Roma, Orchestra de “I Pomeriggi Musicali” di Milano. 
Il suo impegno orchestrale ha da sempre rappresentato uno stimolo per ampliare il proprio repertorio solistico e da camera che, ad oggi, vanta quasi l’intera gamma di concerti solistici per arpa e tutti i brani scritti nei diversi secoli dagli autori più rappresentativi nella musica per questo strumento. Ha eseguito come solista, in diverse occasioni, il Concerto di Mozart per arpa, flauto e orchestra con formazioni quali “I Solisti Veneti”, l’Orchestra di Stato della Romania e l’Orchestra Sinfonica di Milano “G. Verdi”. 
Con quest’ultima ha anche eseguito e inciso il concerto di N. Rota per arpa e orchestra e recentemente i concerti di Gliere, Haydn e Boieldieu. La musica da camera, altra sua grande passione, di anno in anno si arricchisce di nuove formazioni da lei esplorate; fra gli ensemble che tengono concerti in Italia e all’Estero ricordiamo: arpa e flauto, arpa e violino, arpa e viola, arpa e clarinetto, arpa e violoncello, arpa e corno, trio flauto, viola e arpa, trio chitarra, mandolino e arpa, quartetto flauto, violino, Violoncello e Arpa, Quintetto e Settimino. 
Eterna innamorata del proprio strumento ha esplorato il repertorio in ogni formazione possibile. Duo, trio, quartetto e sestetto di arpe eseguendo anche brani in prima esecuzione assoluta.
Appassionata della scuola di arpa francese, rinomata in tutto il mondo per l’attenzione che presta alla ricerca della qualità del suono, negli ultimi anni si è dedicata ad un perfezionamento ad hoc curato personalmente da una celebrità in questo settore, il  M° Elizabeth Fontan Binoche, ultima allieva vivente di M. Tournier.

Federico Rossini, flauto

Nato nel 1991, si è diplomato con il massimo dei voti in flauto a 14 anni con Adalberto Borioli presso il Conservatorio di Milano; ha seguito Masterclass con Peter Lukas Graf  (“Syrinx”, presso il Conservatorio di Milano), con Michele Marasco (tecniche esecutive della musica contemporanea, presso il Conservatorio di Milano e Corso di Perfezionamento a Camerino); con Andrea Oliva (“Altrospazio”, Milano); con Philippe Bernold presso l’Académie International d’Eté de Nice (agosto 2009, allievo effettivo); con Marco Zoni. Si è perfezionato in Conservatorio con Gabriele Gallotta e per cinque anni con Bruno Cavallo. Contemporaneamente sta frequentando l’università “Bocconi” di Milano, con brillanti risultati. 
Ha vinto i Concorsi per giovanissimi talenti della Regione Lombardia (“Musica è gioia”, Milano, 2003, Primo assoluto con 100/100) e della Gioventù Musicale d’Italia (“Musica in luce”); dopo il diploma ha vinto il concorso “Pia Tebaldini” (Brescia, 2007, primo assoluto di categoria con 100/100 e vincitore del Concorso),  il Concorso Internazionale di Interpretazione flautistica di Ovada (I assoluto, 2007), TIM (sezione fiati  di Como, Diploma d’onore, 2008), il concorso Krakamp (II premio, categoria D); la sezione Musica da camera del Concorso Città di Maccagno (100/100 e vincitore del concorso, in duo con Irene Veneziano, pf); il Concorso Nazionale della Gioventù Musicale d’Italia (marzo 2011). 
Ha suonato come solista fin da piccolo a Milano e in provincia, al Parco Novisad (Modena, 2004), al Teatro dal Verme (Milano 2005), alla rassegna Poesiarte (Milano, 2006) , alla Triennale di Milano (2006), al Centro Devadatta (Milano, 2007),  nel Centro Congressi della Provincia di Milano; al Palazzo Consiliare di Camerino (2007), all’Auditorium Gaber di Milano (31/11/2008), alla Villa Balladoro di Povegliano Veneto; al Blue Note (a 17 anni in duo con Andrea Griminelli); alla Fondazione Exodus; allo Spazio Teatro 89 di Milano; al Castello Sforzesco di Milano in occasione del festival MITO Settembremusica (2009); nella Sala Musica “Gianandrea Ludovici” di Carrara (30/09/2009); al Teatro di via Dante di Castellanza (VA); e diverse volte nella Sala Puccini del Conservatorio di Milano. 
Ha registrato le musiche di scena per “La barca dei comici” di Stefano de Luca da Goldoni (Produzione Piccolo Teatro di Milano, 2006/2007); ha suonato da solista con l’orchestra da Camera “Costantinescu”  in quanto vincitore del concorso flautistico di Ovada. E’ stato primo flauto dell’ Orchestra del Conservatorio di Milano, formata dai migliori allievi dell’Istituto.

Corsi e concorsi da www.cantarelopera.com - Luglio-Agosto 2012


CORSO DI DIZIONE ONLINELa prima lezione del Corso di Dizione è prevista Sabato 15 Settembre.Il corso si articola in 5 lezioni di 2 ore, il Sabato mattina ore 11:00 - 13:00.
Per il programma dettagliato e un video introduttivo, vi rimandiamo alla pagina: http://www.cantarelopera.com/l-associazione/i-corsi-in-aula-dettaglio.php?IDC=14

Ad integrazione del corso, verrà proposta la LETTURA INTEGRALE DEI PIU' IMPORTANTI LIBRETTI D'OPERA a favore soprattutto dei cantanti di lingua straniera.
I primi appuntamenti:
14 Settembre lettura del primo e secondo atto de "Le Nozze di Figaro" di Mozart (prima lettura gratuita)
21 Settembre lettura del terzo e quarto atto de "Le Nozze di Figaro" di Mozart

Per prenotarti vai alla pagina: http://www.cantarelopera.com/l-associazione/lettura-libretti-d-opera.php
Per informazioni scrivi a:
info@cantarelopera.com


1) Masterclass sul Gargano Vieste
Vieste (Foggia)
- Lenotesinfonie-Onlus - Atelier della VoceDal 02 Settembre 2012 al 09 Settembre 2012Scadenza iscrizioni: 23 Agosto 2012
Quota di iscrizione: 50.00 €
Quota di partecipazione: 650.00 € docente: Vari docenti, vocali e strumentali
L'Associazione Musicale e Culturale Onlus Le Note Sinfonie propone una Masterclass sul Gargano - Vieste in collaborazione con Stage La Guidara, dal 2 Settembre 2012 al 9 Settembre 2012, riservata ai musicisti, cantanti Lirici, cantanti di Musica Leggera e Jazz, attori che intendono perfezionare la loro tecnica strumentale e vocale con la conoscenza del repertorio solistico e di insieme.
E' previsto alla fine della Masterclass,Concerto Finale di allievi e docenti .
Informazioni:
Tel: 327 5392849
Email: info@atelierdellavoce.com
Sito web: http://lenotesinfonie.altervista.org/masterclass-vieste.html - www.atelierdellavoce.com
http://www.cantarelopera.com/studio-e-perfezionamento/corsi-e-masterclasses-p.php?id=742


2) Seminari Internazionali Musica Barocca 2012
Sacile (Pordenone) - Associazione Barocco Europeo
Dal 26 Ottobre 2012 al 04 Novembre 2012Scadenza iscrizioni: 15 Settembre 2012
Quota di iscrizione: 50.00 €
Quota di partecipazione: 200.00 € docente: Sara Mingardo, Alessandro Ciccolini, Claudine Ansermet, Edward Smith
Principalmente finalizzate allo studio e approfondimento del repertorio cameristico barocco, le attività dei Seminari sono rivolte a solisti (strumenti e voci), gruppi già costituiti, piccoli gruppi corali e orchestrali che intendano approfondire questo particolare repertorio, e saranno articolate in lezioni individuali e di musica da camera. Un'attenzione particolare sarà rivolta agli allievi delle scuole di musica.
Programma del corso:
-Sara Mingardo: 1 - 4 nov. - Venezia e il Barocco Italiano - Cavalli, Legrenzi, Steffani, Vivaldi, Marcello, Bononcini, Lotti, Galuppi : Cantate da camera, Arie, Duetti con continuo, archi ed eventualmente uno strumento solista (oboe, flauto) - programma libero
-Alessandro Ciccolini: 1 - 4 nov. - Venezia e il repertorio violinistico del '600 e '700 - Vivaldi, Albinoni, Marcello - programma libero
-Claudine Ansermet: 26 - 28 ott. - Vocalità del primo barocco: Cantar d'Affetto - programma libero
-Edward Smith: 3 nov: Lezione Concerto La famiglia Couperin: les Ombres Errantes

Informazioni:
Tel: 0434 734810     
Email: info@barocco-europeo.org
Sito web: http://www.barocco-europeo.org
http://www.cantarelopera.com/studio-e-perfezionamento/corsi-e-masterclasses-p.php?id=716



3) Master Class di Canto lirico ed interpretazione musicale

Roma - Norma Musica FestivalDal 04 Agosto 2012 al 14 Agosto 2012
Scadenza iscrizioni: 30 Giugno 2012
Quota di iscrizione: 70.00 €
Quota di partecipazione: 350.00 € docente: Prof.ssa Emanuela Salucci
Convenzioni Hotel:
Il soggiorno in pensione completa presso l'Hotel Villa del Cardinale prevede le seguenti quote:
Camera singola 55, 00 €
Camera doppia 45,00 €
Camera tripla 43,00 €
Tutti gli allievi partecipanti alle rappresentazioni che si svolgono all'interno del Master Class
Informazioni:Tel: 339 4767416
Email: info@accademiailseminario.it
Sito web: http://www.accademiailseminario.it
http://www.cantarelopera.com/studio-e-perfezionamento/corsi-e-masterclasses-p.php?id=731



4) I° Masterclass di Canto Lirico con il M° Roberto Scandiuzzi

Montefiore conca (Rimini) - Associazione Musicale PraeludiumDal 06 Agosto 2012 al 11 Agosto 2012
Scadenza iscrizioni: 25 Luglio 2012
Quota di iscrizione: 50.00 €
Quota di partecipazione: 550.00 € docente: M° Roberto Scandiuzzi
Sono ammessi al corso di specializzazione candidati italiani o stranieri in possesso di Diploma rilasciato da Conservatori, Accademie o Università Musicali legalmente riconosciuti in Italia o all'Estero. Al corso verranno ammessi non più di 10 partecipanti effettivi di età non superiore a 35 anni con l'eccezione di cantanti già avviati alla professione e eventuali eccezioni decise dal docente. Per gli uditori non sussistono limiti di età o limiti numerici.
La quota di partecipazione è comprensiva di vitto e alloggio.
La conferma dell'iscrizione avverrà entro 3 giorni dalla data di ricevimento della domanda, comunque non oltre il 25 Luglio 2012, data in cui tutte le formalità amministrative dovranno essere definite.
Chiuderà la manifestazione il concerto lirico finale degli allievi Sabato 11 Agosto alle ore 21.30
Informazioni:
Tel: 0541 980340
Fax: 0541 980367
Email: info@praeludium.org
Sito web: http://www.praeludium.org
http://www.cantarelopera.com/studio-e-perfezionamento/corsi-e-masterclasses-p.php?id=707



5) Quasi fosse un recitar cantando - Tecnica e stile del Canto Barocco

Torino - L'Opera Rinata
Dal 28 Settembre 2012 al 30 Settembre 2012
Scadenza iscrizioni: 20 Settembre 2012
Quota di partecipazione: 100.00 € docente: Valter Carignano
Lo stage tratterà dello stile e della tecnica del Canto Barocco, basandosi sui trattati e le testimonianze dell'epoca. Il periodo di riferimento è dall'inizio del 1600 sino a Vivaldi e Haendel. Docente del corso sarà Valter Carignano, maestro accompagnatore Eva Carazzolo.
Allo stage possono partecipare sia cantanti specializzati nel repertorio barocco, sia cantanti che vogliano semplicemente iniziare a conoscere le caratteristiche e le peculiarità di questo repertorio.
Informazioni:
Tel: 338 4935667
Email: loperarinata@gmail.com
Sito web: http://www.loperarinata.com/corsi/barocco-e-opera.html
http://www.cantarelopera.com/studio-e-perfezionamento/corsi-e-masterclasses-p.php?id=735




6)
Tecnica e Fisiologia del Canto
Luserna San Giovanni (Torino) - L'Opera Rinata

Dal 15 Settembre 2012 al 23 Settembre 2012
Scadenza iscrizioni: 10 Settembre 2012
Quota di partecipazione: 75.00 €

docente: Valter Carignano; Eva Carazzolo; Etrusca Di Galante
Corso di Tecnica e Fisiologia del Canto rivolto a chiunque canti e voglia conoscere meglio la propria voce e i suoi meccanismi, ai direttori di coro, a chi canta in cori e ensembles polifonici, corali, gruppi vocali sia a livello amatoriale che professionale.
Verranno presi in esame problemi generali (fisiologia dell'organo vocale, rilassamento e fasce muscolari, respirazione, posizione fisiologicamente scorretta in relazione al repertorio) o individuali (segue sul sito).

Informazioni:
Tel: 338 4935667
Email: loperarinata@gmail.com
Sito web: http://www.loperarinata.com/corsi/rieducazione-vocale-tecnica.html
http://www.cantarelopera.com/studio-e-perfezionamento/corsi-e-masterclasses-p.php?id=736




7) Corso di Canto lirico
Roma - Montani Music
Dal 04 Settembre 2012 al 18 Dicembre 2012
Scadenza iscrizioni: 31 Agosto 2012
Quota di iscrizione: 140.00 €
Quota di partecipazione: 980.00 €

docente: Fabio Montani - Rodolfo Antonini
16 lezioni settimanali da 1 e 15 minuti ciascuna.
A supporto della preparazione dello studente vi sarà un insegnante di impostazione vocale, un maestro al pianoforte che curerà la parte musicale, e lezioni teoriche sull'apparato vocale tenute da un medico specilista della voce.
A fine corso ci sarà la possibilità di registrare un disco demo. I lavori migliori verranno inviati ad agenzie del settore.

Informazioni:
Tel: 320 1173034
Email: info@saladiregistrazione.com
Sito web: http://www.saladiregistrazione.com
http://www.cantarelopera.com/studio-e-perfezionamento/corsi-e-masterclasses-p.php?id=728


AUDIZIONI

8) 15 Settembre Audizioni per il Coro dell'Accademia del Piemonte

Torino - Accademia della Voce del Piemonte | Alto Perfezionamento Lirico e Strumentale
Dal 01 Agosto 2012 al 09 Settembre 2012
Scadenza iscrizioni: 09 Settembre 2012
Limite di età: 45

Il Coro dell'Accademia della Voce del Piemonte - erede del Coro dell'Accademia della Voce di Torino - cerca nuovi elementi. Sotto la guida del M° Sonia Franzese, assistente del M° Casoni alla Scala di Milano, affronterà il grande repertorio lirico sinfonico.
L'audizione prevede l'esecuzione di vocalizzi e di un'aria del repertorio italiano a scelta dell'aspirante.
Inserimento nella XXIII Stagione delle Soirées Musicali della Nuova Arca.Tra i concerti recenti ricordiamo "Il Trovatore" di Verdi al Teatro Alfieri di Asti e il "Dido and Aeneas" di Purcell alla Chiesa dell'Arciconfraternita della Misericordia a Torino, il "Requiem" di Mozart a Castel Gandolfo alla presnza del Papa.

Informazioni:
Tel: 011 6504422
Email: info@accademiavocepiemonteoperamusic.org
Sito web: http://www.accademiavocepiemonteoperamusic.org
http://www.cantarelopera.com/farsi-conoscere/audizioni-p.php?id=361


CONCORSI

9) Concorso Internazionale di Canto Lirico "La Città Sonora"
Cinisello balsamo (Milano) - Associazione Culturale EquiVoci Musicali
Dal 05 Ottobre 2012 al 07 Ottobre 2012Scadenza iscrizioni: 01 Ottobre 2012
Quota di iscrizione: 60,00 €
Limite di età: 40

PREMI
1° classificato: euro 1.500,00
2° classificato: euro 1.000,00
3° classificato euro 500,00Premio "Salvatore Licitra": euro 500,00 al miglior candidato che non abbia ancora compiuto 26 anni il 05/10/2012.
Premio "EquiVoci Musicali": il vincitore sarà coinvolto in una produzione nella prossima stagione di EquiVoci Musicali.
Vedi sito www.equivocimusicali.com
GIURIAPresidente PAOLO GAVAZZENI, direttore artistico della Fondazione Arena di VeronaALBERTO PALOSCIA, direttore artistico del Teatro Lirico di LivornoGIOVANNI VEGETO, amministratore delegato di As.Li.Co
MICHELE BANDI, basso del Teatro Alla Scala di Milano per oltre 40 anniRACHEL O'BRIEN, direttrice artistica di EquiVoci Musicali

Informazioni:
Tel: 349 8523022
Fax: 02 99981999
Email: equivocimusicali@gmail.com
Sito web: http://www.equivocimusicali.com/concorso2012.html
http://www.cantarelopera.com/farsi-conoscere/concorsi-p.php?id=434




10) Premio Internazionale di Canto Lirico - Borsa di Studio "Valerio Gentile" XVI^ Edizione
Bari - Associazione Culturale Centro Studi "Valerio Gentile"

09 Dicembre 2012
Conservatorio "N. Piccinni"
Scadenza iscrizioni: 18 Novembre 2012
Limite di età: 30 (soprani e tenori) - 32 (mezzosoprani, contralti, baritoni e bassi, controtenori e contraltisti)

NO PREMI IN DENARO
I premi, non corrisposti in denaro e che sono finalizzati alla frequenza di uno o più corsi di perfezionamento presso istituzioni specifiche italiane o straniere a scelta del vincitore e con le quali verrà stabilita apposita convenzione, prevedono:
1° Premio: Borsa di studio del valore di € 1500,00 – diploma e concerti da definire.
2° Premio: Borsa di studio del valore di € 1000,00 – diploma e concerto da definire.
3° Premio: Borsa di studio del valore di € 500,00 – diploma e concerto da definire. Ai finalisti non classificati verrà corrisposto un rimborso spese forfetario di € 100.00, se residente in altra regione italiana, o di € 250.00 se residente in altra nazione europea.
Possono partecipare al Concorso giovani cantanti lirici residenti nei Paesi dell'Unione Europea, che alla data del 1 gennaio 2011 non abbiano compiuto 30 anni se soprani o tenori e 32 anni se mezzosoprani, contralti, baritoni e bassi, controtenori e contraltisti.

Informazioni:
Tel: 348 4056218
Fax: 080 4422555
Email: premio@valeriogentile.it
Sito web: http://www.valeriogentile.it
http://www.cantarelopera.com/farsi-conoscere/concorsi-p.php?id=413





11) IV Concorso Internazionale per Cantanti Lirici "Benvenuto Franci"
Pienza (Siena) - Comune di Pienza

Dal 11 Ottobre 2012 al 13 Ottobre 2012
presso la Sala Convegni «E.Balducci» Conservatorio San Carlo Borromeo, Piazza San Carlo 12Scadenza iscrizioni: 03 Ottobre 2012
Quota di iscrizione: 60,00 €
Limite di età: 37

Premi:
- 1°: borsa di studio Comune di Pienza di 2.500€
- 2°: borsa di studio Conservatorio San Carlo Borromeo 2.000€
- 3°: borsa di studio Rotary Club di Chianciano-Chiusi-Montepulciano di 1.000€
- Premio "Carlo Franci" borsa di studio di 1.000€
- Premio speciale per la voce di Baritono Comune di Pienza 500€
- Premi in denaro per 7000€
- Premio della Fondazione Teatro «Carlo Felice» di Genova
- Audizione presso il Teatro dell'Opéra de Monte-Carlo
- Premio Teatro Guardassoni-Città di Bologna
- Premio speciale «Anselmo Colzani»
- Premio speciale «Maria Caniglia»
- Audizioni e ruoli

Giuria:
Adua Veroni - Presidente
Francesca Barbieri - Consulente musicale
Carlo Franci - Direttore d'Orchestra
Bernd Loebe - Intendent Oper Frankfurt Frankfurt
Eline De Kat - Deléguée Artistique Teatro Opéra de Monte-Carlo
Rolando Panerai - Baritono
Giovanni Pacor - Sovrintendente Teatro Carlo Felice di Genova
Angelo Gabrielli - Agente lirico Stage DoorMaestri Collaboratori: Paolo Andreoli e Guglielmo Pianigiani
Segreteria Elisabetta GiannettiDirezione Artistica Monica Faralli

Informazioni:
Tel: 0578749796-057874850
Fax: 0578749798
Email: iscrizioni.concorsofranci@comune.pienza.si.it
Sito web: http://www.operapienza.it http://www.cantarelopera.com/farsi-conoscere/concorsi-p.php?id=429