lunedì 30 maggio 2011

Mattia Petrilli, flauto

Nato nel 1984, si è diplomato giovanissimo presso il Conservatorio G. Verdi di Como. Successivamente si è perfezionato con János Bálint presso l'Hochschule für Musik di Detmold, e con Jacques Zoon presso il Conservatorio Superiore di Ginevra, ottenendo il prestigioso "Diplome de Soliste". Si è perfezionato anche con Emmanuel Pahud e Aurele Nicolet.
Dal 2005 e' membro dell'Orchestra Mozart di Claudio Abbado, che lo ha chiamato a ricoprire anche il ruolo di primo flauto nella Gustav Mahler Jugendorchester e a suonare con la Lucerne Festival Orchestra.
E' Primo Flauto dell'Orchestra Symphonica d'Italia (ex Toscanini), diretta da Lorin Maazel, e collabora con le migliori orchestre europee: la London Philharmonic Orchestra, i Bamberger Symphoniker, la BBC National Orchestra of Wales, l'Hungarian Philharmonic State Orchestra, l'Orchestra Sinfonica di Tenerife, l'Orchestra da Camera di Mantova.
Si esibisce da solista con l'Orchestra Sinfonica Verdi di Milano, la Detmolder Kammerorchester e l'Orchestra Rumena di Stato "R.Valcea".
Intensa l'attività cameristica: nel 2001 ha esordito con l'Überbrettl-Ensemble, ha formato un duo con il pianista Pierpaolo Maurizzi e il clavicembalista Luca Quintavalle, e nel 2005 ha fondato il quintetto a fiati Papageno insieme a musicisti incontrati in Orchestra Mozart e Gmjo.
Accanto all'attivita' artistica, partecipa attivamente a progetti sociali e di musico-terapia, come il Progetto Tamino a Bologna, Al Kamandjati e la Human Rights Orchestra.

Elisa Triulzi, pianoforte

Diplomatasi in pianoforte presso il Conservatorio "G. Cantelli " di Novara nella classe della Prof. G. Buratti. Consegue nel 2006 con il massimo dei voti e la lode il diploma accademico di II livello in pratica dell ´accompagnamento al pianoforte e collaborazione teatrale, studiando con i maestri S. Giannini e G. Sogno.
Si è successivamente perfezionata al laboratorio lirico "spazio musica" di Orvieto con il maestro L. di Bella e all´Academia nazionale di Santa Cecilia in Roma con maestro R. Kettelson nell´ambito del progetto "Opera Studio 2006".
Dal 2007 al 2008 collabora con il Teatro Coccia di Novara, dove ha participato a numerosi allestimenti lirici. È pianista accompagnatore presso il conservatorio G. Rossini di Pesaro e svolge intensa attività concertistica con numerosi recitals di musica vocale da camera.

Serena Rubini, soprano

Nata a Torino, intraprende sin da piccola gli studi musicali. Si diploma nel 2006 alla "civica scuola di Liuteria" e nello stesso anno viene ammessa al Conservatorio di Novara, dove attualmente studia canto lirico sotto la guida della maestra Silvana Manga.
Nell´ottobre del 2008 si esibisce al Piccolo del Regio di Torino in occasione del festival Puppet&Music.

Fabio Napoletano, pianoforte

Nato nel 1985 si è diplomato in pianoforte nel 2005 con il massimo dei voti sotto la guida del M° Daniela Ghigino presso il Conservatorio “G. Verdi” di Milano, dove attualmente frequenta il corso superiore di composizione con il M° Gianni Possio. Sin da giovanissimo ha svolto attività concertistica sia come solista che in formazione da camera, collaborando anche con cantanti nel campo della liederistica. Il suo repertorio spazia da Bach ai contemporanei con una passione preferenziale per i classici e i romantici. Ha frequentato una masterclass tenuta dal M° Paul Badura-Skoda presso il Conservatorio di Milano. All’attività esecutiva affianca quella didattica.
http://concertodautunno.blogspot.com/2011/05/20110529-fabio-napoletano-al-teatro.html

venerdì 27 maggio 2011

Seconda edizione della Masterclass di tecnica vocale con Mariella Devia.

L'Accademia musicale Jacopo Foroni di Valeggio sul Mincio (VR), diretta da Stefania Bonfadelli ospita per il secondo anno consecutivo la grande Mariella Devia che terrà un corso di tecnica vocale dal 26 al 31 agosto.
Dal 5 al 10 agosto l'Accademia ospiterà una master class di Elena Obrastzova e dal 14 al 21 luglio un laboratorio su L'Elisir d'amore tenuto da Stefania Bonfadelli-Bruno De Simone e Giuliano Carella.
Alla fine di ogni corso si terrà un concerto conclusivo.
Tutte le informazioni sono disponibili sul sito:
www.accademiaforoni.com

Fausto Caporali, organo

Si è diplomato in Organo e Composizione organistica al Conservatorio “G. Verdi” di Milano con G. Spinelli e ha conseguito il titolo di maestro in Canto gregoriano al Pontificio Istituto Ambrosiano di Musica Sacra. Ha partecipato ai corsi di perfezionamento di H. Vogel, A. Isoir, E. Kooiman, L. Rogg, M. C. Alain e G. Parodi. Ha studiato con D. Roth e ha frequentato i corsi di improvvisazione di N. Hakim. Si è classificato secondo al Concorso di improvvisazione organistica di Biarritz (1995 e 1997) ed è stato semifinalista al Concorso internazionale di improvvisazione di Haarlem (1996). Svolge attività concertistica come solista e come accompagnatore di gruppi vocali e strumentali. Ha tenuto concerti in Germania, Francia, Svizzera, Inghilterra, Spagna, Lituania e svolge corsi di improvvisazione per conto di varie istituzioni (PIAMS Milano, ASCOM Piemonte, ESMUC Barcellona, Associazione Italiana Organisti di Chiesa). Ha inciso per Prominence, Syrius, MV e Fugatto. Come compositore ha ottenuto un terzo premio al Concorso AGIMUS di Varenna nel 1996 ed è autore di diverse cantate su testi sacri, di musica strumentale e cameristica eseguita con successo di pubblico e di critica. Ha pubblicato L’improvvisazione organistica - Un metodo teorico e pratico, Propedeutica all’improvvisazione organistica, L’accompagnamento del canto liturgico, Il dialogo perpetuo - L’opera per organo di Olivier Messiaen; è autore di saggi e monografie e ha curato l’edizione di musiche inedite di Giuseppe Gonelli, Giacomo Arighi, Pietro Chiarini, Saverio Galli, Andrea Calamani, Ruggero Manna. È titolare della cattedra di Organo complementare e Canto gregoriano presso il Conservatorio di Torino e del grande organo della cattedrale di Cremona.

sabato 21 maggio 2011

AUDIZIONI per la IV Stagione Lirica del Teatro Don Bosco di Cinecittà

sabato 18 giugno 2011_06_18 alle ore 9.00
domenica 19 giugno 2011_06_19 alle ore 17.00
AUDIZIONI per la IV Stagione Lirica del Teatro Don Bosco di Cinecittà
Il cartellone della prossima stagione 2011-2012 prevede i seguenti titoli: Don Giovanni, Cenerentola, Falstaff, Carmen e Pagliacci.
Chi fosse interessato a farsi ascoltare per essere convocato nei cast invii mail all'indirizzo info@alfamc.it con indicati: nome, cognome, registro opera , ruolo/i
Curriculum con indicati esclusivamente i ruoli debuttaTi dove, direttore (se opere al pianoforte specificarlo, indicando il pianista esecutore), regista.
In funzione delle richieste ricevute verrà stilata una lista di accettati e un calendario con gli appuntamenti in modo da non far perdere tempo a nessuno.
Le singole audizioni avranno generalmente una durata non inferiore ai 30 minuti, il che vuol dire che verranno ascoltate non solo le arie dei ruoli, ma soprattutto le parti d'insieme, recitativi etc...
Per ogni informazione potete contattare il numero 334-9516109 e chiedere di Alessio.

domenica 15 maggio 2011

Giorgio Tabacco, clavicembalo

Clavicembalista e fortepianista, dopo aver ottenuto il diploma di pianoforte presso il Conservatorio di Genova, si è dedicato interamente al clavicembalo e alla musica antica frequentando i corsi tenuti al Conservatorio di Piacenza da Achille Berruti e conseguendo il relativo diploma. Da quel momento ha seguito numerosi corsi in Italia e all’estero sotto la guida di Bob van Asperen e Kenneth Gilbert, dal quale ha ottenuto il diploma di merito presso l’Accademia Chigiana di Siena. Successivamente è entrato a far parte dei corsi superiori della classe di Christiane Jaccottet presso il Conservatorio di Ginevra ottenendo il Prix de Virtuosité. La sua attività concertistica è molto intensa e lo vede impegnato sia come solista che in gruppi cameristici fra cui spicca l’Ensemble L’Astrée da lui fondato nel 1991. Si è esibito in Italia e all’estero come solista e con l’Astrée, ospite di importanti associazioni e festival quali: l’Unione Musicale, Settembre Musica, Piccolo Regio e Auditorium del Lingotto di Torino, l’Oratorio del Gonfalone e la Galleria Doria Pamphyli di Roma, Musica e Poesia a San Maurizio di Milano, l’Associazione Clavicembalistica Bolognese, l’Autunno Musicale di Como, il Festival di Musica Antica di Urbino, gli Amici della Musica di Perugia, l’Auditorium Nacional de Musica di Madrid, il Festival di Musica Antica di Strasburgo, il Festival di Musica Antica di Versailles, il Festival di Hagen, la Santa Cecilia’s Hall di Edimburgo, la Salle Paderewski e l’Orchestre de Chambre di Losanna, il Conservatorio di Ginevra, la Società di Musica Antica di Boston, la New York University e la Frick Collection di New York, il Teatro Coliseo di Buenos Aires, il Festival di Potsdam-Sans Soucis, l’Innsbruck Festwochen. Molto attento al recupero degli autori piemontesi del Seicento e del Settecento, ha realizzato una serie di importanti progetti concertistici e discografici dedicati ad autori attivi presso la corte di Torino e ad autori le cui musiche sono conservate in Piemonte.
Fra questi progetti va menzionato quello dedicato al compositore e violinista torinese Gaetano Pugnani, di cui ha inciso con L’Astrée una ricca raccolta di musiche contenute in tre CD. Nell’ambito del progetto internazionale Vivaldi Edition, che prevede l’incisione discografica di tutti i manoscritti vivaldiani conservati presso la Biblioteca Nazionale di Torino, ha realizzato con la casa francese Naive- Opus 111 alcune incisioni dedicate ai concerti e alle cantate da camera di Antonio Vivaldi, in collaborazione con solisti quali Gemma Bertagnolli e Laura Polverelli. Con Opus 111 ha inciso inoltre alcuni quartetti per cembalo concertante e archi del compositore piemontese Felice Giardini e alcuni quintetti del compositore napoletano Tommaso Giordani. Da alcuni anni ha stretto un intenso legame di collaborazione con la rivista Amadeus, per la quale ha registrato con il violinista Francesco D’Orazio le sonate di Bach per violino e clavicembalo, quelle di Haendel per violino e basso continuo e alcuni trii di Haydn per violino, fortepiano e violoncello. Nel corso del 2009 ha inciso ancora per Amadeus, i concerti di Bach per due clavicembali e archi, in collaborazione con la clavicembalista Mariangiola Martello, con cui ha stretto un sodalizio artistico mirato all’esecuzione del ricco repertorio per duo di clavicembali e per duo clavicembalo e fortepiano. Possiede la copia di un clavicembalo Taskin della seconda metà del settecento e la copia di un clavicembalo Ruckers di fine seicento, entrambe realizzate da Michael Johnson e ha recentemente acquisito la copia di un fortepiano Anton Walter (Vienna,1805) realizzata da Paul Mc Nulty.
Dal 1994 è direttore artistico dell’Academia Montis Regalis, orchestra barocca e classica con strumenti originali fra la più accreditate a livello internazionale e del Festival Armoniche Fantasie, rassegna concertistica dedicata alla musica antica che si tiene ogni anno in Piemonte.
È titolare della classe di clavicembalo presso il Conservatorio “Giuseppe Verdi” di Torino.
Nella foto è con: http://concertodautunno-cur.blogspot.com/search?q=d%27orazio

Marco Testori, violoncello

Nato nel 1970 a Como, inizia giovanissimo lo studio del pianoforte, dell’organo e successivamente del violoncello. Presso il Conservatorio “G. Verdi” di Milano consegue nel 1991 il diploma in organo e composizione organistica e nel 1993 il diploma in violoncello.
Diplomato in violoncello sotto la guida di P. Beschi presso il conservatorio “G. Verdi” di Milano. 
Dopo aver seguito corsi di perfezionamento con J. Goritzky, M. Flaksmann ed E. Bronzi intraprende l’approfondimento della musica antica studiando presso la “Schola Cantorum Basilensis” con C. Coin.Inizia la sua collaborazione con diversi gruppi tra cui La venexiana, Orquesta Barroca de Sevilla, Al Ayre Espanol, Ensemble Arcadia Basel, Ensemble Baroque de Limoges, Cappella S. Petronio, Ensemble Arte-Musica, I Virtuosi delle Muse, Atalanta Fugiens, La tempesta con i quali incide musiche di B. Marcello, A. Bononcini, C. Monteverdi, A.  Scarlatti, A.Vivaldi, A.Brioschi, N.Fiorenza per le case discografiche Divox, Sony, Opus 111, Dulcimer, Naxos, Naïve, Amadeus e Stradivarius. Partecipa inoltre a produzioni cameristiche di enti quali Milano Classica, A.S.L.I.C.O., I Pomeriggi Musicali. Dal 1994 al 2004 è stato primo violoncello dell’ensemble il Giardino Armonico con il quale ha partecipato ai maggiori festival internazionali (Musica e Poesia a San Maurizio – Milano; Styriarte Festival – Graz; Festival di Pentecoste – Salisburgo; Osterklang –Vienna; Schleswig-Holstein Musik Festival; Rheingau Festival; Settimane Musicali Internazionali – Lucerna; Festival de Musique – Montreux-Vevey) e si è esibito nelle sale più importanti del mondo (Teatro San Carlo – Napoli; Concertgebouw – Amsterdam; Wigmore Hall – Londra; Musikverein – Vienna;  Konzerthaus – Vienna; Théâtre des Champs-Elysées – Parigi; Tonhalle – Zurigo; Alte Oper – Francoforte; Staatsoper unter den Linden – Berlino; Auditorio Nacional – Madrid; Auditorium P. Casals – Tokio; Teatro Colon - Buenos Aires; Carnegie Hall - New York; Sydney Opera House). 
Con il Giardino Armonico ha inciso in esclusiva per Teldec.È primo violoncello del gruppo svizzero I Barocchisti ed è attivo anche in campo corale in qualità di compositore e direttore del coro Convivia Musica.La sua attività cameristica spazia dal duo (violoncello-arpa, violoncello-fortepiano) alle formazioni di trio e quartetto in collaborazione con specialisti nella prassi esecutiva antica. 
È componente dell’ensemble Concert sans Orchestre che si dedica al repertorio di musica da camera e alle trascrizioni d’autore eseguite su strumenti originali.Collabora da diversi anni con il pianista Pierre Goy seguendo il comune interesse per la ricerca delle possibilità espressive e timbriche degli strumenti storici.
Ha registrato inoltre per la Radiotelevisione Italiana, RTSI, Bravo TV Canada, Antenne 2 France.

giovedì 12 maggio 2011

Anna Maria Cigolli, pianoforte

Anna Maria Cigoli, nata a Milano, ha dimostrato in tenerissima età di possedere già un incredibile bagaglio musicale ed una straordinaria conoscenza dell’armonia, insieme ad una istintiva manualità strumentale, doti che le permisero di debuttare in pubblico, in un”Recital” interamente suo, all’età di tre anni, e come solista con l’Orchestra del “Ospite d'onore” ANNA MARIA CIGOLI pianoforteConservatorio di Milano all’età di otto anni (Concerto n. 1 in sol minore di Mendelssohn). Definita da tutti i suoi Maestri “allieva prodigio“e”...il fenomeno più interessante del pianismo italiano degli anni ‘60 - ‘70”, venne successivamente considerata “una possibile nuova Pollini” e oggi, nella sua più completa maturità e consapevolezza d’interprete, viene riconosciuta da pubblico e critica come “...l’erede di Clara Wieck”. Anna Maria Cigoli ha svolto i suoi studi di formazione pianistica e musicale al Conservatorio G. Verdi di Milano, dove è stata allieva di illustri Maestri quali Sergio Marzorati, Enzo Calace e Marcella Chesi Barblan per il pianoforte, Bruno Bettinelli per la composizione, Marina Mauriello per il clavicembalo, Cesare Ferraresi e Paolo Borciani (Quartetto Italiano) per la Musica da camera, Salvatore Quasimodo ed Enzio Cetrangolo per gli studi classici. Si è diplomata all’età di quattordici anni in pianoforte e, subito dopo, in composizione e clavicembalo, sempre con il massimo dei voti, la lode e la menzione d’onore. Ancora adolescente ha lasciato l’Italia per conoscere le più importanti realtà musicali Internazionali e studiare con i grandi Concertisti che hanno condiviso le sue vittorie e le sue sempre più crescenti affermazioni: Nikita Magaloff (Conservatorio di Ginevra), Geza Anda (Mozarteum di Salisburgo), Carlo Zecchi (S.Cecilia – Roma),R.Serkin, A.Rubistein, M.Horsowsky, E.Gilels, Y.Menuhin, M.Rostropovic, ecc. Giovanissima, nella fascia di età tra i tredici e i diciassette anni, ha ottenuto primi premi in importanti Competizioni: “Città di Treviso”, “Viotti” a Vercelli, “Pozzoli” a Seregno, “Busoni” a Bolzano, “Scriabine” a Oslo, “Tribune Internationale des Jeunes Interpretes” a Parigi (UNESCO). Subito dopo la vittoria parigina è stata invitata al MIDEM Classique di Cannes e al Teatro di Montecarlo dove, insieme a Rostropovic, ha tenuto un Concerto di Gala con l’Orchestra del Teatro diretta da Okko Kamu, alla presenza dei Reali del Principato di Monaco. Finalista allo “Chopin” di Varsavia, ma purtroppo costretta da una grave malattia virale ad abbandonare l’ultima prova per rientrare in Italia, è stata successivamente invitata dalla Filarmonica di Varsavia per una tournèe di trentacinque concerti nelle Sedi più importanti della Polonia ottenendo un entusiastico successo di pubblico e di critica. Negli anni ‘70 la pianista ha iniziato la sua grande carriera Internazionale che l’ha vista protagonista di migliaia di concerti nelle Sale e nei Teatri più famosi del mondo, come Solista, accompagnata da prestigiose Orchestre, ed anche in Formazioni Cameristiche con illustri Musicisti (Accardo, Dindo, Zagnoni, Bianchi, Solisti della Scala, Solisti di Salisburgo, ecc.). Ha fatto tournèe in Russia e Paesi dell’Est, America, Cina (Festival mondiale di Hong - Kong), e in tutta Europa, con l’Academy of St.Martin in the Fields, diretta da Sir Neville Marinner, con i Virtuosi di Mosca diretti da Vladimir Spivakov, con l’Orchestra da camera Australiana e con l’Orchestra del Teatro alla Scala. Per i suoi eccezionali meriti artistici le sono stati conferiti i massimi riconoscimenti Nazionali ed Internazionali: “Premio Personalità d’Italia”, “Diapason d’oro”, “The Number One”, “The Red Carpets”. Tra le sue registrazioni più recenti ricordiamo la serie di cinque cd prodotti dalla “Deutsche Grammophon” - “Polygram K.K.”(made in Japan), comprendenti Concerti per piano e orchestra di Compositori Internazionali viventi, registrati in Vienna (Teldec Studio), con la “Vienna Festival Orchestra”, diretta da Nir Kabaretti. Successivamente l’Artista ha prodotto in Italia un cd di musica da camera (Schubert - Schumann) con i “Solisti della Scala”, ed un cofanetto di tre cd come solista, che raccontano attraverso la Musica, la Letteratura e la Filosofia, le tre fasi del percorso terreno dell’Umanità, nell’eterna ricerca dell’Essere:il Viaggio- Meditazione- l’Ascesa. Tra i suoi concerti più recenti ricordiamo l’indimenticabile esecuzione delle “Variazioni Goldberg” di Bach, dei Concerti in la minore di Clara Wieck e di Robert Schumann, del Secondo Concerto di Rachmaninoff che, come ogni sua esecuzione, sono diventati veri e propri Eventi. Anna Maria Cigoli è docente della Cattedra di Pianoforte Principale al Conservatorio G. Verdi di Torino e della Cattedra di Alto Perfezionamento e Virtuositè all’Accademia Superiore di Musica “L. Perosi” di Biella. Nel 1994 ha fondato e diretto a Lenno (lago di Como) l’Accademia Musicale “N. Magaloff ”, in onore e memoria del suo” grandissimo Maestro di Musica e di Vita”.

Concorso Spiros Argiris

XII edizione del “Premio Spiros Argiris 2011”
Concorso Internazionale per giovani cantanti lirici.
The 12nd edition of the
Spiros Argiris - City of Sarzana Award
International competition for young opera singers.
PREMI 20.000 euro di monte premi alla dodicesima edizione dello Concorso Spiros Argiris!
1° Premio: euro 8.000,00
2° premio: euro 4.000,00
3° premio: euro 2.000,00

Borse di studio … per un totale di 5.500 euro

Premio “Vota la voce”
Il pubblico presente in sala, alla serata finale, attribuirà il premio “Vota la voce” (Euro 500,00).

Premio Speciale Opera di Sofia
Sarà programmato un evento al National Sofia Opera

Premio Speciale Teatro Carlo Felice di Genova
Partecipazione ad una produzione dell’opera studio nella stagione 2012

Premio Comitato Promotore Celebrazioni Andrea Bianchi da Sarzana nel 400° anniversario della pubblicazione delle opere (1611-2011)
La Commissione sceglierà delle voci idonee al Repertorio Barocco per un Concerto Celebrativo organizzato dal Comitato Celebrazioni Andrea Bianchi da Sarzana.

PER MAGGIORI INFORMAZIONI:

ESTATE 2011: STAGE INTERNAZIONALE DI DANZA

La 13° edizione dello stage internazionale di danza
 è in programma a Livorno dal 4 al 16 luglio 2011.Maestri da tutto il mondo, una esperienza unica, non il solito stage. info: www.dancenews.it 

L'INTERNATO: , ALBERGO SUL MARE E CON PISCINA,

ASSISTENZA 24 ORE, SERVIZIO NAVETTA.
1° settimana 4-9 luglio 2011
 TECNICA CLASSICA con:
OLGA EVREINOFF(BELGIO)HET NATIONAL BALLET / ROYAL BALLETGIA’ ASSISTENTE DI BARISHNIKOV ALL’AMERICAN BALLET
 TECNICA CUNNINGHAM con:

 SAMUEL WUERSTEN (SVIZZERA) DIRETTORE CODARTS DI ROTTERDAM DIRETTORE DELL' HOLLAND DANCE FESTIVAL

LABORATORIO COREOGRAFICO REPERTORIO ANGELIN PRELJOCAJ con:



NAOMI PERLOV (ISRAELE)ASSISTENTE ANGELIN PRELJOCAJ 

CO-DIRETTORE ARTISTICO DEL BATSHEVA ENSEMBLE




 2° settimana 11-16 luglio
 TECNICA CLASSICA con:
                                                                               
 JAN BROECKX (GERMANIA)DIRETTORE DELL'ACCADEMIA DI MONACO DI BAVIERA

LABORATORIO COREOGRAFICO

REPERTORIO KYLIAN  con:

 SHIRLEY ESSEBOOM (OLANDA)NEDERLANDS DANS THEATER 
TECNICA CUNNINGHAM con:

ANTIEN VAN MIERLO (OLANDA) CODARTS/ROTTERDAM DANCE ACADEMY
 inf: A.E.D. Associazione Europea Danza Tel 0586-410825 Fax 0586-343111 aed@dancenews.it
sponsor tecnico: www.dinamicaballet.com

mercoledì 11 maggio 2011

Roberto Giordano, pianoforte

Nato a Tropea nel 1981, Roberto Giordano inizia gli studi di pianoforte con Angela Masneri. A quattordici anni è il più giovane pianista a essere ammesso all’Ecole Normale de Musique «A. Cortot» di Parigi, nella classe di Marcella Crudeli. Qui, tra il 1995 e il 1999 ottiene tutti i diplomi del corso di studi di «Execution pianistique» sempre con l’unanimità e le felicitazioni della giuria.
Sempre nel 1999, a diciotto anni, si diploma anche al Conservatorio «G.Rossini» di Pesaro con il massimo dei voti, la lode e la menzione d’onore.
In seguito è allievo di Leonid Margarius e Piero Rattalino all’Accademia Pianistica «Incontri col maestro» di Imola, dove consegue il diploma con il titolo onorifico di MASTER.
Fin dalla più giovane età è vincitore di numerosi concorsi e di riconoscimenti speciali di rilievo internazionale. Nel 2003 a Bruxelles, il suo quarto premio al “Concours Musical International Reine Elisabeth de Belgique”, considerato uno dei più importanti concorsi pianistici nel mondo, lo rivela all’attenzione della critica internazionale e delle maggiori istituzioni concertistiche del mondo.
Tra le sale e gli enti concertistici che hanno ospitato si ricordano solo trai più importanti: Teatro alla Scala di Milano, Palais Des Beaux Arts di Bruxelles, Teatro dell’Hermitage di S.Pietroburgo, Minato Mirai Hall di Yokohama, Konzerthaus di Berlino, Mozarteum di Salisburgo, Forbidden City Concert Hall di Pechino, Philharmonia di Wrocław in Polonia, Stadt Oper di Francoforte, Teatro Olimpico di Vicenza, Salle Cortot di Parigi, Theater an der Wien di Vienna, Teatro dal Verme di Milano, Auditorio di Lèon in Spagna, Teatro Fraschini di Pavia, Salle Philarmonique di Liegi, Accademia Filarmonica Romana, Istanbul Music Festival, Musical Olympus International Festival di S.Pietroburgo, Festival MiTo, Festival de Wallonie, Festival Van Vlaanderen, Asia Performing Arts Festival in Corea del Sud, Settimane Musicali di Stresa, Europalia, “Genova 2004”, Pomeriggi Musicali Milano, Festival di Ravello, BFCM di Brooklyn a New York, Lille Piano Festival in Francia e ancora altri in Inghilterra, Lussemburgo e Svizzera.
È stato solista anche con importanti orchestre quali l’Orchestre National de Belgique, Orchestre Philarmonique de Liège, Orchestre National de Lille (Francia), Camerata di San Pietroburgo, Filarmonica Marchigiana, Orchestra di Padova e Veneto, Orchestra Filarmonica di Bucarest, Orchestra Sinfonica di Aix-la-Chapelle, Orchestra dei Pomeriggi Musicali di Milano, Gwangjiu Symphony Orchestra (Corea).
La sua esperienza artistica è stata arricchita da importanti collaborazioni in sede cameristica con altri eminenti musicisti quali il violinista Feng Ning, il baritono Leo Nucci e da direttori d’orchestra quali Gilbert Varga, Pavel Kogan, Paul Mann, Anton Nanut, Jean Pierre Haeck, Marcus Bosch e Hansjöerg Schellenberger.
Suona regolarmente con il basso-baritono Josè Van Dam.
A Imola, viene particolarmente apprezzato da Vladimir Ashkenazy, nell’esecuzione integrale dei dodici studi op. 25 di Chopin.
Il regista Gerard Corbiau (Premio Oscar e Golden Globe per il film “Farinelli”) ha girato uno speciale-biografia su Roberto Giordano, dal titolo “Roberto Giordano d’un monde à l’autre”. Il film è stato trasmesso dalle maggiori emittenti culturali d’Europa, Russia, Australia e Canada.
Nel novembre 2004 il canale satellitare Classica Japan gli ha dedicato il programma “The pianist of the week”.
Numerose sono le registrazioni televisive e radiofoniche per la RTBF. Con la radio e televisione belga ha inoltre collaborato molte volte in qualità di ospite opinionista.
Nel 2006 la Domovideo realizza un DVD (per la collana Pianissimo Collection) trasmesso sul canale SKY Classica.
La discografia comprende cinque CD, pubblicati dalle etichette Cyprès e La Bottega Discantica. Le sue esecuzioni sono registrate e trasmesse regolarmente da RTBF e VRT, Radio belga, RAI, Radiouno, Radiotre, MEDIASET, ABC (Australia), FRANCE 3, CCTV (Cina), Radio Vaticana, Bel-RTL e Radio del Lussemburgo.
Dopo la nomina di artista di chiara fama da parte del Governo belga, affianca alla carriera concertistica anche la docenza di pianoforte principale presso l’Institut Supérieur de Musique et Pédagogie di Namur.

martedì 10 maggio 2011

Collegium Vocale di Crema

Il Collegium Vocale di Crema nasce, come coro, nel 1994 per volontà del suo direttore Giampiero Innocente. Dopo anni di attività polifonica, culminata nel 2000 con l’incisione della colonna sonora di un film per la Televisione Svizzera (RSI), nel 2003 è iniziato il recupero di partiture di musica tedesca del XIX secolo rimaste ineseguite: questo lavoro di ricerca ha portato all’incisione di due CD dedicati alla figura di Robert Führer nel 2004 e 2008. Questa scelta musicale coincide con la fondazione dell’orchestra, costituita da giovani strumentisti (professionisti e non) provenienti da diverse città della Lombardia. Nel marzo del 2005 la Radio Vaticana ha dedicato un intero programma all’ensemble cremasco. Nel giugno 2005 il Collegium Vocale ha avviato la tradizione di ospitalità di cori di area anglosassone con il coro del Royal Holloway dell’Università di Londra, l’Ensemble Gombert Melbourne (2006), il Robinson College Cambridge (2007), il Pembroke-Brasenose College Oxford (2009), Somerville College Oxford (2010), King’s College London (2011). Dal 2005 al 2008 il Collegium è stato protagonista della rassegna “Corona dell’Avvento”, promossa dal Comune di Milano, con tre esecuzioni nella Basilica di San Marco. Nel 2006 il Collegium Vocale di Crema ha eseguito la Messa KV 259 di Mozart nella Karlskirche di Vienna, nell’ambito dell’anno mozartiano e l’anno seguente ha tenuto un tour di tre concerti a Cambridge, Inghilterra. Nell’ottobre 2010 (per la seconda volta dopo il 2007) il gruppo cremasco ha tenuto un’esecuzione nel Duomo di Bressanone.
Nell'autunno 2011 sono stati eseguiti i Vespri K339 di Mozart: uno di questi concerti è stato organizzato dalla Diocesi di Crema per i lavori di restauro della Cattedrale.
L’attuale organico è di circa 70 persone divise in coro e orchestra.

Francesco Panico, tromba

Nato nel 1983, si diploma in tromba nel 2004 presso il Conservatorio di Musica “E.R. Duni” di Matera con il M° Nicola Ferri, nel 2007 presso lo stesso Conservatorio consegue il diploma di II Livello in discipline Musicali, nel 2009 consegue presso il liceo musicale "G.Paesiello" di Taranto il secondo livello abilitante per l'insegnamento dello strumento. Attualmente ricopre la carica di docente di tromba presso l'Istituto Comprensivo di Bariano (Bg). Si è perfezionato con i maestri Mauro Maur (Orchestra del Teatro dell’Opera di Roma),Charles Geyer (Northwestern University di Chicago), Andy Crowley (Royal College of Musica e Welsh College of Music e Drama di Londra), Marco Braito (Orchestra Sinfonica della Rai di Torino), Roberto Rivellini (Orchestra Sinfonica della Rai di Torino), Marco Pierobon (Gomalan Brass), Ermanno Ottaviani (Orchestra di Santa Cecilia), Nicola Santochirico (Istituto G.Paeisiello di Taranto). Ha al suo attivo una notevole attività concertistica sia in formazioni cameristiche che orchestrali, collaborando assiduamente con: Fondazione orchestra Sinfonica Lucana delle Province di Matera e Potenza, Scuola di Musica L.A.M.S. di Matera, Orchestra Internazionale d’Italia, Orchestra del Teatro Petruzzelli, Orchestra Filarmonica di Verona, Orchestra della Provincia di Catanzaro, Laborintus Chamber Orchestra, Orchestra Filarmonica Emiliana, Orchestra Sinfonica della Provincia di Bari, Orchestra della Società dei Concerti di Bari, Orchestra di Puglia e Basilicata, Orchestra della Magna Grecia, Orchestra di Valle Camonica, Orchestra del Collegium Vocale di Crema. Ha suonato sotto la guida di illustri direttori tra cui Renato Palumbo, Donato Renzetti, Dimitri Jurowsi, Michele Marvulli, Corrado Rovaris, Bundit Ungrangsee, Arnold Bosman, Alan Curtis, Filippo Maria Bressan, Michele Carulli, Marzio Conti, Fabio Mastrangelo, Maurizio Benini, Paolo Arrivabeni, Nicola Samale, Carlo Palleschi, Andrè Bernard, Ravil Martinov, Stefan Anton Reck, partecipando a rassegne e festival in Italia e all’estero.

Anna La Fontaine, soprano

Nata in Austria, il soprano Anna la Fontaine, terminato il liceo musicale a Salisburgo, si è dedicata al canto classico, che ha studiato con Simon Schouten nei Paesi Bassi. Ha inoltre studiato al Conservatorio di Utrecht ed è stata allieva di Sabine Lechenmayr a Monaco di Baviera e Tessa Lamberts ad Amsterdam. Ha completato gli studi di canto con Tom Krause, Eva Mei, Luba Organosova e Jeremy Ovenden. Anna la Fontaine ha iniziato la propria attività lirica e concertistica come membro del "Arnold Schoenberg Chor", in una produzione del "Die Fledermaus" di J. Strauss al Festival di Salisburgo sotto la direzione di Marc Minkowski e in collaborazione con l'Ensemble Lyrique guidato da Simon Schouten, cui sono seguiti concerti e registrazioni di CD in Austria, Germania, Italia e Paesi Bassi. Al Pax 2005 Festival di Augsburg ha debuttato come solista nel settore della musica-teatro "Garten Eden" sotto la direzione di Andrey Reshetin e il suo debutto operistico è avvenuto con il personaggio di Axinia nella prima mondiale nell’opera “Boris Goudenow (1710)” di J. Mattheson, andata in scienza con successo ad Amburgo, San Pietroburgo e Mosca. Come cantante solista le esecuzioni di Anna La Fontaine includono opere di Fauré, Blackford, Gounod, Bach, Haendel, Pergolesi, Monteverdi, Purcell, Vivaldi e Mendelssohn. Il suo repertorio operistico si estende da Ilia e Idamante in Idomeneo, Susanna, Cherubino e Barbarina nelle Le Nozze di Figaro e Zerlina nel Don Giovanni, Belinda e Dido in Dido and Aeneas di Purcell. Nel 2008 è stata un sostituto per il ruolo di Ilia, Idamante e Elettra nella produzione della Styriarte di Idomeneo sotto la direzione di Nikolaus Harnoncourt. Nella stagione 2008/09 si è esibita come Hanne nelle “Stagioni” di Haydn e nella “Passione secondo Matteo” di Bach. Al festival Styriarte 2009 di Graz ha interpretato la parte dell'Angelo nell’oratorio “Jephte” di Haendel sotto la direzione di Nikolaus Harnoncourt. Nel febbraio 2010 ha tenuto un tour di concerti in Alto Adige con l’Orchestra giovanile dell’Alto Adige diretta da Stephen Lloyd. È fondatrice della rassegna “ConcertArte” a Crema. Recentemente ha formato un duo con il pianista russo Anait Karpova.

Gabriele Palomba, tiorba

Si è diplomato in liuto con il massimo dei voti presso la Civica Scuola di Milano sotto la guida di Paul Beier. Ha seguito corsi di perfezionamento con Pat O'Brian, Chris Wilson, Anthony Bailes e per la musica d'insieme con James Christensen.
Svolge attività concertistica come solista e continuista in Italia e all’estero suonando nei più importanti festival europei e teatri, tra cui Teatro Alla Scala di Milano, San Carlo di Napoli, Teatro Nacional de Madrid, Konzerthaus di Berlino. Ha collaborato con l'Ensemble Galilei, Ensemble Concerto, La Venexiana, Cappella della Pietà dei Turchini, La Risonanza, Ensemble Aurora e altre formazioni italiane, affrontando repertori che vanno dal madrigale cinquecentesco fino alla cantata barocca. Ha effettuato registrazioni per Stradivarius, Glossa, Dynamic, Simphonia, Capriccio. Per la casa discografica E Lucevan Le Stelle Record ha inciso con Emanuela Galli e Franco Pavan un importante progetto legato alla musica rinascimentale per liuto che ha visto la pubblicazione delle opere di G.A. Terzi dal titolo Liquide Perle a cui ha fatto seguito il cd Languir me fault che presenta invece un panorama sulla produzione dei più importanti polifonisti del primo Cinquecento (entrambi segnalati come “Disco del mese” dalla rivista Amadeus). Il lavoro è proseguito con la pubblicazione, in occasione del cinquecentenario della stampa di Petrucci (2007), di un CD interamente dedicato alla prima stampa di musica per liuto di Spinacino e come solista, nel 2008, di una monografia su Giovanni Maria da Crema (Libro I° 1546).

Emanuela Galli, soprano

Nata a Milano e si è diplomata in canto al Conservatorio di Musica di Mantova. Nonostante gli studi tradizionali, l’amore per la liederistica, la curiosità per ogni strada percorribile dalla voce, rivolge da subito una particolare dedizione al repertorio barocco, all’appassionante interpretazione degli infiniti manoscritti.
Lungo il cammino ha avuto il piacere di lavorare con vari maestri, tra cui: O. Dantone, A. Florio, F. Bonizzoni, G. Leonhardt, M. Mencoboni, E. Gatti, J. Tubery, D. Fasolis, G. Garrido, C. Cavina. Ha collaborato con vari gruppi musicali tra cui: Accademia Bizantina, la Cappella della Pietà dei Turchini, Ensemble Elyma, La Risonanza, La Venexiana, Pian & Forte, Ensemble La Fenice, Piccolo Concerto Wien, Milano Classica, I Sonatori della Gioiosa Marca. È stata ospite dei più importanti festival e teatri italiani ed europei come: Teatro San Carlo di Napoli, Teatro Massimo di Palermo, Teatro La Fenice di Venezia, Santa Cecilia di Roma, Teatro Petruzzelli di Bari, Festival MiTo, Musica e Poesia a San Maurizio e poi ancora a Parma, Modena, Bologna, al Comunale di Ferrara, Cremona, Settimane Musicali di Stresa, Teatro La Zarzuela di Madrid, Barcellona, Santiago de Compostela, Siviglia, Valencia, La Cité de la Musique, Festival International de Beaune, Festival d’Ambronay, La Folle Journée di Nantes, Montpellier, Lione, Lille; è stata inoltre ospite in Olanda e in Belgio, tra cui il Festival di Bruges. Ha incontrato l’opera interpretando: Poppea nell’Incoronazione di Poppea di Monteverdi; Alcina nel Rapimento di Ruggero dall’Isola di Alcina di Caccini sotto la direzione di Gabriel Garrido; Erosmina ne La Finta Cameriera di Latilla; Cupido e Maria Madre ne La Colomba Ferita di Provenzale; Belluccia ne Li Zite’n Galera di Vinci sotto la direzione di Antonio Florio. Negli ultimi tempi è stata ospite di Claudio Abbado al Castello di Venosa per cantare il repertorio di Gesualdo da Venosa; è stata Didone ne La Didone di Cavalli al Concertgebouw di Amsterdam con Gabriel Garrido; ha cantato a Innsbruck lo Stabat Mater di Boccherini, che ha inciso per ORF, accompagnata dal Piccolo Concerto Wien; ha interpretato Mergellina ne L’Uccellatrice di Jommelli, accompagnata dall’orchestra di Milano Classica con Vanni Moretto; Nerea ne La Rosinda di Cavalli a Potsdam con Mike Fentross e La Sfera Armoniosa; Ipermestra di Cavalli al Festival di Utrecht; Susanna nell’oratorio La Susanna di Scarlatti con Enrico Gatti.
Ha registrato numerosi dischi con le case discografiche Opus111, Glossa, Amadeus, Agorà, Stradivarius, E Lucevan Le Stelle. Ha collaborato con RAI3 (Italia), ORF (Austria) e con la RTSI (Svizzera).
Tra i recenti impegmi citiamo: Poppea ne L’Incoronazione di Poppea di Monteverdi in tournée europea con La Venexiana, cui segue una registrazione per Glossa; Theodora nella Theodora di Handel con Alan Curtis; Ercole sul Termodonte in tournée europea e in Giappone con Fabio Biondi ed Europa Galante.

Sergio Merletti, pianoforte, maestro accompagnatore

Si diploma in pianoforte col massimo dei voti e la lode presso il Conservatorio G. Verdi di Torino l'11/10/2005 con Mariaclara Monetti. In seguito ha frequentato il biennio specialistico di pianoforte a indirizzo concertistico con Annamaria Cigoli, laureandosi il 18 ottobre 2008 con il massimo dei voti e la lode. Brillantemente diplomato in direzione d'orchestra 15/06/2009 e composizione 01/10/09.
Nell'anno 2002/2003 ha frequentato il corso per pianisti accompagnatori tenuto dal prof. Vito Maggiolino.
Ha frequentato, come pianista esecutore, le Masterclasses dei Maestri Aldo Ciccolini (2004), Joaquìn Achùcarro (2005) e Jeffrey Swann (2006) a Cesano Maderno (MI)e con Pietro De Maria al conservatorio di Torino (2008)
Ha conseguito il Primo premio Fondazione CRT IV edizione (10/10/2006) fra i migliori diplomati del Piemonte e della Valle d'Aosta in occasione del quale ha eseguito il concerto per pianoforte e orchestra n. 5° op. 73 “Imperatore”di L. V. Beethoven con l'orchestra Sinfonica Giovanile del Piemonte all'auditorium Mozart di Ivrea il 01/03/07.
È vincitore di due borse di studio ministeriali al conservatorio di Torino come pianista accompagnatore 2005/2006 e 2008/2009 ed ha accompagnato al conservatorio di Torino la Master di Eva Mei e di Claudio Desderi alla Nuova Arca nel 2010, con la quale collabora stabilmente.
A Torino ha tenuto concerti al Circolo degli Artisti, al Teatro Monterosa, al Teatro Colosseo, all'Educatorio della Divina Provvidenza per l'associazione Orpheus, al Piccolo Regio al Mazda Palace a S. Pelagia, alla Villa Tesoriera, al Teatro Alfieri, al circolo dei lettori per l' associazione Assamco di cui ha inaugurato la stagione il 4 /10/2008 con un Recital dedicato a Liszt.
Dal 2001 ha accompagnato in concerto tutte le produzioni di Silvana Moyso.
Dal 2003 al 2009 è stato maestro accompagnatore dei seminari estivi al Castello di Cortanze (AT) e ha curato l'allestimento di “La Traviata” “La Vedova Allegra”, “Rigoletto”, “Le nozze di Figaro” e numerose altre prestigiose serate in collaborazione con Mirella Freni.
Ha esordito in duo col sassofonista Maurizio Rosa per “Piemonte in Musica” il 12/11/05 col quale ha dato inizio ad una vasta attività di concerti dove è inoltre esecutore di sue composizioni e arrangiamenti. Ai seminari di Grandola ed Uniti e a Porlezza (CO) dal 2005 al 2008 si è esibito quale pianista solista dedicandosi soprattutto a Liszt e Rachmaninoff conseguendo il diploma di merito “Eccellente con lode e menzione d'onore” dalla concertista Anna Maria Cigoli.
Nel gennaio 2008 ha collaborato quale maestro sostituto, direttore e suggeritore nella preparazione e direzione del coro di voci bianche del Teatro Regio di Torino (Anna).
Il 28 gennaio 2009 all'Alfieri di Torino ha esordito in Duo con la sua preziosa insegnante Annamaria Cigoli con la quale ha al suo attivo numerosi concerti a 2 pianoforti e a 4 mani. Ha ricevuto il Premio talento d'oro 2010 dalla RAI INN.TV il 30/07/2010 per la sua attività di pianista compositore e direttore d'orchestra.

lunedì 2 maggio 2011

Leona Mitchell, soprano

Vincitrice del Grammy Award, è emersa come uno dei soprani più amati e celebrati d'America. 
Miss Mitchell ha trascorso ben 18 stagioni come più importante Soprano Spinto al Metropolitan Opera di New York, dove ha sostenuto molti ruoli drammatici e lirici, come: Aida, Leonora sia in La Forza del Destino che Il Trovatore di Verdi oltre a Manon Lescaut, Boheme, Ballo in maschera, Madama Butterfly, Liù in Turandot, Madame Lidouine da "Dialoghi delle Carmelitane" di F.Poulenc così come Mozart e ruoli haendeliani.
Ha realizzato DVD con I Tre Tenori più famosi del MET: "Ernani" con Luciano Pavarotti, "Turandot" con Placido Domingo e "Carmen" con Josè Carreras.
Ms. Mitchell ha cantato per quattro presidenti degli Stati Uniti: Ronald Reagan, Gerald Ford, Jimmy Carter e Bill Clinton. Ha anche cantato per George Bush padre quando era vicepresidente. Leona ha cantato anche in alcuni dei più prestigiosi teatri del mondo: Berlino, Roma, Caracalla, Vienna, Parigi, Londra, Cile, Buenos Aires, Canada, Messico, Los Angeles, San Francisco, Chicago, Santa Fe, Bordeaux, Marsiglia, Parma e Amburgo per citarne alcuni.
Leona Mitchell ha cantato con le orchestre sinfoniche più importanti del mondo.
Molti dei più grandi direttori del mondo hanno lavorato con Miss Mitchell: Zubin Mehta con la New York Philharmonic, James Levine e la Chicago Symphony, Seji Ozawa e la Filarmonica di Boston, e Kurt Mazur con la Filarmonica di Israele. Miss Mitchell è un concertista apprezzata, ha tenuto concerti al New York's Lincoln Center, il Kennedy Center, Ginevra, Sydney, Hong Kong, Giappone, Tokyo, Los Angeles Music Center, in Australia, The UCLA Concert Series, Ambasciatore Auditorium, Parigi e in Australia.

Metro Chamber Orchestra (MCO)

Giunta alla sua ottava stagione, la Metro Chamber Orchestra si è confermata uno migliori complessi musicali di New York City. Fondata nel 2002 dal direttore artistico Philip Nuzzo, la MCO è composta da alcuni dei migliori musicisti freelance di New York City, molti dei quali sono veterani della New York Philharmonic, della Metropolitan Opera Orchestra, e delle grandi produzioni di musical di Broadway.
Il pubblico di New York e Boston, allo stesso modo ha risposto con entusiasmo ad una programmazione che coniuga le versioni adattate per orchestra da camera ad opere strumentali e vocali appositamente commissionate.
MCO ha realizzato adattamenti di '"Der Rosenkavalier" e "Salomè" di R.Strauss, selezioni dal "Ring" di R.Wagner (con la Metropolitan Opera soprano Audrey Stottler) scritte da Jonathan Dove, e una molto acclamata di "L' Enfant prodigue" di C.Debussy nella riduzione di Philip Hagemann.
MCO ha collaborato con solisti di livello internazionale come Thomas Jostlein, cornista francese della New York Philharmonic, l'oboista Pedro Diaz, Rafael Figueroa primo violoncello della Metropolitan Opera Orchestra e Monica Yunis soprano della Metropolitan Opera.
Tra le opere commissionate appositamente e le prime esecuzioni in New York figurano un concerto per clarinetto di Sean Hickey, il Concerto per Contrabbasso di Pawel Knapik (membro MCO), e opere di Jennifer Higdon e Douglas Kostner.

COMMENTOR VOCIS, ensemble vocale

Il gruppo vocale Commentor Vocis nasce dalla volontà dei suoi componenti di condividere le esperienze di anni di attività solista personale e il collaborazione con i migliori gruppi vocali di musica antica di Spagna e d’Europa. Lo stesso nome Commentor Vocis, vuole significare l’attenzione estrema all’interpretazione vocale sotto ogni aspetto. L’attività del gruppo prende avvio nel 2008 al festival di musica antica di Basilea, da allora Commentor Vocis svolge un’intensa attività concertistica non solo in Spagna ma in tutti i cinque continenti. Il repertorio spazia dalla musica antica a quella contemporanea. Sono state realizzare diverse registrazioni per la Radio Nacional de España mentre è attualmente in produzione un CD con musica del rinascimento spagnolo.

María Jesús Prieto Menchero, soprano
Helia Martínez Ortiz, alto
Miguel Bernal, tenor
Héctor Guerrero, bajo y dirección
Marta Calvo, bajón

Orchestra Barocca Zefiro

Nel 1989 a Mantova, gli oboisti Alfredo Bernardini e Paolo Grazzi ed il fagottista Alberto Grazzi fondano Zefiro, un complesso con organico variabile specializzato in quel repertorio del Settecento in cui i fiati hanno un ruolo di primo piano. In questi anni Zefiro è diventato un punto di riferimento, in ambito internazionale, per il repertorio di musica da camera del ‘700 e ‘800 con strumenti d’epoca.
I suoi fondatori, insegnanti presso i Conservatori di Musica di Amsterdam, Barcellona, Mantova, Verona, Milano, sono considerati tra i più validi esecutori nell’ambito della musica antica e apprezzati solisti di famose orchestre; si avvalgono della collaborazione dei migliori strumentisti in campo europeo.
Zefiro è presente nei principali festival europei di musica (Amsterdam, Barcellona, Bonn, Ginevra, Helsinki, Innsbruck, Lione, Londra, Manchester, Milano, Monaco di Baviera, Palma di Mallorca, Parigi, Praga, Regensburg, Salisburgo, Utrecht, Vienna, ecc.) e con tournée in Israele, in Egitto, in Sud America (Cile, Argentina, Uruguay e Brasile - estate 2004), in Giappone (gennaio 2005), Canada (giugno 2006), Corea (settembre 2006) e Stati Uniti (agosto 2007), riscuotendo ovunque un grande successo di pubblico e di critica.
Zefiro è stato scelto dalla televisione belga per un documentario su Vivaldi ed ha al suo attivo la registrazione di 13 compact disc, tra cui le sei sonate di J.D.Zelenka, la musica per insieme di fiati di W.A.Mozart, la Water Music di Handel e Wassermusik di Telemann, gli arrangiamenti per 13 strumenti a fiato di arie da Opere di Mozart e la pubblicazione dei “Concerti per vari strumenti” di A.Vivaldi (Opus 111/Naïve). Le registrazioni più recenti, pubblicate da Sony Classical, riguardano la musica per fiati di L. van Beethoven ed i Divertimenti per fiati e archi di W.A.Mozart. Alcuni di questi CD hanno ricevuto diversi premi internazionali, tra cui il Grand Prix du Disque, il “Premio Nazionale Classic Voice” e le “Choc du Monde de la Musique de l’année 2007”, e fanno di Zefiro un punto di riferimento per questo repertorio nel mondo intero.
L’attività di Zefiro si divide in tre organici: ensemble da camera, gruppo di fiati [“Harmonie”] ed orchestra barocca proponendo una grande varietà di programmi dall’ampio repertorio del Settecento: dai concerti a 5 e per strumenti solisti di Vivaldi alle opere teatrali e musica festiva di Handel, dalle cantate di Bach alle Messe di Haydn, fino alla musica per fiati di Mozart, Beethoven e Rossini.


L’attività di Zefiro si divide in tre organici: ensemble da camera, gruppo di fiati [“Harmonie”] ed orchestra barocca proponendo una grande varietà di programmi dall’ampio repertorio del Settecento: dai concerti a 5 e per strumenti solisti di Vivaldi alle opere teatrali e musica festiva di Händel, dalle cantate di Bach alle Messe di Haydn, fino alla musica per fiati di Mozart, Beethoven e Rossini.
www.ensemblezefiro.it

Marcello Gatti, flauto traverso
Alfredo Bernardini, oboe
Alberto Grazzi, fagotto
Cecilia Bernardini, violino
Stefano Marcocchi, viola
Gaetano Nasillo, violoncello