giovedì 30 settembre 2010

David Righeschi, tenore


Tenore lirico, dotato di una voce espressiva e sicura, inizia gli studi del canto con il basso Paolo Washington.
Classe 1971, debutta nel 2001 con Rigoletto continuando poi con la Messa da Requiem di Verdi. Vincitore del concorso "Primo Palcoscenico" canta Rodolfo in Bohème nel 2003 poi sempre con il ruolo del tenore protagonista canterà in Gianni Schicchi 2004, Pinotta di Mascagni, Pigmalione di Donizetti 2005,Tosca 2007, Trovatore e Traviata 2009, affiancando all'attività Operistica un intenso lavoro concertistico che lo porteranno ad esibirsi in Italia a Firenze, Lucca, Prato, Roma, Bologna, Modena, Mantova, Parma, Milano, Venezia e all'estero in paesi come Libano, Siria, Marocco, Grecia, Belgio, Francia, Irlanda, Scozia, Germania.

Paolo Antognetti, tenore


Dopo aver studiato tromba presso il Conservatorio G. Puccini di La Spezia diplomandosi nel 1992 con il massimo dei voti, consegue il compimento inferiore di canto con il massimo dei voti presso il Conservatorio di Riva del Garda nel 2006.

Inizia gli studi di canto sotto la guida della Sig. ra Giovanna Canetti, ha proseguito il perfezionamento con il maestro Giuliano Ciannella, il maestro William Matteuzzi,il maestro Sergio Bologna, attualmente studia con la Sig.ra Fiorenza Marchiori Salvaggio. Svolge un intensa attività solistica con un repertorio che spazia dall'opera al musical, dalla musica sacra alla cameristica.
Collabora con varie formazioni orchestrali: Orchestra dell'Opera di Milano, Orchestra Coccia di Novara, orchestra del festiva di Mascagni, L'incanto armonico, Orchestra Santa Cecilia di Brescia, Orchestra Filarmonica Veneta, Corale Luigi Gazzotti di Modena, Orchestra Milano Opera, Ensemble "La Venexiana"
Ha all'attivo l'interpretazione dei ruoli principali di opere importanti ("L'elisir d'amore" di G. Donizetti, "Barbiere di Siviglia" di G. Rossini, "Don Giovanni" di W.A. Mozart, "Capuleti e Montecchi" di V. Bellini, "Pagliacci" di R.Leoncavallo, "Rigoletto" di G. Verdi) nonchè, per quanto riguarda la musica sacra e cameristica, l'esecuzione di Messa di Requiem in re minore K 626 (W.A.Mozart), Messa K427 in Do minore (W.A.Mozart), Kronungsmesse K 317(W.A.Mozart), Litaniae Lauretanae KV 109 (W.A.Mozart), Petite Messe Solennelle (G. Rossini), Stabat Mater di (G. Rossini), Messia (G.F.Haendel), Membra Jesu Nostri BuxWV 75 (D. Buxtehude),  Sinfonia  n 9 in Re minore, Op. 125 (L.v.Beethoven)
Ha inoltre inciso un cd di musiche di Alessandro Casella Con l'Ochestra "Festival Di Villa Marigola"  Direttore maestro G. Garbarino e il cd "Fiamma D'Amore" romanza da camere dell' ottocento su testi di Andrea Maffei.
E' docente di Canto Corale presso il Liceo Scientifico "Copernico" di Brescia. Per le edizioni "Arts déjà vu" ha registrato il metodo di Canto "Cantare Opera".


Svetlana Lifar, mezzosoprano


Nata in Russia, ma di nazionalità francese, Svetlana Lifar studia al Conservatorio di Mosca, poi in Bulgaria e in Francia al CNSM di Parigi.
Dopo aver vinto numerosi premi, si inserisce nel 1997 la CNIPAL a Marsiglia.
Partecipa alla registrazione di Il Barbiere di Siviglia in tour in Francia e in Italia con la Avant Scène Opéra, è quindi invitata per Eugene Onéguin a Orange Chorégies, Siete Canciones Populares Espanolas di De Falla a Radio France-Montpellier Festival, Les Mamelles de Tiresia (Marchande de Journaux) e L'Enfant et les Sortilèges (Patre) a Montpellier e ad Atene. Canta anche la Truchement a Les Trétaux Maître de Pierre di Arles, Suzuki (Madama Butterfly) a Besançon, il Requiem di Mozart e una serie di Melodie russe e francesi presso l'Opera Nazionale di Lione.
Durante la stagione 2000/2001, lo stesso teatro la invita nella sua compagnia di Clara (Les Fiançailles au Couvent), Rosina (Il Barbiere di Siviglia), Tisbe (La Cenerentola), Minerve (Orphée aux Enfers), Flora (Traviata ).
Canta in seguito in Rusalka a Lione e Parigi Nazionale Operas, Il Barbiere di Siviglia (Rosina) di nuovo a Lione, Boris Godunov e Pikovaya Dama a Lione e Liegi, Les Nuits d'Eté al Berlioz Festival, La Traviata (Flora) e Arianna auf Naxos (Dryade) all'Opera Nazionale di Parigi, Die Zauberflöte (Seconda Dama) a Parigi con Ile-de-France National Orchestra e al Festival di Lacoste, La Cenerentola (Tisbe), a Saint Etienne.
Svetlana Lifar partecipa anche a numerosi concerti di melodie (Honneger e Brahms) e di arie d'opera (Tchaikovsky, Rossini, Ravel) a Aix-en-Provence, Avignone, Marsiglia.
Nel 2005, Svetlana Lifar fa il suo debutto al Teatro alla Scala di Milano come Paolina in Pikovaja Dama, poi canta Chostakovitch Moskva, Cheremushki (Vava) di Lione, Rossini Petite Messe Solennelle e Carmen (Mercedes) ad Avignone, la sua prima Marguerite ne La Damnation de Faust per l'apertura della Primavera di Shanghai International Festival, ancora una volta in Rusalka Opera Nazionale di Parigi, Dido and Aeneas (Magicien) a Marsiglia.

Tra gli impegni per il 2006 e il 2007, Madama Butterfly (Suzuki) a Tours, Ariane et Barbe-Bleue (Sélisette) a Nizza, Nabucco (Fenena) a Tolone, Falstaff (la signora Quickly) a Tours, Die Walkure a Marsiglia, L'Italiana in Algeri (Zulma) a Lille e Caen, Recital Pushkin a Tours e Lille.
Nel 2008, Pelléas et Mélisande (Geneviève) a Tours e Requiem di Verdi a Nancy.
In futuro, Pikovaya Dama (Pauline) a Monte-Carlo e Medea (Neris), a Nancy.

Raffaele Mascolo, pianoforte

 Dopo essersi diplomato in pianoforte, composizione e direzione d'orchestra presso il Conservatorio Giuseppe Verdi di Milano, si è perfezionato all'Accademia Musicale Pescarese, alla Fondazione Arturo Toscanini di Parma e alla Hochschule für Musik F. Liszt a Weimar con maestri quali Azio Corghi, Guido Maria Guida, Donato Renzetti e Günter Kahlert. Mascolo ha inoltre studiato musica da camera sotto la guida di Franco Rossi a Verona e Giuseppe Garbarino presso l'Accademia Chigiana in Siena.

Elena Bakanova, soprano

Ha compiuto gli studi musicali presso il Conservatorio Statale di Musica G.Verdi di Milano,conseguendo il Diploma in Canto con il massimo dei voti e la lode;successivamente ha conseguito  il Diploma Accademico di II°Livello in Canto con il massimo dei voti.Ha inoltre seguito i corsi dell'Accademia Nazionale di Santa Cecilia di Roma sotto la guida di Renata Scotto . Vincitrice dell'audizione indetta dall'Opera National du Rhin de Strasbourg si trasferisce in Francia perfezionando la lingua ed repertorio francese con M° Michel Plasson e Francoise Pollet.Nel 2004 è stata selezionata alle audizioni indette dall'As.Li.Co. debuttando nell'Elisir d'amore di G.Donizetti nei seguenti Teatri: Sociale di Como,Teatro A.Ponchielli di Cremona,Teatro Grande di Brescia,Teatro Fraschini di Pavia,Teatro dell'Aquila di Fermo,Teatro Donizetti di Bergamo, Teatro Comunale di Bologna .

Il suo debutto avviene  1996  presso il Teatro Statale Opera e Balletti"M.I.Glinka" di Magnitogorsk  nei ruoli di Michaela nella "Carmen" di G.Bizet  e nel ruolo di Prilepa  ne "La dama di Picche" di P.J.Tchaikovsky,sviluppando una brillante attività che la vede protagonista di una tournee in Sud Africa, esibendosi al National Theatre di Windhoek, Sunnyside e all'Opera Huose di Cape Town (2000) con il M°Umbrto Finazzi del Teatro alla Scala di Milano ed una tournee in Argentina in prestigiosi teatri quali il Teatro "Coliseo" di Buenos Aires,Teatro "A.Bustelo" di Mendoza,Teatro "El Circulo" di Rosario(2002). Debutta nello stesso periodo  nell'opera "Rigoletto" di G.Verdi nel ruolo di Gilda al Teatro alle Vigne di Lodi ,nel ruolo di Minette nell'opera di J. Offenbach "La Chatte Metamorphosee en femme" e nel ruolo di Norina nel "Don  Pasquale" di G.Donizetti. Nell'  ottobre  del 2001 è chiamata a partecipare al prestigioso 50°Wexford Festival Opera in Irlanda  nell'opera "Falstaff" di G.Verdi nel ruolo di Nannetta che la portano al debutto nel 2002  presso  il Teatro Comunale di Bologna Fondazione  nell'opera "La Favorite" di G. Donizetti diretta dall M°M.Benini regia W.Pagliaro  presso il Nuovo Teatro Comunale di Bolzano nel "Die Zauberflote" di W.A.Mozart con la regia di D.Abbado e l'Orchestra Gustav Mahler Akademie,al Teatro Sociale di Trento e al Teatro Comunale di Rovigo  e nuovamente presso il Teatro Comunale di Bologna Fondazione nel "Die Zauberflote" con la direzione M° K.Ono con la regia D.Abbado.Nell'ottobre del 2003 è richiamata al 53°Wexford Festival Opera in Irlanda nell'opera "Hansel und Gretel" di Humperdinck nel ruolo di Gretel.Nell' aprile  del 2004  debutta nella  prima ripresa in dell'opera di O.Respighi "La bella dormiente nel bosco", nel ruolo della Fata Azzurra al Teatro Rossini di Lugo con l'Orchestra e coro di Teatro Comunale di Bologna diretta dall M°A.Sisillo. Il  dicembre del  2004 segna un'altra prestigiosa presenza internazionale  nell'opera"Moskva,Cheremushki" di D.Shostakovitch presso il TeatroNationale de l'Opera de Lyon in Francia diretta dal M°A.Lazarev e la regia di J.Deschamps. E' stata nuovamente impegnata presso il Teatro Comunale di Bologna per la Stagione Lirica 2004/05 ne "La bella dormiente" di O.Respighi.Nel marzo 2005 è stata impegnata in una serie di concerti in Russia con l'Orchestra del Teatro Statale di Cheliabynsk dove ha registrato per il " Canale Cultura" nazionale "Ave verum"per soprano e orchestra- prima assoluta di Alberto Colla.Nell' aprile 2005 ha debuttato  in prima assoluta  nel monodramma "Else" di A.Colla per soprano e orchestra al Teatro G.Verdi di Firenze sotto la direzione del M°Carulli con l' Orchestra Regionale Toscana,e la ripresa di Radio3.Nel 2007 ha debuttato presso il Teatro Nazionale de l'Opera de Strasbourg (Francia) nell'opera "Der Schauspieldirektor" di W.A.Mozart nel ruolo di Silberklang diretta dal M°V.Montiel regia di C.Bucchvald e nell'opera  "La belle Helene" di J.Offenbach nel ruolo di Leoena diretta dal M°C.Schnitzler e la  regia di M.Clement.
Tra gli altri ruoli ha interpretato Adina nell" Elisir d'amore" di G.Donizetti, e Musetta ne "La Boheme" di G.Puccini,Merlina nel " L'impresario in angustie"  di D.Cimarosa,Despina nel"Cosi fan'tutte"di W.A.Mozart.
Artista versatile, ha sviluppato un ampio repertorio che spazia dal barocco sino all'esecuzione di alcuni brani in prima assoluta partecipando al "Festival Luoghi Immaginari" presso Il Piccolo Regio di Torino, Festival Codice 602  presso l'Auditorium dell'Istituto Superiore di Studi Musicali "L.Boccherini" di Lucca,alla stagione della  GOG di Genova "Fondazione Museo N.Paganini", al Salone della Musica di Torino presso il Lingotto  per le "Soirees"del Circolo della Stampa di Torino con l'Orchestra del "Collegium Musicum"del Conservatorio di Berlino,"Stagione da Camera" dell'Orchestra Cantelli" presso la sala G.Puccini del Conservatorio di Milano,con l' Orchestra Sinfonica Giovanile del Piemonte,l'Orchestra della Nuova Compagnia d'Opera Italiana,l'Orchestra "Anima Antica di Bologna"con strumenti originali d'epoca ,l'Orchestra Sinfonica della Valle d'Aosta,l'Orchestra da camera "I Musici di Parma",l'Orchestra da Camera Milano Classica ,l'Orchestra Regionale Toscana ORT Fondazione, l'Orchestra de I Pomeriggi Musicali di Milano.In Francia si é esebita nella Sala Grande del Parlamento Europeo di Strasbourg ,dove ha riscosso un enorme successo di pubblico.
Tra le sue recentissime esibizioni  nel 2007 ha debuttato in Spagna al Teatro dell'Opera di Bilbao sotto la direzione del M°P.Heras Cassado.In Svizzera ha cantato con l'Orchestra Verein Interlaken la Messa KV 427 C-mol di W.A.Mozart,in Francia  con L'Orchestre Symphonique de Mulhouse del Theatre Municipal "La Filatur" diretta dal M°Y.Pouspourikas.Al  Teatro Regio"G.Puccini di Torino ha interpretato in prima assoluta "Promenade dans l'ile de la libertè" di Azio Corghi .Nel 2008 è stata impegnata in una serie di concerti a Copenaghen e presso la prestigiosa Accademia Chigiana  di Siena, dove è stata "soprano in residence" del Corso di Composizione del M° Azio Corghi.
Nel 2009 è stata protagonista nel ruolo di Adina nell'Elisir d'amore di G.Donizzetti presso  "The National Opera" of Denmark.
Tra i suoi recenti impegni concerti con Orchestra "Solistes de Monte-Carlo" (OPMC) Monaco; in Svizzera a ZKO Haus Zurich ,Kongresshaus Aaraue Boswil sarà protagonista nella "Giudecca" di E.Fischer ; Danimarca e Svezia con "Die Schopfung" di J. Haydn sotto la direzione di E.Munk .Sarà inoltre protagonista ne "Il viaggio  a Reims" di G.Rossini presso il Teatro  Municipale di Piacenza con il ruolo della Contessa di Folleville, in una produzione della Fondazione A. Toscanini.

Nino Rota, ensemble

Tiziana Santarelli, soprano
Giannina Guazzaroni, violino
Federica Torbidoni, flauto
Diletta Dell'Amore, oboe e corno inglese
Cecilia Amadori, violoncello
Deborah Vico, pianoforte
 
Il Nino Rota Ensemble nasce nel 1995 in occasione delle celebrazioni dei 100 anni del Cinema ed è composto da musiciste unite dalla stessa passione per la musica e per il cinema, che si presentano in sestetto con voce, flauto, violino, oboe, violoncello e pianoforte. 
Dall'anno della fondazione, il gruppo ha svolto una intensa attività concertistica affermandosi per le capacità e l'originalità della formazione in Europa e in alcuni paesi extraeuropei, con esibizioni nei più prestigiosi teatri in Svezia (Stoccolma, Vaesteros), Portogallo (Lisbona, Coimbra), Egitto (Il Cairo, Alexandria), Germania (Monaco di Baviera), Francia (Annency, Lille e Arras), Croazia (Zagabria, Spalato), Grecia (Patrasso, Rodi, Salonicco), Turchia (Instanbul, Ankara, Izmir), Azerbaijan (Baku), Taiwan (Taipei e altre dieci città), Brasile (S.Paulo, Belo Horizonte, Juiz del Fora, Rio de Janeiro), Tunisia (Cartagine), Marocco (Casablanca), Cipro (Limassol, Nicosia, Pathos, Bellapais, Famagosta), Libano, Libia e Siria (Beirut, Tripoli, Damasco), Lussemburgo (Lussemburgo), Lettonia (Riga), Indonesia (Jakarta), Nigeria.
Fra le numerose esibizioni tenute dall'Ensemble in varie parti del mondo, di particolare rilievo alcuni concerti in occasione dell'inaugurazione di Festival Cinematografici Internazionali, fra i quali quelli di Salonicco, Annecy, Villerupt, Stoccolma, Lussemburgo.
Le musiciste che formano l'Ensemble, vincitrici di concorsi nazionali ed internazionali, hanno frequentato corsi di perfezionamento e seminari con i più celebri maestri in campo internazionale e sono conosciute ed apprezzate come soliste in varie formazioni da camera, collaborando stabilmente con le migliori orchestre italiane.
Con il Nino Rota Ensemble presentano un repertorio particolare, eseguendo le più celebri composizioni di alcuni grandi maestri italiani e stranieri, quali Nino Rota, Ennio Morricone, Stelvio Cipriani, Riz Ortolani, Nicola Piovani, George  Gershwin, Leonard Bernstein, Max Steiner ed altri, in arrangiamenti originali elaborati dalla pianista Deborah Vico che ha adattato questo interessante repertorio all'Ensemble.
In occasione delle celebrazioni del centenario della morte di Giuseppe Verdi nel 2001, hanno effettuato una serie di concerti in rappresentanza dell'Italia, presso il prestigioso Teatro Municipal di San Paolo in Brasile, collaborando con alcuni tra i più celebri nomi della Lirica Italiana, tra i quali Cecilia Gasdia, Pietro Ballo, Giorgio Merighi e Fiorenza Cossotto.
Recentemente hanno suonato in eventi legati al cinema, in presenza di famosi registi e compositori, quali Stelvio Cipriani, Ennio Morricone, Ettore Scola, Francesco Rosi e Marco Bellocchio.
Oltre a diverse registrazioni discografiche, i concerti dell'Ensemble sono stati diffusi dalla Radio e Televisione Italiana, Radio Vaticana, Televisione Nazionale Portoghese e numerosi Network e Reti di Stato nazionali ed internazionali.

lunedì 27 settembre 2010

Andres Uibo, organo

Si è diplomato in pianoforte nel 1976 presso la Scuola di Musica di Tallinn con L. Kõlar e nel 1981 presso l'Accademia Musicale di Tallinn come organista e direttore d'orchestra con il Prof. Hugo Lepnurm (fra il 1992 ed il 1994 ha condotto ulteriori studi presso l'Accademia Musicale di Lubecca con il Prof. Hans Gebhard). Dal 1981 Andres Uibo è organista titolare della chiesa di S. Nicholas a Tallinn.
Le rassegne concertistiche da lui organizzate ed alle quali ha sempre attivamente partecipato hanno attratto l'interesse del pubblico e sono diventate sempre più  importanti. Nel 1987 ha inaugurato l'annuale Festival Organistico Internazionale di Tallinn, di cui è ancora oggi direttore artistico, che è attualmente uno dei più importanti festival organistici al mondo. Durante gli anni il Festival si è esteso a tutta l'Estonia ed ha toccato i migliori organi del paese. Uibo ha commissionato, in occasione del Festival, nuove opere ad importanti compositori del paese. Dal 1994 Uibo è professore presso l'Accademia Musicale Estone e dal 1997 è manager e produttore della State Concert Institute Eesti Kontsert. Dal 1998 Uibo è direttore artistico della Suure-Jaani Music Days dedicata alla famiglia del compositore A. Kapp. Dal 2001 è direttore della Artur Kapp Society, dal 1996 è membro del Consiglio Musicale Estone e dal 1999 è vice-direttore della Società Organistica Estone. Uibo è stato membro della giuria in numerosi concorsi sia nazionali che internazionali (Norimberga, Kaliningrad, Tallinn ecc). Dal 1980 fino ad oggi ha eseguito più di 2000 concerti in Estonia, Lettonia e Lituania ed in quasi tutti i più importanti centri organistici della Federazione Russa, in Austria, Finlandia, Germania, Italia, Giappone, Polonia, Svizzera, Norvegia, Svezia, Olanda e Belgio.
Uibo ha sempre presentato il repertorio Estone per musica d'organo, è stato il primo ad esportare i lavori dei compositori Estoni all'estero. Suona stabilmente con il famoso trombettista Jüri Leiten. Andres Uibo ha al suo attivo numerose registrazioni per la Radio Estone, 25 registrazioni personali e 21 registrazioni con musicisti come Jüri Leiten ( tromba), Eres e Ain Varts ( chitarra elettrica e organo), Heikki Mätlik (chitarra). Nel Gennaio 2006 ha registrato il primo cd con le sue composizioni nella cattedrale di Riga. Andres Uibo ha pubblicato le composizioni organistiche di A. Kapp, ha pubblicato un libro sugli Organi Storici in Estonia e le sue personali composizioni per organo. La sua composizione per organo " E allora vidi…." Ha vinto il primo premio durante il concorso per nuove composizioni organistiche a Tallinn nel Novembre 2003.

Ain Varts,chitarra elettrica

Nasce in Estonia nel 1959. Autodidatta di formazione, ha lavorato come musicista professionista dal 1975 collaborando parallelamente con la Televisione Nazionale Estone come tecnico del suono. E' un musicista di grande versatilità e ha sviluppato numerosi e differenti progetti che vanno dal Rock puro, al Pop, al Jazz. La sua poliedrica attività lo ha portato in questi anni a collaborare con molti gruppi musicali estoni fra cui spiccano Propeller, Kaseke, Avicenna, Urmas Lattikas quintet, In Spe, Radar, Psalm 102. Ha collaborato con l'ensemble estone  NYYD Ensemble in progetti d'avanguardia e con l'Orchestra Sinfonica Nazionale Estone. Ha registrato oltre cento album, come solista e come chitarrista collaboratore, ai progetti discografici si aggiungono numerose produzioni teatrali e televisive, vari spettacoli e colonne sonore cinematografiche e teatrali.
La sua intensa attività di live performer lo ha portato ad esibirsi in Europa, in Russia, negli USA, in Canada, in Finlandia, Svezia, nelle Repubbliche Baltiche e in Inghilterra. Insegna chitarra alla Georg Ots Music School di Tallinn.

domenica 26 settembre 2010

Maria Simona Cianchi, soprano

Giovane soprano drammatico italiano, nata a Firenze e residente a La Spezia, ha confermato il suo felice stato di maturità artistica cogliendo un personalissimo successo al CTS Olmi di Baggio, nei pressi di Milano, dove  ha debuttato in "Tosca" di G. Puccini con un autentico trionfo.
Simona Cianchi, attualmente al centro di perfezionamento del teatro Goldoni di Livorno, da tempo ha scelto Milano per i suoi debutti, collaborando attivamente con il Laboratorio Lirico Europeo diretto da Daniele Rubboli e partecipando alle stagioni di Milano, Lecco e Bressanone, in un crescendo continuo di intensità nello splendore vocale e nella sensibilità interpretativa.
L'artista fiorentina, pur dotata di una luminosa lunga linea vocale che la rende interprete ideale in ruoli come Abigalille, Amelia, Leonora della Forza del Destino e Tosca, è una delle pochissime cantanti emergenti che sanno anche cantare piano, modulare la voce, fraseggiare con una infinita gamma di colori. 

sabato 18 settembre 2010

Hesperion XXI

Nell'antichità erano chiamate HESPERIA le due penisole più occidentali dell'Europa: l'Iberica e l'Italica (in greco, Hesperio significa originario di una di queste penisole). Espero era anche il nome dato al pianeta Venere quando la sera appariva a Occidente. Riuniti da un intento comune, lo studio e l'esecuzione della musica antica basandosi su premesse nuove e moderne, e affascinati dall'immensa ricchezza del repertorio musicale ispanico ed europeo prima del 1800, Jordi Savall (archi), Montserrat Figueras (voce), Lorenzo Alpert (fiati e percussioni) e Hopkinson Smith (strumenti a corde pizzicate) fondarono nel 1974 l'ensemble HESPÈRION XX, dedicato all'esecuzione e rivalutazione di alcuni aspetti essenziali di questo repertorio. Con il nuovo millennio, HESPÈRION continua a essere un valido strumento di ricerca e, come tale, ha aggiunto al proprio nome il numero romano corrispondente al nuovo secolo appena iniziato. Il Gruppo pertanto si chiama ora HESPÈRION XXI. Il suo repertorio, così esteso, richiede una formazione varia e ha bisogno d'interpreti dall'eccezionale virtuosismo e dalla profonda conoscenza delle diverse epoche stilistiche. Per questo Hespèrion XXI è diventato un ensemble internazionale, formato dai migliori solisti di ogni specialità, capaci di cambiare il loro stile in funzione del repertorio da interpretare. Tenendo conto delle diverse possibilità che circondano l'esecuzione della musica antica oggi, l'originalità di Hespèrion XXI è l'audacia delle sue scelte: la creatività individuale nel lavoro di gruppo e nella ricerca di una sintesi dinamica tra l'espressione musicale, lo studio stilistico - storico e l'immaginazione creativa dei musicisti del XX secolo . Il suo ultimo lavoro pubblicato da Alia Vox è Istambul Dimitrie Cantemir 1673 - 1723.
Hespèrion XXI è sostenuto dall'INAEM.

Helmut Lachenmann, compositore

Nasce il 27 novembre 1935 a Stoccarda. Dal 1955 al 1958 studia pianoforte con Jürgen Uhde e teoria e contrappunto con Johann Nepomuk David al Conservatorio di Stoccarda. Dal 1958 al 1960 studia composizione a Venezia con Luigi Nono. Al 1962 risale la sua prima apparizione come compositore alla Biennale di Venezia e agli Internationalen Ferienkurse für Neuen Musik di Darmstadt, per i quali diventerà, nel 1972, coordinatore dei corsi di composizione. Al Conservatorio di Stoccarda ha insegnato teoria musicale dal 1966 al 1976; dal 1972 al 1973 ha tenuto masterclass in composizione presso l'Università di Basilea e dal 1976 al 1981 è stato professore di composizione al Conservatorio di Hannover, stesso incarico ricoperto, dal 1981 al 1999, al Conservatorio di Stoccarda. Negli anni successivi ha tenuto seminari e workshop di composizione a Toronto, Buenos Aires, Santiago del Cile, Tokyo, Oslo, Parigi, Vienna, Chicago e a New York presso la Columbia e la Princeton University. Nel 2004 ha ricevuto il premio della Royal Philharmonic Society di Londra per il suo terzo quartetto d'archi Grido. È stato compositore 'in residenza' al Festival di Lucerna nel 2005, e nel 2007 al Festival di Nuova Musica a Brücken. Nel 2008 è stato visiting professor all'Università di Harvard, e nello stesso anno ha ricevuto il Berliner Kunstpreis e il Leone d'oro alla carriera alla Biennale di Venezia. Nel 2009 tiene conferenze in Cina, nei conservatori di Beijing e Shenyang. Dal 2010 è professore ospite al Conservatorio di Basilea. La sua musica trova massima risonanza, in Germania e all'estero, in festival importanti ad Amsterdam (Holland Festival), Anversa, Brema, Bruxelles (Ars Musica), Chicago, Francoforte, Graz (Steirischer Herbst), Colonia (Musik der Zeit), Londra, Oslo, Parigi (Festival d'Automne), Saarbrücken (Musik im 20. Jahrhundert), Stoccarda (Tage für Neue Musik), Vienna (Wien modern), Witten (Tage für neue Kammermusik) e Zurigo (Tage für Neue Musik). Lachenmann è membro di numerose accademie artistiche, tra le quali la prestigiosa Akademie der Kunst di Berlino e quelle di Amburgo, Lipsia, Mannheim e Monaco, e ancora, l'Académie Royale des Sciences, des Lettres et des Beaux-arts de Belgique.

Ensemble Modern, ensemble

Fondato nel 1980 e con sede a Francoforte dal 1985, l'Ensemble Modern è uno dei massimi ensemble a livello mondiale di musica contemporanea. Attualmente è composto da 18 solisti provenienti da diverse parti del mondo come Argentina, Bulgaria, Germania, India, Israele, Giappone, Polonia e Svizzera, ciascuno dei quali contribuisce con il proprio bagaglio culturale. L'Ensemble Modern è famoso per il suo speciale lavoro e un'organizzazione che non ha eguali in tutto il mondo: tutti i membri sono responsabili della selezione e si occupano di progetti, co-produzioni e questioni finanziarie. Il suo programma, unico e di alto livello, consiste in musica per teatro, danza e progetti video, musica da camera e concerti orchestrali. Negli anni passati l'Ensemble ha fatto tournée in Russia, Sud America, Giappone, Australia, India, Korea, Taiwan e Stati Uniti. Si esibisce regolarmente in rinomati festivals e in sedi prestigiose, come Lincoln Center Festival a New York, Festival d'Automne a Parigi, Holland Festival ad Amsterdam, Lucerne Festival, Klangspuren in Schwaz, Festival di Salisburgo, Alte Oper Frankfurt, Oper Frankfurt, Konzerthaus Berlin e MaerzMusik Berliner Festspiele, Philharmonic Orchestra di Essen e il Festspielhaus Baden-Baden. L'Ensemble Modern tiene circa cento concerti l'anno e cerca sempre di mantenere un alto grado qualitativo e di autenticità, lavorando a stretto contatto con i compositori stessi. I musicisti preparano in media settanta nuovi lavori ogni anno, venti dei quali sono prime mondiali. Nel 2003, la Kulturstiftung des Bundes ha nominato l'Ensemble Modern uno dei massimi 'fari' tedeschi della cultura contemporanea. Grazie a questo importante riconoscimento, ha ricevuto nel 2004 un importante finanziamento quinquennale dalla stessa Kulturstiftung des Bundes a sostegno di tre importanti 'pilastri' dell'Ensemble Modern – l'Ensemble Modern Orchestra, l'International Ensemble Modern Academy e i progetti più significativi dell'Ensemble. L'Ensemble Modern è finanziato dalla Kulturstiftung des Bundes, dalla Città di Francoforte, dalla Deutsche Ensemble Akademie, dallo Stato federale dell'Assia, dalla GEMA Foundation e da GVL.hr2-kultur – partner culturale dell'Ensemble Modern
www.ensemble-modern.com

Yesol Lee,pianoforte

Nata il 15 aprile 1983 in Corea. Ha iniziato precocemente gli studi musicali all'età di quattro anni. A nove anni ha ricevuto il primo premio dalla rivista musicale coreana «Chunchu Music Magazine» e dal quotidiano nazionale coreano. Successivamente ha vinto diversi concorsi pianistici in Corea e ha passato la selezione per Kumho, nota società musicale coreana che promuove il talento dei giovani artisti. A 12 anni è stata ammessa alla Korean National University of Art. Nel 2002 si è trasferita in Germania per studiare alla Universität der Künste di Berlino. Due anni dopo ha vinto il Poland Music Festival ed è stata ammessa all'Accademia Pianistica Incontri con il Maestro di Imola. Attualmente si esibisce in concerti in Germania, Corea e Italia. Sta completando gli studi pianistici con il M° Leonid Margarius a Imola e con Elena Lapitzkaja a Berlino.

mercoledì 15 settembre 2010

Andrea Zese, baritono curriculum bio


Nato a Rovigo, inizia gli studi al Conservatorio di Rovigo, proseguendoli con la Sig.ra Rina Malatrasi e, successivamente, con  Gino Bechi ed il Maestro Paolo Vaglieri che lo segue tuttora. E' fra i vincitori di alcuni fra i maggiori concorsi lirici internazionali come il "Maria Callas a Napoli nel '88 e il "Giacomo Puccini" a Lucca nel '88 e '90. Il debutto avviene nel '91 con Sharpless in Madama Butterfly nella città di Marsala, dove lo stesso anno risulta tra i vincitori della III Selezione Int.le Cantanti Lirici "Mario del Monaco", unico ad aggiudicarsi la borsa di studio Gino Bechi, consegnatagli dallo stesso M° Bechi con il quale prosegue lo studio del canto fino alla scomparsa del Maestro. A partire dal '92 affronta con successo una serie di altri importanti debutti prevalentemente nel repertorio verdiano sia in teatri italiani che in prestigiose manifestazioni internazionali fra cui il Festival di Macao con il ruolo di Ford del Falstaff al fianco di Bruson nel '94. A seguire  Lucia di Lammermoor a Venezia, Traviata a Rovigo e Treviso, ancora in Lucia  di L. a Bassano del Grappa. Viene chiamato al Teatro della Zarzuela a Madrid per interpretare Ford nel Falstaff. Nel '97 debutta all'Arena di Verona nel ruolo di Rigoletto e Macbeth (regia di Pizzi), Attila con il Teatro di Bologna  a Ravenna con Scandiuzzi  sotto la direzione di G. Bertini, a Parma in Gérard nell'Andrea Chenier, a Buenos Aires come Amonasro in Aida e De Siriex in Fedora al Massimo di Palermo accanto a Mirella Freni. Nel '98 è al Festival pucciniano nel Gianni Schicchi, nella Forza del Destino ancora a Parma, per la seconda volta torna a Macao nel Ballo in Maschera accanto ad Anna Tomowa Sintow e Obratzowa, in Butterfly a Como e Pavia, Madame Sans Gene di U. Giordano a Modena ancora con la Freni e in Un Ballo in Maschera a Venezia dove torna l'anno dopo con il Billy Budd di Britten; quindi è al Bellini di Catania con Butterfly e Trovatore e nei teatri di Rovigo, Trento, Pisa, Lucca  e Livorno,al fianco di Nicola Martinucci e al Concertgebow di Amsterdam con Francesca da Rimini di R. Zandonai. Nel 2001 è al  "Verdi Festival" al Regio di Parma con Un Ballo in Maschera, Rigoletto e Macbeth; inoltre è al Teatro di Salerno con Butterfly e su invito della Signora Cristina Muti a Ravenna, Pisa, Lucca e Livorno in Nabucco. Nel 2002 debutta nella Battaglia di Legnano a Catania con la direzione del M° Santi ed è in Aida a Busseto con la regia di Franco Zeffirelli; e ancora Butterfly, Cavalleria Rusticana , Trovatore e Macbeth a Cagliari, Carmen a Macerata, Bohème ad Ascoli P. e Bassano/d/G; Attila a Parma con Michele Pertusi ed è Michele nel Tabarro a Dusseldorf.
Nel 2003 Messa di Gloria di Puccini a Savona e al Festival Int.le U. Giordano a Baveno, due tournèe in Germania in Nabucco e Aida con Berlino e Monaco di Baviera, Butterfly a Treviso e Stabat Mater di Dvorak a Montecarlo. Nei primi mesi del 2004 debutta nel Requiem di Verdi  accanto a Maria Dragoni a Padova. A seguire una lunga tounèe ancora in Germania con Francoforte in Aida e Nabucco, quindi debutta il ruolo di Scarpia in Tosca nei Teatri di Seul e Busan in Corea del Sud. Nel 2005 Traviata al Teatro Marruccino di Chieti con la regia Lindsay Kemp e Tonio in Pagliacci a Teramo; Carmen  e Nabucco a Berlino, Monaco di Baviera, Francoforte, Dresda e Vienna. Nel 2006 Pagliacci (Tonio) nei Teatri di Padova, Bassano e in Cavalleria Rusticana a Rovigo. Ancora Traviata a Sanremo e Massa Carrara; è interprete nel ruolo del "Maresciallo" nella Lupa di M. Tutino a Rovigo. Ritorna a Savona con l'Orchestra Sinfonica per il Requiem di Faurè nell'ambito della commemorazione del Maestro Carlo Maria Giulini eseguito anche a Milano;   Traviata e Rigoletto a Padova e Bologna.
Recentemente Tosca nella meravigliosa cornice di Piazza del Popolo ad Ascoli Piceno con il Teatro Ventidio Basso.
In ultimo una tournèe in Giappone con Tonio nei Pagliacci e Cavalleria Rusticana (Alfio), a Bangkok in Thailandia sempre interpretando il ruolo di Scarpia. Lord Enrico nella Lucia di Lammermoor , Rigoletto e Nabucco a Francoforte.
Ancora nel ruolo di  Scarpia in Tosca al Teatro di Fermo. In Spagna  interpreta Macbeth nei teatri di Cadice, Burgos, Saragoza, Bilbao, Alicante, Vitoria, Siviglia, Toledo e Madrid.
A Savona e al Festival Int.le U. Giordano di Baveno è Gil nel ''Segreto di Susanna'' di W. Ferrari; Nabucco a Reinbach e Sindelfingen in Germania  e con Aida e Carmen a Tokyo.
Nel 2008 con Nabucco, Scarpia (Tosca) e Conte di luna (Trovatore) in tournée estiva in diverse citta italiane. In autunno ancora con Scarpia in Norvegia, Danimarca, Inghilterra, Germania, Austria e a novembre al Teatro Verdi di Trieste a fianco della Dessi  e Armiliato  sempre in Tosca nel ruolo di Scarpia. Ultimamente al Gross Theater di Salisburgo sempre con Scarpia nella Tosca di Puccini.
Ospite dei ''Virtuosi di Mosca'' al teatro Bolshoj di Mosca accanto a Cecilia Bartoli.
A luglio 2009  Cavalleria Rusticana e Pagliacci con il Massimo di Palermo in tournée in Finlandia.
Repertorio:
G.Verdi: AIDA/AMONASRO – ATTILA/EZIO – BALLO IN MASCHERA/RENATO – BATTAGLIA DI LEGNANO/ROLANDO DON CARLO/RODRIGO –ERNANI/DON CARLO – FALSTAFF/FORD – FORZA DEL DESTINO/DON CARLO – MACBETH NABUCCO – RIGOLETTO – TRAVIATA/G.GERMONT – TROVATORE/CONTE DI LUNA- OTELLO/JAGO
Puccini: BOHEME/MARCELLO – M. BUTTERFLY/SHARPLESS – TABARRO/MICHELE – TOSCA /SCARPIA – GIANNI SCHICCHI  – FANCIULLA DEL WEST: RANCE 
Giordano: ANDREACHENIER/GERARD –FEDORA/DE SIRIEX – MADAMESANSGENE/FOUCHE'
Leoncavallo:PAGLIACCI/TONIO/SILVIO
Mascagni: CAVALLERIA RUSTICANA/ALFIO
Bizet: CARMEN/ESCAMILLO
Donizetti: LUCIA DI LAMMERMOOR/LORD ENRICO
W.Ferrari: IL SEGRETO DI SUSANNA/GIL
M.Tutino: LA LUPA/MARESCIALLO
F.Zandonai:FRANCESCA DA RIMINIGIANCIOTTO
Oratori: MESSA DI GLORIA/PUCCINI – MESSA DA REQUIEM/VERDI – REQUIEM/FAURE' – STABAT MATER/DVORAK
DISCOGRAFIA :
U.Giordano : MADAME SANS GENE con  Mirella Freni
G.Verdi : ATTILA con Michele Pertusi

Alisa Zinovjeva, soprano

Il giovane soprano Alisa Zinovjeva è nata a Aizkraukle (Lettonia) dove si è diplomata in canto presso il Collegio Musicale di Riga con il massimo dei voti.
Vive e risiede in Italia.
Diploma in canto presso il Conservatorio Santa Cecilia di Roma.
Accademia del Teatro alla Scala di Milano.
Ha cantato presso Teatro Verdi Padova, Teatro Donizetti Bergamo Teatro alla Scala Milano, Teatro Arcimboldi Milano Staatsoper Unter der Linden Berlino ecc..
Il suo repertorio spazia da Verdi, Puccini, Cilea fino al repertorio russo.
Attualmente per la Fondazione Arena di Verona ha presentato a Tokio la stagione areniana, seguono vari concerti in Italia, accompagnata al pianoforte dal Mo.Fabio Fapanni.
Di lingua madre Lettone, parla perfettamente italiano, inglese, russo.
http://www.liricaventaglio.com/agenzia.html

Fabio Valenti, tenore


Il giovane Tenore Fabio Valenti è nato a Bergamo dove risiede.
Dal 2005 inizia il suo percorso formativo rivolto a studi lirici con il M.Luis Andreu di Barcellona e del Mo. Concertista Fernado Mainardi di Spezia. Continua la sua preparazione artistica con il Mo. E Tenore Marcello Merlini di Gandosso (BG) con il quale perfeziona la tecnica vocale.In collaborazione con il pianista Mo.Samuele Pala di Levante (BG) e lo stesso Mo.Merlini perfeziona costantemente il repertorio lirico.
Attualmente studia con il Tenore Mo.Ottavio Garaventa di Genova.
Nel 2008 è stato chiamato dal Mo.Bill Doherty dell' International Opera Center of America a partecipare ad una serie di spettacoli nei Teatri USA.Esegue un Concerto a Curtatone diretto dal Mo. Daniele Anselmi.In Agosto/Settembre interpreterà il ruolo di "Pinkerton" in "Madama Butterfky" di G.Puccini diretta dal Mo.Marcello Anselmi e faranno seguito spettacoli dedicati all' operetta, presso Comuni e Teatri della Lombardia.Gennaio 2009 è stato richiamato dal Mo. Bill Doherty per interpretare "Don Josè" / Carmen di G.Bizet in Florida USA.
Il repertorio spazia da Bizet, Massenet, Giordano e Verdi.

Kulli Tomingas, mezzosoprano


Il giovane mezzosoprano Külli Tomingas, nata in Estonia, si diploma al Conservatorio di Piacenza, perfezionandosi in seguito a Milano con Bianca Maria Casoni. Si è segnalata in diversi concorsi internazionali. Questi i ruoli debuttati: Purcell: Prima Strega (Dido and Aeneas), Mozart: Marcellina, Cherubino (Le nozze di Figaro), Dorabella (Così fan tutte), Sesto (Clemenza di Tito) Zerlina(Don Giovanni); Rossini: Rosina (Barbiere di Siviglia); Puccini: Suor Dolcina, Seconda Conversa, Maestra delle Novizie (Suor Angelica); R: Strauss: Terza Schiava (Elektra); Britten: Moglie di Noè (Arca di Noè); Maderna: Fortunata (Satyricon).
Oltre alla musica sacra, esegue spesso musica da camera in duo col pianista Luca Schieppati. Ha cantato al Museo del Teatro alla Scala, a Palazzo Visconti a Milano; nella Sala Tallone all'Isola di S. Giulio; al Teatro Alfieri di Torino; a villa Medici-Giulini di Briosco; in Estonia per il Pärnu Oistrahk Festival in Estonia, Teatro Endla di Pärnu,Teatro Draamateater di Tallinn; aPalazzo Ducale di Lucca, per il Festival di Sorrento, a Villa d'Este di Tivoli, a Villa Malfitano a Palermo, nella Sala Bösendorfer di Vienna, al Teatro Lirico di Magenta,nello Spazioteatro 89, al Teatro San Lorenzo e all' Auditorium Verdi di Milano, nella Sala Verdi del Conservatorio di Milano, al Teatro San Domenico di Crema, al Teatro Goldoni di Livorno, al Teatro del Giglio di Lucca, al Teatro Verdi di Pisa, al Teatro Coccia di Novara.
http://www.liricaventaglio.com/agenzia.html
http://www.concertodautunno.it/151117-amici-musica/151117-amici-musica.htm

Alisa Zinovjeva, soprano

Il giovane soprano Alisa Zinovjeva è nata a Aizkraukle (Lettonia) dove si è diplomata in canto presso il Collegio Musicale di Riga con il massimo dei voti.
Vive e risiede in Italia.
Diploma in canto presso il Conservatorio Santa Cecilia di Roma.
Accademia del Teatro alla Scala di Milano.
Ha cantato presso Teatro Verdi Padova, Teatro Donizetti Bergamo Teatro alla Scala Milano, Teatro Arcimboldi Milano Staatsoper Unter der Linden Berlino ecc..
Il suo repertorio spazia da Verdi, Puccini, Cilea fino al repertorio russo.
Attualmente per la Fondazione Arena di Verona ha presentato a Tokio la stagione areniana, seguono vari concerti in Italia, accompagnata al pianoforte dal Mo.Fabio Fapanni.
Di lingua madre Lettone, parla perfettamente italiano, inglese, russo.
 

domenica 5 settembre 2010

2010_11_14 STAGE E AUDIZIONE ROYAL BALLET SCHOOL

13-14 NOVEMBRE 2010
Audizione e Stage  Royal Ballet School
STAGE E AUDIZIONE ROYAL BALLET SCHOOL
The Royal Ballet School  Audizione e Stage con:
Ms Kathryn Wade - Principal Outreach Programme
Mr Jay Jolley Assistant Director
per informazioni: www.dancenews.it/stage.htm  
A.E.D. Associazione Europea Danza
via Masi 7 I-57121 Livorno (Italia) Tel. 0586-410825 Fax 0586-343111 e-mail: aed@dancenews.it
 
Ms Kathryn Wade - Principal Outreach Programme

mercoledì 1 settembre 2010

Blue Band.ita, ensemble

La "Blue Band.ita" è  una formazione stabile di diciotto elementi, da sempre guidata dal M° Gilberto Tarocco, clarinettista, saxofonista, arrangiatore e direttore.
L'organico della big band è formato da una completa sezione di fiati, una sezione ritmica e due cantanti. Il repertorio spazia dagli accattivanti arrangiamenti swing dei classici degli anni Trenta e Quaranta (Glenn Miller, Count Basie, Duke Ellington) a un repertorio più moderno, cantato e non, tratto da Aretha Franklin, James Brown e Wilson Picket. Nel corso degli anni, sono stati allestiti diversi programmi che includono originali elaborazioni di colonne sonore e rivisitazioni di brani di importanti autori internazionali come Frank Sinatra, Ray Charles, Stevie Wonder, Michael Bublè.
La "Blue Band.ita" ha inciso diversi CD e si è esibita presso importanti istituzioni, in Italia e all'estero (tra cui il "Blue Note" e il "Blueshouse" di Milano, il teatro "Kursaal" di Locarno, il "FolkeFeste" di Korsor, in Danimarca, lo "Studio Euphon" di Torino), oltre che in numerosi locali dove lo swing e il jazz sono di casa.
A più di dieci anni dalla sua costituzione, la curiosità e il desiderio di perfezionamento rendono questa big band molto versatile e aperta alla realizzazione di progetti artistici sempre più ambiziosi e raffinati. 

Mauro Bonfanti, baritono

Mauro Bonfanti, baritono lirico ed insegnante di canto, nativo di Bareggio. 
Intrapresi gli studi musicali presso il Conservatorio Cantelli di Novara si è in seguito laureato con Lode in Discipline dell'Arte, della Musica e dello Spettacolo presso l'Università Statale di Torino.
Si diploma inoltre presso l'Accademia del Maggio Musicale Fiorentino e presso il Corso di Formazione Professionale della Fondazione Toscanini di Parma. Ha studiato canto con Bianca Berini e Giampiero Mastromei; ha avuto l'onore di essere tra gli ultimi allievi di Luciano Pavarotti 
In oltre dieci anni di attività professionale ha cantato in numerosi teatri nazionali ed internazionali, tra i quali si ricordano: Teatro del Maggio fiorentino, Carlo Felice di Genova, Comunale di Bologna, Sala Nervi in Vaticano, Opera' di Montecarlo, Shanghai Opera House, Canton Opera House, Xinghai Concert Hall di Canton, Opera' de Nice, Dal Verme di Milano, Donizetti di Bergamo, Grande di Brescia, Ponchielli di Cremona, Giglio di Lucca, Alighieri di Ravenna, Verdi di Pisa, Municipale di Piacenza e Le Muse di Ancona.
Tra i direttori d'orchestra, registi e cantanti che lo hanno diretto e con i quali ha collaborato, si ricordano: R.Bruson, A.Bocelli. B.De Simone, E.Dara, A.Battistonì, R. Blake, D.Callegari, D.Jurowski, G.Bisanti, C.Franklin, S. Montanari. J. Webb, D. Michieletto, J.Grinda. Piernarciso Masi, S.Vizioii, A.Cigni e F. Ripa di Menna.
Nel 2004 ha preso parte alla prima esecuzione in tempi moderni de Il Geloso sincerato di Giuseppe Nicolini (pubblicato il CD Bongiovanni) presso il teatro Municipale di Piacenza con la regia di Enzo Dara. Nel dicembre dello stesso anno ha cantato ne La Bohème rappresentata al teatro della Fortuna di Fano e nella Valle dei Templi di Agrigento con la regia di Luciano Pavarotti. Nel 2005 ha partecipato alle seguenti produzioni: L'amore delle tre melarance di Sergjei Prokofiev nell'ambito del progetto Operadomani (As.Li.Co.), Internet, opera in un atto in prima esecuzione assoluta su libretto di Lorenzo Arruga e Le Nozze di Figaro di Mozart per il Circuito Lirico Lombardo. Recentemente ha debuttato nel Barbiere di Siviglia prodotto dall'As.Li.Co. con la regia di Filippo Crivelli.
In ambito concertistico si ricordano la Messa da Requiem di Donizetti per il 50° anniversario della morte di Toscanini presso il teatro dal Verme di Milano e il teatro della Pergola di Firenze, il concerto in onore di Luciano Pavarotti al teatro Donizetti di Bergamo e il recentissimo concerto per capodanno con la Filarmonica Toscanini diretta da Dmitri Jurowski rappresentato al teatro Municipale di Piacenza e all'Auditorium Paganini di Parma.
Inoltre con la stessa passione e dedizione per il canto. Già insegnante presso il Conservatorio di Canton, è Professore onorario presso l'Università di Quingdao e Professore ospite all'Università di Hainan (Cina). Ha inoltre al suo attivo diverse Masterclasses sul Bel Canto italiano: tecnica e stile che stanno alla base del suo metodo d'insegnamento.

Paola Cigna, soprano

Allieva di Jolanda Meneguzzer, si diploma in Canto con lode e menzione speciale presso il Conservatorio "Cherubini" di Firenze sotto la guida di Walter Alberti.
Si impone tra il 1994 ed il 1997 in numerosi concorsi nazionali ed internazionali ("Pagliughi" di Cesena, "Tito Schipa" di Lecce, "Prima Scrittura" di Firenze, "Francisco Viñas" di Barcellona, "Leyla Gencer" di Istanbul), quindi debutta (1996) al Teatro Comunale di Modena ne La prova di un opera seria di Francesco Gnecco, prima di volare in Francia, per cantare Vagaus nella Jiuditha triumphans di Vivaldi all'Opéra Comique di Parigi e all'Opera di Lille sotto la direzione di Jean-Claude Malgoire, ripreso dalla rete televisiva Arte France.
Nello stesso anno è Lucia nella Lucia di Lammermoor al Teatro dell'Opera Giocosa di Savona, dove prende parte anche ad altre produzioni. Interpreta i ruoli di Frasquita nella Carmen di Bizet e quello di Papagena in Die Zauberflöte al "Carlo Felice" di Genova, quindi Lisette ne La Rondine al Teatro del Giglio di Lucca (registrato per la Kicco Classic). Al Teatro "Alighieri" di Ravenna canta La Locandiera di Auletta, mentre al Tiroler Landestheater di Innsbruck è dapprima Despina in Così fan tutte poi Gilda in Rigoletto, Pamina in Die Zauberflöte e Corinna ne Il viaggio a Reims.
Nei panni di Gilda debutta al Teatro "Verdi" di Busseto, per poi riproporsi a Ravenna, Jesi, Fermo, Prato, Sassari e, per la stagione del "Petruzzelli" di Bari, al Castello Svevo. Nel 1998 nell'ambito delle celebrazioni per il Centenario Donizettiano è Adina ne L'elisir d'amore al Teatro "Donizetti" di Bergamo. L'anno successivo debutta al Teatro alla Scala di Milano con Die Frau ohne Schatten per la direzione di Giuseppe Sinopoli, e subito dopo interpreta Amina ne La Sonnambula con Alberto Zedda nei Teatri di Lucca, Livorno e Mantova prima di riprendere titolo e ruolo a Messina sotto la bacchetta di Julian Kovatchev. Nel 2000, è Zerlina al Teatro Astra di Bassano del Grappa e, al Comunale di Bologna, è Lei, protagonista femminile de La notte di un nevrastenico di Nino Rota e di Lauretta in Gianni Schicchi per la direzione di Zoltán Peskó. Canta in prima assoluta Vittoria sul sole di Angelo Russo al Teatro "Niccolini" di Firenze e Nove icone per una madre di Roberto Solci per il Ravenna Festival.
Tra gli ultimi debutti e riprese ricordiamo  Cilla ne Il Socrate immaginario al Teatro alla Scala di Milano per la regia di Roberto De Simone e Susanna ne Il Segreto di Susanna presso la Musashino Civic Cultural Hall di Tokyo. Recentissimo successo personale in Lucia di Lammermmor nel ruolo del titolo nel cortile di "Palazzo Farnese" a Piacenza.
Incisioni cd: Don Pasquale – Kicco Classic, Torvaldo e Dorliska – Naxos, Die Schöpfung – Diapason, Eliogabalo – Ducale Music, Concerto per Nassiriya – Idyllium, Mottetto Saeviat tellus inter rigores di G.F. Haendel uscito per la rivista "Classic Voice" ed eseguito in diretta mondiale per Radio 3 Rai  nel giorno dei festeggiamenti di Haendel, aprile 2009.
Riprese dvd: Nabucco – Arthaus musik Rai Trade, Juditha Triumphans – Arté Television

Pippo Santonastaso, attore

Scoperto da Marcello Marchesi , Pippo Santonastaso artisticamente nasce agli inizi degli anni '70,
a seguito di una fortuita performance improvvisata con il fratello Mario (per un provino televisivo), quasi una scommessa tra amici, che invece segna l' origine di una nuova coppia cabarettistica, che si afferma subito in campo nazionale, ottenendo un successo immediato .
Pippo , coadiuvato dal partner, prende parte a tutte le trasmissioni che la RAI (in quegli anni unica emittente televisiva) manda in onda, sia nel ruolo di protagonista che nelle vesti di "ospite", facendosi notare per la straordinaria mimica facciale, ma soprattutto per il particolare modo di far ridere, basato sulla improvvisazione, sull' arguzia, con inventiva e naturalezza, accentuando le situazioni piu' divertenti, consuete o surreali, con la sola forza della semplicita'.
Il tutto sempre sapientemente condito dall ' accompagnamento musicale del chitarrista Mario, il cui commento sonoro risulta essere spesso la molla che fa scattare lo spunto comico del fratello.
Pippo Santonastaso partecipa a trasmissioni radiofoniche e ad una serie incredibile di "serate" a diretto contatto con il pubblico, le popolari "feste di piazza", vero termometro della notorieta', ma anche arma a doppio taglio in caso di difficolta' tecnico-ambientali, in quanto eseguite davanti a spettatori esigenti, non sempre attenti, tuttavia ugualmente impietosi nella critica, non intimoriti dalla presenza di telecamere.
L' eccitante pericolo di non piacere diventa per Pippo una quotidiana sfida con se stesso.
Il timore di "toppare", invece di fargli perdere colpi, lo stimola al punto di fargli acquistare sicurezza, permettendogli di aggiungere alla gia' collaudata maturita' professionale divisa con Mario, nuove esperienze, questa volta come "solista".
Alternando i ruoli a seconda delle necessita' diventa presentatore - show-man - regista - direttore artistico - intrattenitore - conduttore televisivo - animatore - presentatore di: sfilate di moda - concorsi canori - saggi di danza - e di concerti musicali.
Prende parte a parecchi films caratterizzando magistralmente i personaggi che gli vengono affidati e, sempre nel cinema, incontra e collabora con registi prestigiosi tra i quali: Steno - Dino Risi - Nanni Fabbri - Neri Parenti - Sergio Martino - Romolo Siena - Castellano e Pipolo - Giorgio Capitani.
Lavora con Adriano Celentano - Lino Banfi - Johnny Dorelli - Renato Pozzetto - Paolo Villaggio - Gigi Proietti, per fare qualche nome, mentre le pellicole di maggior successo sono, tra le altre,
"Mani di velluto", "Asso", "Il bisbetico domato", "Spaghetti a mezzanotte", "Pappa e ciccia ".
Partecipa a diverse Fictions e Sit-Comedy per la televisione, tra le quali "Il vigile urbano"(14 puntate), "Le avventure di Don Fumino"(26 puntate), "Un medico in famiglia", "Il Maresciallo Rocca", "Casa dolce casa", "Distretto di polizia", "Papa Giovanni", "Nebbie e delitti 2", "La famiglia Gambardella".
Molto efficaci risultano anche gli spots del piccolo schermo girati per Nordica, SuperFaust, Saeco, Alemagna, Perugina, oltre a numerosi altri messaggi promozionali girati per Reti Regionali.
Con il fratello Mario si aggiudica per due anni di seguito il "Premio Nazionale della Critica Radiotelevisiva " di Chianciano Terme.
Altra passione di Pippo, mania per giunta adattissima alle capacita' burlesche della sua vis-comica e con la quale riesce ad accattivarsi ovunque il plauso e la benevolenza della platea, e'
l ' "Operetta". Con l ' attuale "Compagnia"si esibisce da oltre 9 anni nei maggiori teatri italiani, senza pero' trascurare gli altri impegni, primo fra tutti il lavoro con Mario, con il quale continua a portare in giro uno spettacolo di cabaret vivo e frizzante, proprio perche' continuamente aggiornato.
Di recente e' entrato a far parte della "Compagnia di teatro dialettale Bolognese - Bruno Lanzarini".
Malgrado abbia tagliato il traguardo di 40 anni di palcoscenico, Pippo Santonastaso e' ancora oggi alla ricerca di nuove idee, di creazioni artistiche capaci di stupire un pubblico che non l' ha mai abbandonato e che, tra un cerone e l' altro, fa ormai parte della sua vita.

www.pipposantonastaso.it


Vedi anche:
http://concertodautunno-cur.blogspot.it/2010/12/pippo-santoanastaso-attore.html

Gilberto Tarocco, clarinetto, clarinetto basso, sax baritono e tenore, flauto

Dopo aver conseguito la maturità scientifica si diploma in clarinetto presso il conservatorio "A. Vivaldi" di Novara , studiando con il maestro Maurizio Longoni e frequentando il corso di musica da camera con il maestro Franco Pomarico. Nel 1991 vince il concorso nazionale di musica da camera di Sesto S. Giovanni (MI) e nel '92 ottiene il II premio al concorso internazionale di musica da camera di Rovereto (TN).
Dal 1985 sotto la guida di Paolo Tomelleri studia saxofono e clarinetto approfondendo le conoscenze nell'ambito della musica jazz e leggera.
Ha collaborato con la Civica Orchestra di Fiati del comune di Milano come saxofonista e con varie orchestre jazz dell'area milanese: Paolo Tomelleri Big Band, Cotto's Club orchestra, New Forties Big Band, Lago Maggiore Big Band, Jumpin' Jazz Ballroom Orchestra.
Ha partecipato a numerosi lavori discografici tra i quali: "From duo to Big Band" (1995) e "Unforgettable" (1999) con la Big Band di Paolo Tomelleri, "La Banda Bassalti" e "Non c'è Motivo" con il gruppo di Jazz tradizionale Banda Bassalti, "Vivaldi's Four Seasons" con l'orchestra del musicista napoletano Sandro Cerino, "Jazz.it" con l'ensemble del pianista Giuseppe Emmanuele, "Festival di Festival" e "Vincenzo Magio ed i tre Re" con l'ORKESTRA ZBYLENKA.
 Ha suonato al fianco di noti jazzisti tra i quali: Emilio Soana, Rudy Migliardi, Ettore Righello, Michael Rosen, Danilo Moccia, Tino Tracanna, Stefano Bagnoli, Claudio Allifranchini, Riccardo Fioravanti, Sante Palumbo, Giulio Visibelli, Giampiero Prina, Arrigo Cappelletti.
Ha partecipato al tour "Quelli che il jazz...." con il cantante Enzo Jannacci.
Numerose sono le collaborazioni per il teatro , la radio e la televisione (RAI, Mediaset, Radio Televisione della Svizzera Italiana) sia in qualità di esecutore che di arrangiatore; sempre con la big band di Paolo Tomelleri accompagna alcuni famosi musicisti come Lee Konitz, Dan Barret, Tom Baker e Bill Ramsey in tour in Italia, Svizzera e Germania. Dal Settembre 1990 al giugno 2000 è direttore didattico ed insegnante di clarinetto, saxofono, musica d'insieme e teoria presso l'Accademia Musicale "Concordia S. Cecilia" di Caronno Pertusella -VA-.
Collabora con l'Orchestra del Teatro Regio di Parma in qualità di arrangiatore per la rassegna estiva 2004 dedicata alla musica leggera degli anni '50 scrivendo per le cantanti Amy Stewart e Silvia Mezzanotte.
Attualmente è docente di clarinetto e saxofono presso l'Accademia Ticinese di Musica Moderna a Locarno (CH), presso la scuola "Progetto Microkosmos" di Cislago (VA) e presso la scuola "Mondo Musica" di Varese.
Nel 2004 entra a far parte della Società Svizzera di Pedagogia Musicale.

Federica Iannella, organo

E' nata e vive a Senigallia, dove dal 2002 è Organista titolare presso la Chiesa Santa Maria della Neve. 
Ha svolto i suoi studi musicali presso il Conservatorio "G. Rossini" di Pesaro, diplomandosi in Organo e Composizione Organistica con il Maestro Marco Arlotti e presso il Conservatorio "A. Pedrollo" di Vicenza, laureandosi cum laude in Discipline Musicali (indirizzo Interpretativo Organistico) sotto la guida del Maestro Roberto Antonello. Ha approfondito lo studio della prassi esecutiva della musica italiana e tedesca per organo, frequentando i corsi triennali dell'Accademia di musica Italiana per organo di Pistoia. Ha inoltre partecipato a numerosi corsi di specializzazione con docenti di grande prestigio, studiando una vasta letteratura organistica, dal rinascimento italiano al romanticismo francese e tedesco.
Invitata ad esibirsi in prestigiosi festival italiani e stranieri (Germania, Francia, Belgio, Austria, Repubblica Ceca, Stati Uniti e Russia) svolge un'intensa attività concertistica come solista ed in formazioni corali ed orchestrali. Ha inciso diversi Cd, tra cui, in prima esecuzione mondiale, le Sonate a quattro mani di Giovanni Morandi (Tactus 2006) e le Sinfonie per organo a quattro mani di Gioachino Rossini (Tactus 2009), assieme all'organista Giuliana Maccaroni.
Alla formazione organistica affianca quella musicologica: laureatasi col massimo dei voti in Discipline Musicali presso l'Università di Bologna, ha curato trascrizioni in chiave moderna ed edizioni critiche di Opere liriche e strumentali. 
E' Direttore Artistico del Festival Organistico Internazionale, città di Senigallia (www.organsenigallia.com), promosso e sostenuto dalla Fondazione Uccellini - Amurri in collaborazione con il Comune di Senigallia.
E' docente di Organo presso il conservatorio "F. Cilea" di Reggio Calabria.